Grosseto: dopo la Coppa adesso c’è da rituffarsi al campionato

Grosseto. Dopo la splendida prestazione in coppa Toscana con la vittoria della finale ed il conseguente accesso alla fase nazionale, per il Grosseto (36) è arrivata l’ora di rituffarsi in campionato; certo, la “sbornia” di mercoledì è stato giusto viverla, ma la strada per la promozione, qualunque si percorra alla fine, è ancora molto lunga ed insidiosa. La fase nazionale di coppa Italia proseguirà con la partita contro la vincente dell’Emilia Romagna, mentre, qualora si riuscisse a superare questo ostacolo, ci troveremmo ad affrontare la vincente tra la umbra e la marchigiana. Inutile comunque fare conti a lunga scadenza, anche se, fattore non completamente positivo, questo porterà a giocare spesso due partite a settimana, evidenziando l’importanza di una preparazione fatta per giocare molte partite; la prima avversaria a cui pensare è il Fucecchio (17), prossima nostra avversaria in campionato, squadra che naviga in brutte acque e che scenderà allo Zecchini con il dente avvelenato nella speranza di portare via almeno un punto. E’ chiaro che il Grosseto non può fare calcoli  e i cinque punti di distacco dalla Cuoiopelli impongono la conquista dei tre punti, ma l’incognita maggiore è proprio le scorie che può aver lasciato nei giocatori di mister Consonni l’impegno di mercoledì scorso, anche se, è noto, che poi le vittorie ti danno entusiasmo e ti aiutano di più a superare le fatiche.
Il resto del programma prevede la capolista Cuoiopelli (41) ricevere il Castelfiorentino (28) in un incontro all’apparenza scontato a favore della capolista; Il Sangimignano (37), attualmente seconda forza del campionato, riceverà l’Atletico Cenaia (20) squadra infognata nel pantano della zona bassa della classifica; Il Poggibonsi (30) immediata inseguitrice della squadra biancorossa, ma a ben sei punti di distanza, si recherà ad affrontare il San Marco Avenza (26), partita meno semplice di quanto possa apparire per i gillo-rossi senesi.
Sempre in piena zona play off l’Atletico Piombino (28) riceverà la Ponte Buggianese (21) costretta più a guardarsi dietro, che non più in alto; il Marina La Portuale (25), reduce dal contestato pareggio ottenuto contro il Grosseto al 92′ con un rigore a dir poco dubbio, cercherà di rientrare in zona play off a spese di una Larcianese (15) pesantemente sconfitta dal Sangimignano nell’ultimo turno di campionato; il Gambassi (18) che proverà a lottare fino in fondo per evitare i play out, riceverà il San Miniato Basso (21) che cercherà di consolidare la propria posizione di tranquillità di classifica.
A chiusura del programma della 19a giornata abbiamo Urbino Taccola (11), rinfrancato dalla vittoria nell’ultimo turno, che riceverà il Castelnuovo Garfagnana (20) che vorrà approfittare per fare un passo decisivo verso la salvezza diretta (AS

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW