Calcio Eccellenza Primo piano

Crisi Sporting Cecina: in cinque costretti a cambiare squadra per motivi economici

Cecina (Li) Non molto tempo fa, Gazzarri, presidente dello Sporting, ha fatto presente ai cecinesi le difficoltà economiche che sta affrontando nel gestire il campionato di Eccellenza. Una sorta di grido di aiuto rimasto inascoltato, tanto che nei giorni scorsi il numero uno rossoblù è tornato a dire le stesse cose. Insomma, crisi economica in casa Sporting Cecina e cinque giocatori importanti che, per questo, dovranno lasciare il club. Si tratta di: Andrea Ghelardoni, Mirko Bigazzi, Edoardo Degl’Innocenti, Nikolas Pellegrini ed Eneri Tanaj. Questo è ciò che riporta un articolo di Toscanagol.it nel quale proprio Ghelardoni è uscito allo scoperto con un’intervista dove ha svelato che il sodalizio rossoblù ha avvisato lui e gli altri quattro giocatori di non poter mantenere gli accordi presi fino a dicembre. Un modo diretto per mettere di fronte a un bivio i giocatori in questione che, loro malgrado, hanno deciso di comune accordo con il club di non proseguire più il rapporto. Ai cinque, poi, va aggiunto El Falahi che, come avevamo preannunciato tempo fa, non solo interessa all’Atletico Piombino, ma da alcuni giorni pare che si stia allenando con i nerazzurri, pronto a diventare uno di loro non appena la finestra di mercato lo consentirà.

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

1 Comment

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • devono terminare il campionato per non falsarlo.poi ripartono dalla terza categoria.quando i soldi non ci sono nessuno può fare debiti.magari possono fare il settore giovanile e via