Camilli dà l’addio a Pichi

Thomas Pichlmann - foto Fabio Lubrani - www.grossetosport.com

Grosseto. Venti giorni fa Piero Camilli e Thomas Pichlmann si sono salutati calorosamente dopo che l’austriaco ha rinunciato a un mese di stipendio per andare in ferie anticipate, forte del contratto pluriennale che lo lega al Grosseto. Ieri, però, il patron unionista ha comunicato al giocatore di voler lasciare il calcio e l’ha invitato a cercarsi un’altra squadra. Per questo, la settimana prossima Pichi tornerà in Italia per rescindere anticipatamente il suo contratto col Grifone, ma, come comunicatoci dalla collega italo-austriaca Alice Kopp, c’è già pronto il Wacker Innsbruck. In Austria la notizia dell’ingaggio di Pichlmann è stata data addirittura ieri.

24 Comments
  1. Mazzolatore 5 anni ago
    Reply

    E risiamo daccapo! Un’altra estate di merda. Ma a che gioco si gioca? Dateci qualche notizia positiva per favore. Perché deve trattare sempre i tifosi in questo modo? Cosa gli costa dire si o no?

  2. ser 5 anni ago
    Reply

    Per ora solo notizie poco rassicuranti.

  3. Grifo1912 5 anni ago
    Reply

    Cioe Camilli avrebge rescisso il contratto con Pichlmann perche lui, cioe Camilli, intende lasciare il calcio?
    Ci risiamo? Io c’ho du palle grosse come il Colosseo.
    Ma grosse eh!
    Ricomincia la tiritera dell’anno scorso?
    Per me ci sono seri seri problemi.

  4. marco g. 5 anni ago
    Reply

    Lascia il calcio ma sarebbe il caso vendesse prima………..tanto come al solito non trova a chi vendere e ha fine agosto fa la squadra………

  5. Il bersani 5 anni ago
    Reply

    Caro Yuri, con questo articolo hai dato un assist formidabile ai pessimisti, non ci voleva….in effetti, quanto riportato cozza con il vs articolo dell’altro giorno ove si paventava un certo ottimismo per il prossimo futuro. Che dire, aspettiamo il 30 giugno, come hai detto

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Carissimo Bersani,
      il compito che ho è quello di raccontare come stanno le cose, non di inventarmele come fanno tanti. Devo aggiornare continuamente la situazione e riportare sempre le cose in modo corretto, senza farmi prendere da facili isterismi. Camilli in questo momento è amareggiato e ha cambiato completamente atteggiamento rispetto a neppure dieci giorni fa. Se vuoi, prova a domandare cosa ha detto a certe persone l’ex-presidente unionista subito dopo Grosseto-Gubbio e capirai perché c’era ottimismo così come è verissimo, lo ribadisco, il discorso con Braglia. Comunque, se mi chiedi le mie sensazioni, ti continuo a dire che alla fine iscriverà il Grosseto. Capisco il sentimento di voi tifosi, di tutti, indistintamente, ma è una fase nella quale nessuno può far cambiare idea a Piero Camilli. Solo lui sa quel che farà davvero ed è perfettamente inutile questo giochino al massacro con tutti contro tutti e molti contro Camilli. Uno che lascia può farlo in molti modi, ma il patron unionista sta rispettando tutte le scadenze (anzi, le ha perfino anticipate) in vista dell’iscrizione del 30 giugno prossimo. Questo sì che è un dato positivo! Tutto il resto, così come arrivi e partenze fanno parte del gioco. I calciatori professionisti sanno che non hanno troppe certezze, per cui, partito Pichi (che resterà nei cuori di tutti) arriverà qualcun altro. Per intendersi, Pichlmann, Gambino e Lugo, per fare dei nomi, pesavano davvero molto sul bilancio unionista e non tutti hanno reso a dovere. Si può dire che certi atteggiamenti hanno stancato, che sono sbagliati e quanto altro e possiamo concordare tutti insieme, ma tutto ciò non sposta di una virgola il problema: i soldi sono di Piero Camilli e senza di lui, almeno per il momento, non c’è nessuno pronto a rilevare il Grosseto per tenerlo almeno in Lega Pro. Se qualcuno, poi, non gradisce più Camilli o ha qualcosa di personale con lui, può contattarlo personalmente e otterrà risposte adeguate. In ogni caso, ognuno di voi è libero di pensare o di agire come meglio crede. Per quello che mi riguarda, attenderò con fiducia l’arrivo del 30 giugno e se avrò sbagliato nel credere in certi segnali mi comincerò a preoccupare per il futuro del Grosseto, ovviamente solo dopo l’eventuale mancata iscrizione.

