Grosseto, tifosi agli allenamenti: sotto accusa c’è Zotti

GROSSETO – Nel mirino le dichiarazioni sui social, ma questo sabato dal mondo virtuale di Facebook il confronto è diventato reale. Un gruppo di tifosi alla fine della rifinitura, svolta dal Grosseto al campo Nilo Palazzoli, quasi in chiusura di seduta ha atteso a bordo campo i giocatori per un chiarimento davanti a tutta la dirigenza biancorossa. L’obiettivo principale (oltre agli atteggiamento assunto dalla squadra negli ultimi mesi) era Pietro Zotti, protagonista nelle passate settimane per aver pubblicato post poco apprezzati dalla tifoseria biancorossa sul suo profilo Facebook. Lo scambio di vedute è avvenuto sotto gli occhi di tutti sotto gli occhi di tutti i tesserati del Grosseto da Pincione sino ai tecnici Orlandi e Bifini. Difficile capire se le parti si siano riappacificate comunque è indice del clima che si vive attorno alla squadra biancorossa. L’elenco dei convocati per Genzano arriverà solo in tarda serata, è abbastanza facile pronosticare che Zotti non sarà fra i titolari.

5 Comments
  1. Lupo 4 anni ago
    Reply

    Ragazzi non ci facciamo del male con le nostre mani, io non ero presente agli allenamenti e non so se c’è stata una riappacificazione, spero di si. Comunque cerchiamo di ricomporre la cosa, Zotti tecnicamente e’ tra i migliori della squadra, ha già realizzato dieci gol ha per due mesi ha avuto un rendimento altissimo, e’ vero che dopo l’infortunio non ha ritrovato ancora la miglior condizione ma secondo me non è un giocatore da ” far fuori” può sempre dare il suo contributo il campionato e’ ancora lungo e c’è bisogno di tutti.
    Per quanto riguarda le famose esternazioni pubblicate da Zotti su facebook non voglio entrare nel merito perché sennò se ne parla fino a Maggio, però ricordo bene che c’erano un sacco di commenti di sostegno a Zotti, quindi secondo me è il caso di darci un taglio, smetterla con queste polemiche da quattro soldi e concentrarci sul calcio giocato a cominciare dalla partita con il Cynthia che per svariati motivi non sarà per niente facile

  2. attilio regolo 4 anni ago
    Reply

    Occorre maggiore moderazione e piu’ vicinanza alla squadra e alla Societa’ in questo delicato e importante momento. Il risultato della partita di oggi e’ determinante per il prosieguo del cammino dell’FC Grosseto verso gli obbiettivi originari e l’unica cosa che possiamo e dobbiamo fare noi tifosi in questo momento e’urlare: “Forza Grosseto e in bocca al lupo!”

  3. Gianni 4 anni ago
    Reply

    Incomprensibile l’atteggiamento di Giacomarro e zotti negli ultimi due mesi.. Avevano il favore e la fiducia della piazza, avrebbero fatto molto comodo entrambi, poi si sono montati la testa e ci ritroviamo in questa situazione.. Bene ha fatto il presidente ad esonerare l’allenatore e spero che zotti non giochi più. Anche se ciò ci dovesse costare in termini di risultati.

  4. Lupo 4 anni ago
    Reply

    Io non ero presente agli allenamenti e non voglio entrare nel merito delle famose esternazioni di Zotti su facebook, ma sono dell’opinione che e’ l’ora di darci un taglio su questa storia perché se Zotti recupera la forma d’inizio stagione può essere molto utile alla causa, poi a Maggio a bocce ferme si tireranno le somme, “farlo fuori” adesso mi sembra un lusso che non possiamo permetterci, trovo molto più utile e produttivo concentrarci sul calcio giocato a cominciare dalla partita di oggi a Genzano che non sarà per niente facile.

    • trenino 4 anni ago
      Reply

      Capitano mio capitano!!! Zanetti, Maldini, Del Piero; Consonni; Zotti: Dov’è l’intruso?
      Andate a trovarlo a Noicattaro, Bari, Bisceglie!!! Avventura finita. Tanto più di giugno non andava, la cultura è quella che è… l’età pure…l’allenatore non c’è più… quindi che pretendere, il cervello è da altre parti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news