Simone Ceri: “Pronto ad un confronto pubblico con chi dal Comune vuol controbattere le mie affermazioni”

Nella foto Mario (a sinistra) e Simone Ceri
GROSSETO. Riceviamo e pubblichiamo integralmente l’e-mail arrivata in redazione pochi minuti fa direttamente dal presidente del Roselle, Simone Ceri.
Ragazzi, prima di tutto grazie e complimenti per il lavoro che fate al seguito del calcio dilettantistico. Vi scrivo per specificare e chiarire alcune cose riportate nell’opuscolo distribuito al pubblico oggi al campo di Roselle. Per prima cosa, il nostro progetto non era legato esclusivamente a Paolo Borghi, ma essendo lui l’assessore allo sport, doveva passare di lì. Da assessore diligente, ha subito capito l’importanza della proposta, impegnandosi a cercare di sveltire le pratiche e abbreviare i tempi. Poi gli scenari sono cambiati con le decisioni relative al candidato sindaco che non era più solo lui. Da qui in avanti un calvario…una serie di impedimenti che pochi mesi prima non esistevano sono spuntati fuori. La necessità di una variante urbanistica…il problema parcheggi…il rischio idraulico. Il primo nodo, la variante passata in Giunta a dicembre attende ancora di essere portata in Consiglio…ci andrà,  pare, il 22 marzo…3 mesi dopo essere passata in Giunta. Dopo dovremmo attendere 75 giorni e solo allora potremmo presentare il progetto definitivo…e chiedere la fideiussione. Si arriverà quindi a quando il Consiglio sarà già sciolto e ciò avviene 45 giorni prima del voto. Per questo è più che logico pensare che ne riparleremo dopo le elezioni. Sempre se avremo ancora voglia di spendere i nostri soldi su un bene comunale. Altrimenti significherà che Grosseto, e non Ceri o Borghi, avranno perso una buona occasione. Chi segue la propria squadra non può che rendersi conto in quale stato versano gli impianti da queste parti…Terzo mondo rispetto alle altre province e la conseguenza logica è il terzo mondo nella qualità del calcio. Per fare settori giovanili di livello servono strutture vere, moderne che la provincia e non solo il Comune non hanno. Se per la “gola” di non dare all’assessore allo sport un fregio importante metti a rischio un investimento sul tuo patrimonio ed un beneficio per la città anche in termini di indotto vuol dire che non ti interessa niente di Grosseto e non meriti di governarla. L’impianto di Roselle è il peggiore dell’intero campionato di Promozione, privo di tribuna e servizi igienici. Non potendo riuscire a terminare i lavori in tempo per la prossima stagione, la vera preoccupazione è dove andare a giocare anche per i nostri giovani. E nella buona fede in cui vivo, sarò il primo a gioire se entro le elezioni riusciranno a darci tutto per poter iniziare i lavori. Nella stessa trasparenza e onestà,  affinché niente venga strumentalizzato da nessuno, sarei ben lieto di poter avere un confronto in contraddittorio con chi, dal Comune, avrà argomenti per controbattere alle mie affermazioni. Naturalmente alla presenza vostra e di qualsiasi altra testata giornalistica sia interessata.

Ringraziando per l attenzione concessa porgo i miei migliori saluti a Voi ed a tutti i lettori.

Simone Ceri
3 Comments
  1. Fabio 4 anni ago
    Reply

    Veramente grave, ma testimonia di come son gestite le cose a Grosseto.
    Questa non potrebbe essere l’occasione di una stretta collaborazione tra Roselle e FC Grosseto ?

  2. ser 4 anni ago
    Reply

    L’impegno se lo era preso il Sig. Borghi che, a quanto mi risulta, è sempre in carica come assessore dello sport. Pertanto compia gli atti promessi e se ne viene impossibilitato indichi di chi è la colpa. Questo silenzio è assordante!

  3. Francesco.G 4 anni ago
    Reply

    Buongiorno.
    Di fronte a simili problematiche, la prima domanda da porsi,è, la seguente.E^ mai possibile, che i vertici del Comune,sia quelli attuali,che i futuri,chiunque essi saranno, non riescano ad individuare negli sforzi e sacrifici della Famiglia Ceri, il miglior antidoto per rilanciare questa Città a livello Sportivo,dandogli quell importanza,che poi indirettamente ricadrebbe favorevolmente a favore di tutti, Comune compreso?.Personalmente,ho avuto l onore di conoscere tali Dirigenti,e, in primis, posso garantire che in questi tempi difficili,sotto tutti i punti di vista,soprattutto sul lato economico,allestire una squadra,partendo dalla 3 categoria,e arrivare alla Promozione,con un primato in classifica e ambizioni lodevoli, solo chi ha passione , grosse caratteristiche e qualità può fare.E^ vero che purtroppo la burocrazia spesso blocca varie iniziative,o le rallenta drasticamente,ma bisognerebbe essere anche un po più elastici nel dedicare la giusta attenzione,e,perchè no, trovare la passione e la voglia di accellerare qualche Iter…Ricordo, in piena umiltà, che costruire impianti Sportivi,serve a dare la possibilità a tanti ragazzi di emergere,fare Sport e soprattutto allontanarli, anche da varie insidie della vita.Cerchiamo di tenerci care certe realtà,perchè poi nella vita un bene lo si piange,solo quando lo si perde.Cari saluti e Auguri a tutti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news