Vigilia di Grosseto-Sestri Levante. Bifini: “Vogliamo fare punti. Con me in campo chi sta meglio”

mister Bifini

Grosseto Ecco quanto dichiarato nella conferenza stampa odierna dal mister biancorosso, Alessio Bifini, alla vigilia di Grosseto-Sestri Levante, match importante in chiave salvezza e valevole per la 19ª giornata del girone E di Serie D, che i biancorossi affronteranno senza Fagnoni (rottura dei legamenti) e Lopez (infortunio agli adduttori):

<<Oggi l’allenamento è stato particolare, visto che abbiamo trovato il campo piuttosto ghiacciato. Affronteremo un avversario che abbiamo anche studiato in video, ma lo faremo senza snaturarci tatticamente e, soprattutto, mostrando il nostro spirito di gruppo. Col Sestri Levante sarà una battaglia agonistica e noi dovremo essere bravi a non commettere sciocchezze, in particolare a livello mentale. Ho una squadra molto giovane e mi rendo conto che non sarà facile ripetere certe prestazioni, ma so che i miei ragazzi giocheranno con grande grinta e determinazione, indipendentemente da quello che sarà il risultato finale. Per quello che riguarda la formazione, non ho ancora deciso, ma valuterò stasera. Su Bezziccheri posso dire che prima di far firmare un calciatore mi interessano le sue qualità come uomo. In ogni caso, giostra come seconda punta o esterno d’attacco ed è a disposizione. Sia chiaro: con me gioca chi sta meglio, perché siamo tutti utili, ma alla fine nessuno è indispensabile. Domani partiremo con una difesa a quattro, poi vedremo nel corso del match. Mi interessa parlare sempre di squadra e poco importa che a scendere in campo siano, che ne so, sette giovani o sette grandi, quello che mi interessa è che il contributo di tutti, inteso come collettivo, porti punti. Per la porta, invece, ho parlato con i due portieri e ho comunicato loro che non c’è un titolare. Dobbiamo continuare a lavorare intensamente. La squadra è nata da poco ed è stata completamente rifatta, per cui è necessario riuscire a darle una sua identità. Ci interessa fare punti, ci crediamo. Negli occhi dei miei ragazzi leggo solo tanta determinazione e desiderio di sudare e di sacrificarsi. Se ognuno di noi, me compreso, lavora e lavorerà bene, lo farà non solo per se stesso, ma per il Grosseto e per Grosseto inteso come città. Certo, c’è il problema del match a porte chiuse, ma la cosa varrà anche per gli avversari>>.

 

1 Comment
  1. attilio regolo 3 anni ago
    Reply

    Io mi fido di quest’uomo. E’ un grossetano vero e non puo’ che volere il bene di Grosseto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news