Giovanissimi Regionali Professionisti: Clamoroso!! Grosseto-Gavorrano A si rigioca

luca.ginanneschi@grossetosport.com

Il giudice sportivo, ha deciso che Grosseto-Gavorrano A, del 2 febbraio terminata 0-1, si deve ripetere. Pubblichiamo integralmente le motivazioni che hanno portato alla clamorosa decisione:   CAMPIONATO GIOVANISSIMI REGIONALI GARE DEL 2/ 2/2013 DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO GARA : U.S. GROSSETO/U.S. GAVORRANO DEL 2 FEBBRAIO 2013 (0-1).

Sciogliendo la riserva contenuta nel C.U. n. 42 del 7.2.2013;

-il Giudice Sportivo Territoriale, rilevato dal rapporto arbitrale che:

l’arbitro, per sua stessa ammissione, ha dichiarato di aver ”espulso il calciatore De Bianchi Nicolo’ n. 8 U.S. Grosseto per averlo erroneamente ritenuto responsabile di doppia ammonizione”.

Tutto cio’ premesso, ricorda questo Giudice che non può parlarsi di insindacabilita’ tecnica di fronte ad un errore riconosciuto dall’arbitro. Esula all’uopo la eccezione dell’insindacabilita’, dato che e’ l’arbitro stesso che, con l’atto ufficiale a tale scopo stilato, riconosce, anzi attesta, di essersi sbagliato; in casi del genere l’Organo di disciplina sportiva non si sostituisce all’arbitro in una valutazione tecnica, ma si limita a prendere atto dell’errore, correttamente ammesso e certificato dal Direttore di gara, per giudicare se tale errore abbia influito sulla regolarita’ di svolgimento della gara, per l’eventuale applicazione dell’art. 17 comma 4 del Codice di Giustizia Sportiva. Nella fattispecie si ritiene che l’errore ebbe ad influire sulla validità dell’incontro, se e’ vero che esso si concluse, dopo la irregolare espulsione del calciatore,con la squadra locale in obbligata inferiorita’ numerica.

Per questi motivi il G.S.T. dispone la ripetizione dell’incontro e trasmettegli atti alla Segreteria del Comitato per le incombenze di rito.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW