Il Roselle alza la voce: “Che ne sarà del nostro progetto?”

Nella foto Mario (a sinistra) e Simone Ceri

ROSELLE. Prima del match vinto contro la Pecciolese, dietro la lista delle formazioni delle due compagini, c’era un comunicato da parte dell’Ac Roselle molto critico sull’evolversi della situazione degli impianti sportivi che sembrano oramai una storia infinita.
Al momento vi lasciamo alla lettura dello stesso, in serata tutta la cronistoria della vicenda.

10 Comments
  1. ser 4 anni ago
    Reply

    Per capire : il progeto Roselle era basato solo sulle parole? Non vi era nulla di scritto? E’ legato all’elezione di Borghi, se no non se ne fa niente?

  2. nebbia2006 4 anni ago
    Reply

    vorrei poter dire che la lettera è esagerata,mentre è sicuramente il minimo.
    la politica a Grosseto è immobilismo,clientelismo,chiacchiere ecc,insomma una vera vergogna.
    Spero che tanti leggano come viene trattato il Grosseto ed il roselle e che quando vanno alle urne se ne ricordino,considerando anche che lo sport è importante per i nostri figli,li tiene lontani dalla strada dove ormai dominano extracomunitari e comunitari clandestini e non, ubriachi e violenti senza che il comune faccia NULLA.
    Il progetto Roselle non costa NULLA AL COMUNE e arricchisce la città di impianti all’avanguardia(che saranno poi di proprietà comunale)per cui POLITICANTI E amministratori alle elezioni i cittadini legati allo sport sono diverse migliaia,comportatevi bene altrimenti prenderemo strade diverse.

  3. Baterose 4 anni ago
    Reply

    Ditelo al vostro alleato xxxxxxxxx. Volevate fare una società’ la roselleGrosseto, ma vi è’ andata male. Comunque buona fortuna

    • La verita' 4 anni ago
      Reply

      Purtroppo in Maremma la politica che ha amministrato Grosseto come tanti comuni limitrofi non interessa né il calcio ne il benessere dei nostri giovani lo dimostra che non esce un giocatore da anni pensano solo a interessi personali e impiegare fannulloni nei posti pubblici questa è la realtà

    • invidia&fallimento 4 anni ago
      Reply

      Hai sbagliato sito…si parla di sport non di sagre. La roselle grosseto sembra più una corsa ciclistica che una società di calcio
      Fatti un goccetto.

  4. Fabio Costantini 4 anni ago
    Reply

    Leggere questo comunicato lasca tristezza e rabbia. Perchè per creare una struttura moderna ed importante serve uno sponsor politico? Non conosco nei dettagli il progetto ma apprezzo l’entusiasmo e la competenza dei Ceri che ne sono gli artefici. I risultati sportivi da loro ottenuti parlano di impegno e successi in tutti i settori compreso quello giovanile in cui, fatto isolato nell’imprenditorialità sportiva nostrana, credono ed investono non solo speranze ma anche quattrini. Allora la risposta alla domanda è una sola: qui da noi manca una vera CULTURA DELLO SPORT. Perchè se ci fosse non saremmo qui ed ora a polemizzare ma solo ad apprezzare e felicitarsi per la nascita e lo sviluppo di un progetto che può solo essere utile alla crescita e maturazione sportiva di una comunità

  5. Antonio 4 anni ago
    Reply

    A scanso di equivoci: non sono un elettore di centro sinistra, pero… anche i Ceri: avevano legato tutto al’elezione a Sindaco di Borghi? Un piano B non esiste? Non avevano neanche ipotizzato che Borghi non ce la facesse? E poi: proviamo a chiedere anche a Vivarelli Colonna cosa ne pensa. visto che di questi argomenti non ne ho mai sentito parlare neanche da lui. Ricordo però che anche con una giunta di centro destra, dal punto di vista impianti sportivi la situazione non migliorò, per cui, ad oggi, appoggio più chi fa un discorso negativo sui nostri politici in genere, che non chi lo fa più specificatamente.

    • Good luck 4 anni ago
      Reply

      Antonio, neanche loro sono elettori di centro sinistra. Stanne certo. Ma diciamo che forse borghi era uno dei pochi favorevoli al progetto.

  6. Sport per tutti 4 anni ago
    Reply

    Alberese, tribuna pietosa e spogliatoi come quelli di 40 anni fa
    Braccagni, basta vedere quello scheletro sopra gli spogliatoi…
    Roselle, lasciamo perdere. Fare la promozione lì è vergognoso (sia chiaro non per i Ceri)
    Istia, campo allagato un giorno uno pure, spogliatoi del 1930
    Batignano, lasciamo perdere.
    Sauro, tutto uguale a 50 anni fa. Dagli spogliatoi agli arredi.
    Nuova, si poteva e si doveva fare molto meglio. Opera incompiuta.
    Casalone, pietoso
    Via Austria, allunghiamo il velo pietoso
    Cristo a Marina. Tutto a 30 anni fa.

    E si vuole fare calcio a Grosseto? I bimbi mandiamolì a baseball, opss no, basket, no già ci piove, piscina, a no una è chiusa.. Va beh, playstation per tutti.
    L’unico impianto decente dove gli interventi sono stati fatti è il campo Zauli. Basta.

    • Luciano 4 anni ago
      Reply

      Anche al casotto marina!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news