  6. sirio 5 anni ago
    Reply

    Scusa bersani, “assist ai pessimisti”. Ma secondo te per come e’ la situazione attuale uno deve essere tranquillo e sereno?

  7. ser 5 anni ago
    Reply

    Siamo, come al solito, alle comiche: Lascia il calcio e sul sito ufficiale del Grosseto si invitano gli sportivi a rinnovare la tessera del tifoso !

  8. Orgoglio maremmano 5 anni ago
    Reply

    Ma gli altri 7/8 con il contratto pluriennale rimangono? O è’ solo per alleggerirsi di un contratto molto oneroso ed scarso rendimento? A mio modo di pensare meno rimangono e meglio è’ in tutti i casi

  9. Andrea 5 anni ago
    Reply

    Oggettivamente concordo con Orgoglio maremmano, mi spiace per Pichi persona, ma per quello che ho visto in campo, non mi dispiace così tanto, mi ha lasciato molto a desiderare e a quanto pare anche al presidente….

    • ser 5 anni ago
      Reply

      Va bene che ha avuto scarso rendimento, che ha lasciato molto a desiderare e che ha un contratto molto oneroso. Bastava invitarlo a scegliersi un’altra squadra senza accampare il motivo dell’abbandono del calcio

  10. fiore810 5 anni ago
    Reply

    Basterà aspettare una quindicina di giorni poi sapremo con chi abbiamo avuto a che fare e chi avrà ragione e soprattutto come si sarà comportato. E noi come da un po di anni a questa parte pazzienteremo ancora per poi, però, tirare le somme

  11. Grifo1912 5 anni ago
    Reply

    Se fosse una donna penserei a problemi del ciclo. Si un giorno euforico (sempre meno), un giorno depresso. Queste cicliche alternanze umorali, dalle stelle alle stalle, non sono un buon segno.
    Per noi di sicuro, ma anche per lui.
    Che ve devo di, direbbe lui…n’antra estate der ka…?
    Una non gli è bastata? Non gli è bastato un campionato ipertribolato proprio per i ritardi e le titubanze?
    Che non si diverte piu lo dice da tre anni o quattro.
    Anche noi è tanto che non ci si diverte piu, allo stadio.

  12. Andrea 5 anni ago
    Reply

    Trovo eccessivo tutto questo allarmismo, in fondo è andato via un attaccante di oltre 35 anni che più di metà campionato ha camminato in campo e sembrava fosse totalmente fuori dal gioco… Ricordo che fino a qualche mese fa quando Camilli disse le caccio tutti, in pochi dissero che nn aveva ragione… Mi spiace più x biraschi che era un gran bel difensore che per pichi, calcisticamente parlando…. Il problema nn è perciò l’addio dell’austriaco ma la paura di tutti i tifosi di ripetere l’ennesima estate di lasciò-resto….. Mi sbaglierò ma io credo che in questo caso Camilli l’abbia fatto per togliersi un giocatore in cui nn vedeva un futuro, non avendo tutti i torti, dicendogli che vuole lasciare, costringendo in qualche modo il procuratore del giocatore a trovargli velocemente una squadra per non finire nel calderone dei giocatori disponibili a metà estate… Se sbaglierò, sarò il primo a riconoscere l’errore

  13. Grifo1912 5 anni ago
    Reply

    Si ma sono dichiarazioni pericolose che fanno rivivere vecchi fantasmi.
    Dichiarazioni che Camilli ha fatto anche prima del caso Pichlmann, limitate a Viterbo ma motivate con la stanchezza che secondo logica dovrebbe essere a 360 e non a 180 gradi.
    Speriamo bene.

