Vittorio Gaggi: “Qualcuno dovrebbe fare un grosso mea culpa”

L’ex tecnico del Sorano si toglie qualche sassolino dalla scarpa a stagione conclusa rinnegando il suo esonero

Nella foto la panchina del Sorano, con mister Gaggi ora al San Quirico

SORANO. Vittorio Gaggi è stato nelle prima parte di stagione, il tecnico del Sorano, poi la decisione della società di rimuoverlo dal proprio incarico e i risultati che non hanno premiato la scelta e domenica scorsa è arrivata la retrocessione in seconda categoria.
Ne abbiamo parlato appunto con il protagonista della vicenda che è intervenuto ai nostri microfoni.

Vittorio purtroppo la stagione è terminata in malo modo per il Sorano, credi che la decisione di esonerarti è stata sbagliata?

“Questo sembrerebbe vero, ma da una parte è una sconfitta anche per me anche se questa volta non mi sento di averne, come non ce l’hanno neanche i giocatori. Questa volta qualcuno dovrebbe fare un grosso mea culpa o almeno che non fosse tutto pianificato.”

Chi è questo qualcuno?

“Chi ha preso la decisione di mandarmi via e dopo nonostante gli avessi consigliato di prendere un allenatore non ha/hanno ascoltato ed hanno cercate di risolvere con una soluzione interna affidando la squadra al d.s. ed al capitano.”

Come volevasi dimostrare , mi sembra che in 6-7 partite abbiano fatto 1 punto…E lì hanno buttato nel cesso il lavoro di 3 anni. Una società come Sorano, con le potenzialità che ha, dovrebbe fare una prima di medio-alta classifica con del buon senso.”

E adesso quale sarà il tuo futuro?

Per ora sono in stand by, ho qualcosa, ma niente di concreto…

Hai qualcosa da rammaricarti?

“No, sinceramente niente, sicuramente qualcosa posso aver sbagliato, ma ti garantisco che con i ragazzi sono stato sincero ed ho con tutti un ottimo rapporto, anche se qualcuno vorrebbe far credere il contrario. Addirittura ancora adesso ho contatti quasi quotidiani con almeno due dirigenti”

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news