Grosseto e la nuova geografia del girone E di serie D

I biancorossi di Lamberto Magrini attesi da sfide e match entusiasmanti che dopo anni si tornano nuovamente a giocare.

Ciolli in rete contro il San Marco Avenza

Grosseto. Con i primi risultati che arrivano dai play off si comincia a delineare quello che sarà il prossimo campionato di Serie D. Quasi sicuramente il Grosseto sarà inserito nel girone E, un raggruppamento composto da compagini tosco-umbre.
Ancora però ci sono molti punti interrogativi e nodi da sciogliere. Innanzitutto, ci sarà da sciogliere il nodo legato alla Lucchese. La formazione rossonera è attesa dalla sfida play-out contro il Cuneo, ma anche in caso di successo la situazione societaria è a dir poco drammatica da mesi e il fallimento è dietro l’angolo.

Da dove ripartirà la Pantera? Al momento è difficile dirlo e gli scenari con i colpi di scena sono dietro l’angolo.

Inoltre c’è ancora da attendere i play off nazionali di Eccellanza, con il Fucecchio che è pronto per la sfida con i laziali del Valle del Tevere (Forano) per capire se anche Sciapi e compagni conquisteranno la Serie D.

Noi abbiamo provato ad abbozzare quello che potrebbe il prossimo girone E di serie D tenendo in considerazione che sia Ponsacco o Gavorrano, anche in caso di vittoria dei play-off, decidano di non fare domanda di ripescaggio.

Aglianese
Aquila Montevarchi

Bastia
Cannara
Foligno
Ghivizzano
Grassina
Ponsacco
Prato
San Donato T.
Seravezza
Tuttocuoio
Us Grosseto
Us Gavorrano
Real Forte Querceta

Sangiovannese
S.C. Trestina

 

1 Comment
  1. Sesto 2 settimane ago
    Reply

    Mah…cosa dire? A parte Prato, Montevarchi e Sangiovannese, che bene o male sono avversari storici, per il resto il panorama delle realtà con cui avremo a che fare mette una certa tristezza.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news