  14. buttero70 5 anni ago
    Reply

    L’unica cosa positiva e’ che quest’anno o ti iscrivi al 30 giugno o sei fuori….quindi ancora pochi giorni e si finisce di patire….se si iscrive credo che faccia una squadra discreta….ma da notizie che ho io a sto’ giro pare davvero deciso a mollare…..spero di sbagliarmi…

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Ho spiegato la situazione aggiornata nel post di risposta a “Il Bersani”.

      • Enrico 5 anni ago
        Reply

        Yuri dire che Camilli fa come gli pare non spetta a te o alla stampa!!!! Lo può dire solo lui!!! Dovere della stampa e dei tifosi sarebbe stimolarlo in tutti i modi ad agire con chiarezza e trasparenza, altrimenti l’unico risultato che ottiene è sotto gli occhi di tutti: poco interesse e pochissima partecipazione. Se poi vuole questo, che ce lo dica ufficialmente ed ognuno trarrà le sue considerazioni!!!

        • Yuri Galgani 5 anni ago
          Reply

          Enrico,
          giuro che non ho capito il senso della tua polemica. 🙁
          Che Camilli faccia come gli pare è evidentissimo (anche perché i soldi sono suoi) ed è un mio preciso diritto-dovere scrivere certe cose.
          Oltretutto, non è certo da ora che l’ex-presidente biancorosso ha iniziato a non preoccuparsi del giudizio della piazza.
          Tu, piuttosto, che sei sempre prodigo di consigli e di critiche costruttive, perché non provi a contattare personalmente il patron unionista e gli esterni tutto quello che reputi più opportuno? 😉 🙂
          Anche questo è un modo per stimolarlo, no? 😉

          • enrico 4 anni ago

            Yuri la mia vuole essere un polemica costruttiva nel senso nel senso di obbligare camili ad esternare una volat per tutte le sue reali intenzioni e fissarle nel tempo. Te mi chiederai come e io ti rispondo :
            1) la stampa tutta dovrebbe pressarlo fino a tal punto da fargli emettere comunicati ufficiali di risposta sulle sue reali intenzioni magari minacciando di non pubblicare più una virgola sull’US GROSSETO;
            2) i tifosi che non gradiscono questa situazione, che non mi sembrano più così esigui e sempre che lo vogliano fare, invece di scrivere sui muri o inviando post (me compreso) , cominciare a manifestare il proprio dissenso in maniera più tangibile e visibile agli occhi di Camilli e della città (con modalità da concordare).
            Io credo che tacere e aspettare siano il modo perfetto per avere altre stagioni come le ultime che porteranno lo stadio a numeri di spettatori da tornei di briscola. Con amicizia e stima Enrico.

          • Grifo1912 4 anni ago

            Beh visto l’ostracismo che ha dato a diverse testate o giornalisti a volte per un solo pelo lisciato al contrario … Addirittira ha preso una multa dalla Federazione per un blocco di accrediti! Come puo un giornalista, per quanto coraggioso e diretto, convincere a qualcosa uno cosi? Del resto, come dice fra le righe Yuri, lui è il padre padrone del Grosseto in tutto e per tutto, lui mette i soldi e vuole fare come pensa lui. Sbagliando di brutto secondo me e non solo in questo, ma credo che nessuno al mondo possa farci nulla. Anzi, come detto all’inizio, mettersi di traverso darebbe solo reazioni contrarie e dannose.

      • Il bersani 5 anni ago
        Reply

        A proposito, grazie Yuri per la risposta precisa ed esauriente, come sempre del resto.
        Cartesio Bersani

        • Yuri Galgani 4 anni ago
          Reply

          Grazie a te per l’attenzione e la stima che mostri sempre nei miei confronti e in quelli di Gs!

  15. camilliano 5 anni ago
    Reply

    Io penso che questi atteggiamenti del presidente in questi periodi servano, più che altro, a convincere certi giocatori che guadagnano di più ad anadrsene per poi con calma sostituirli con altri. Che Camilli sia umorale ormai lo sanno anche i sassi, ma concordo con chi ritiene alcuni suoi interventi in contrasto con quanto ora asserisce. speriamo

Rispondi a marco g. Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW