Basket serie C femminile, la Sanitaria Ortopedica piega il San Miniato

SANITARIA ORTOPEDICA GEA-FEMME SAN MINIATO 47-30

SANITARIA ORTOPEDICA GEA: Carnemolla, Chiara Camarri 10, Giulia Camarri 3, Valentina Simonelli 9, Furi 15, Federica Simonelli, Tamberi, Nalesso 5, Bellocchio 2, Scurti, Cazzuola 12.

All. David Furi.

FEMME SAN MINIATO: Dallarmi 10, Masi 2, Regoli 2, Giuntini, Tacchi 1, Lorusso 2, Boldrini 2, Giusti 5, Fioro Plà, Bacchi 3, Bandinelli 1, Volterrani 2. All. De Lucia.

ARBITRO: Bismuto

PARZIALI: 9-11, 22-13; 32-21.

La Sanitaria Ortopedica Grosseto bagna il debutto casalingo nel campionato di serie C femminile di basket, nella palestra di via Meda, con una netta vittoria a spese delle Femme San Miniato (47-30). Le ragazze allenate da Furi non hanno però disputato una delle migliori partite, anche se alla fine hanno fatto valere il loro maggior tasso tecnico. L’inizio del match è stato contratto per entrambe le parti, che hanno avuto difficoità ad andare a segno, tanto che nei primi 10’ sono stati realizzati dalle due rivali appena 20 punti. Nella seconda frazione, però, Marta Nalesso e compagne hanno cambiato l’inerzia alla gara con un break di 13-2. Il San Miniato, che ha provato a mettere sotto pressione la difesa grossetana senza riuscirvi, è praticamente uscito di scena e la Sanitaria Ortopedica ha allungato sensibilmente grazie ai canestri di Furi, Cazzuola e Chiara Camarri. Il quintetto della Gea ha risentito probabilmente dell’emozione per l’esordio stagionale davanti al pubblico amico, ma una volta che si è sciolta ha fatto vedere di avere grandi potenzialità. «Di questa seconda uscita – commenta il coach David Furi – c’è sicuramente da salvare la vittoria, che ci permette di lavorare tranquillamente e di aumentare la nostra autostima. Non posso dirmi altrettanto soddisfatto per il comportamento della squadra: abbiamo accettato lo scontro fisico, anche se alla fine la superiorità delle nostre lunghe ha finito per fare la differenza». Sabato prossimo la Sanitaria Ortopedica sarà attesa ad un’impegnativa sfida sul parquet della Pielle Livorno.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW