Grosseto-Nuorese: le pagelle

la panchina del Grosseto
GROSSETO 6,5 Un cuore immenso. Dalla cintola in su, appare devastante in molte occasione dell’incontro. Conferma lacune difensive che potrebbero essere un freno nel prosieguo del campionato.
LANZANO 5,5 Incolpevole sull’autogol. Appare fuori posizione in occasione del secondo. Inarrivabile la punizione, rimane inoperoso per il resto dell’incontro.
BAYLON 5 Colpevole sull’autogol che mette la partita in salita. Si perde l’uomo in compagnia di Ciolli e l’attaccante svetta imperioso ed incontrastato sul secondo gol. Esce al 57′ per Di Gennaro.
CIOLLI 5 Non trasmette sicurezza, molte le incertezze, come nella circostanza del secondo gol.
SCHETTINO 5 Si perde l’uomo che scende sul fondo per crossare in occasione del secondo gol e provoca la punizione al limite dell’area da cui nasce la terza rete ospite.
LIBUTTI 6 Complice l’emozione, si perde nel primo tempo. Nel secondo sembra aver trovato la giusta concentrazione e riesce a far vedere buone cose.
VACCARO 6 Under di prospettiva, buona spalla per Platone.
PLATONE 6 Buona la prima parte di gara, scompare dalla manovra con il passare del tempo e al 61′ esce per Nappello.
CREMONINI 6 Dimostra personalità e buona visione di gioco.
LAVOPA 7 Anche lui under di spessore, dimostra personalità e buona visione di gioco. Autentica freccia biancorossa, la sua fascia, sembra un binario per l’alta velocità. Rapido, sgusciante, vedi il rigore procuratosi e tecnicamente bravo. Richiamato sovente a maggiore disciplina tattica dal mister.
ZOTTI 7,5 Re Mida, quello che tocca si trasforma in gol. Di rigore ristabilisce il primo equilibrio, per il resto lampi di gioco illuminanti come nel terzo gol. Autentico cuore pulsante della squadra per generosità.
PALUMBO  7 Debutto e gol da bomber di razza, che riapre l’incontro.
DI GENNARO  7 Entra al 57′ al posto di Baylon, scelta tecnica per cercare di riaprire la partita. Si prodiga alla ricerca dell’impresa, entra in partita a fermarlo la mano del portiere ospite che respige sulla traversa quello che sarebbe stato un gol da ricordare come… la rimonta impossibile.
NAPPELLO 7 Per lui solo 24′. Entra al 61′ al posto di Platone. Entra subito in partita e si rivela determinante nel lavoro per agguantare il pareggio. Sfortunato all’86’ quando si fa male ed costretto a lasciare il campo.
MURANO S.v. Entra all’86’ per uno sfortunato Nappello.
Arbitro  
GAROFALO 6 Gara condotta con sufficiente equilibrio.

 

3 Comments
  1. Doc55 4 anni ago
    Reply

    Lavopa é da 8. Un bambino con i piedi di un adulto ed un gran cervello. Lo stesso Mr non lo limita piú di tanto.

  2. Grifo1912 4 anni ago
    Reply

    Concordo con DOC. Luca, ogni tanto un 8, che mi pare sia il massimo che date, non sarebbe male. 8 a Zotti ed 8 a Lavopa che oltre alla tecnica da ala sinistra di vecchi tempi ha anche due polmoni da maratoneta. Zotti si conosceva gia e conferma i suoi ottimi meriti. Quando misi il suo scorer di un gol ogni due partite un fedelissimo di Pierino mise in dubbio queste qualita da goleador. Beh, per un trequartista …tre gol in due partite… Poi che palle al millimetro!!!

  3. Michele 4 anni ago
    Reply

    Sicuramente qualcosa da registrare nella fase difensiva c’è, però, a ben guardare, la Nuorese ha fatto 3 gol con un unico tiro in porta su azione (più un autogol ed una punizione calciata alla Pirlo); oltre a ciò, non ricordo altre parate importanti del nostro portiere, nè altre loro grosse occasioni da gol. Diciamo che un po’ di intesa in più e un pizzico d’ingenuità in meno potrebbero anche bastare a migliorarci dietro. Davanti, nulla da dire, è il miglior attacco del campionato.
    Per quanto mi riguarda, mezzo voto in più a tutti per l’abnegazione, la determinazione, la grinta, il cuore e la voglia di lottare dimostrati quando eravamo sotto 1-3, roba che allo Zecchini non si vedeva più da anni!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW