Connect with us

Terza Categoria

Scansano: respinto il reclamo di Bigoni. Il tecnico out fino a gennaio.

Published

on

Reclamo Asd Polisportiva Scansano avverso squalifica dell’allenatore Luca Bigoni Luca fino Al 19\1\2014

Reclama tempestivamente la ASD Polisportiva Scansano avverso la sanzione in oggetto comminata dal G.S. di Grosseto con la seguente motivazione: “ A fine gara in prossimità degli spogliatoi si avvicinava al DG e teneva comportamento ripetutamente irriguardoso ed offensivo nei confronti del DG stesso”. La società reclamante chiede un riesame del provvedimento, inizialmente sostenendo che il DG avrebbe operato uno scambio di persona.
Infatti il presidente della società, firmatario del reclamo, parlando in prima persona, asserisce che
l’allenatore non si sarebbe avvicinato all’arbitro, ma di essere invece stato lui stesso ad interloquire
con il D.G. con uno scambio di battute, peraltro alimentate dal comportamento dell’arbitro stesso,
che non avrebbe risposto alla stretta di mano a fine gara polemizzando con il presidente. La società si rende infine disponibile ad essere udita, senza farne esplicita richiesta, e pertanto non
convocata. La CD esaminati gli atti, acquisito il supplemento di rapporto decide di respingere il reclamo.
L’arbitro è assolutamente certo che il soggetto con il quale ha interloquito fosse l’allenatore Bigoni e
non il presidente Camarri (presente in panchina quale f.f. di massaggiatore), ribadisce altresì le
offese ricevute e, seppure ammettendo di aver interloquito polemizzando con il Bigoni, nega di
averlo fatto a voce alta urlando. Osserva la CD come assolutamente certa sia l’identificazione dell’allenatore, così come assolutamente certo è il comportamento irriguardoso ed a tratti offensivo del medesimo. E’ di tutta evidenza come il Dg avrebbe dovuto evitare qualsiasi commento o risposta polemica, ma certo l’averlo fatto, come ammesso, non doveva consentire al Bigoni di tenere comportamento
irriguardoso.
Giusta la sanzione nella sua determinazione per cui va confermata.

La C.D. respinge il reclamo ed ordina incamerarsi la tassa relativa.

Advertisement
4 Comments

4 Comments

  1. pampa

    13 Dic 2013 at 11:17

    ma questo è scemo porino !! ha fatto casino tuttA LA partita oltre a tenere un comportamento da superiore nei confronti di tutte e due le squadre in campo.. possono dare conferma anche i giocatori dello sticciano .. non sapeva nemmeno il regolamento, visto che quando sono dovuto entrare, ha autorizzato il cambio con la palla in campo, precisamente stava battendo il portiere avversario, ha fermato il gioco e ha autorizzato la sostituzione cosa chè non sta nè in cielo nè in terra. Ok sono ragazzi giovani e devono imparare, l’ errore ci sta , e non lo metto in dubbio, ma se uno decide di fare l’arbitro DEVE CONOSCERE ALMENO LE REGOLE DEL CALCIO.
    DOPO tutto il povero bigoni non ha detto nemmeno una parola SIA durante che dopo la partita, e si trova squalificato fino a gennaio senza motivo, NON ESISTE ! per di più Facciamo reclamo, dicendo che è il presidente ad aver parlato e il DG CONFERMA IL SUO atteggiamento da superiore essendo sicuro che era bigoni e respingendo il reclamo.
    Questi ragazzini devono imparare e va bene, ma avere anche atteggiamenti da ” GRANDI/ SUPERIORI” E NON capirci una sega di pallone è qualcosa di INGUARDABILE, rovinano il calcio e basta !!

  2. SCANSANO

    13 Dic 2013 at 22:36

    Semplicemente assurdo, un madestro modo di rubare i soldi alle società incamerando la tassa del reclamo. Non era così diffcile capire lo scambio di persona sarebbe bastato chiedere al signor arbitro di fare una descrizione fisica di Bigoni e forse avrebbero capito che aveva preso un abbaglio, senza scrivere una marea di cazzate per giustificare l’ingiustificabile. La giustizia sportiva stà forse diventando peggiore di quella ordinaria…

  3. anonimo......

    14 Dic 2013 at 10:53

    Parlo da giocatore di calcio di 38 anni che di campionati di calcio penso qualcuno di averlo visto e giocato. A questo punto siamo arrivati proprio a toccare il fondo, mi riferisco alla sezione arbitri, in particolar modo della Provincia di GROSSETO, PERCHE’ E’ QUELLA CHE CONOSCO MAGGIORMENTE. SIGNORI ISTRUTTORI O DESIGNATORI O COME VI PIACE ESSERE CHIAMATI, mettetevi nei panni delle società un minuto: si comincia prima dell’estate con sagre, a cercare sponsor, ecc. per poter trovare qualche soldo per iscrivere la squadra del paese. Si passa, poi, a trovare i ragazzi e giustamente portarli a giocare nei paesi almeno i romborsi del gasolio come minimo mi sembra giusto darli e per finire le visite mediche. A questo punto arriva il bello, perché inizia il campionato e mandate arbitri appena usciti da un breve corso e zero esperienze in campo. A causa di tale inesperienza:
    1 SUCCEDE RIPETUTAMENTE TUTTE LE DOMENICHE CHE GLI ARBITRI FALSINO (PER INESPERIENZA, CAPITE BENE) PARTITE CON CLAMOROSE DECISIONI (FUORIGIOCHI, RIGORI, ESPULSIONI – PERCHE’ MAGARI STA ANTIPATICO ALL’ARBITRO E NON PER IL FATTORE CAMPO -) senza mai una decisione piu giusta per una o per l’altra squadra. Credetemi, signori, noi che andiamo in campo siamo 22 e spesso anche tra avversari PARLANDO ci capiamo bene quando vediamo decisioni che hanno dell’inverosimile. POI, FINITA LA PARTITA, SE L’ACQUA NON E’ A 300 GRADI PER L’ ARBITRO, questi TI FA LA MULTA SENZA SAPERE MOTIVI QUALI POSSONO ESSERE ANCHE ROTTURE IMPROVVISE, ecc. Poi la cosa più clamorosa è lo scrivere ‘sti c…. di referti come cavolo pare a loro e dire spesso cose non vere, fatto che ritengo veramente scandaloso. A tal proposito, l’esempio piu clamoroso è quello dello scambio di persona (vedi mister Bigoni con il sig Camarri). Credo che alla fine invece di uscire dai campi sia per aver vinto che perso, le società debbano sempre preoccuparsi di ‘sti c… di referti che scrivono queste persone e non li definirei arbitri. Avete toccato il fondo signori.

  4. pampa

    17 Dic 2013 at 12:39

    completamente d accordo con te anonimo.
    io michele zamattina come ti chiami, arbitro di 17 anni, incompetente puro, il referto lo farei a te , ma per radiarti da tutti i campi perchè sei scandaloso !

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi