Grosseto Rugby Club affonda il Montelupo Empoli Rugby con un secco 36 a 5.

Buona la prima per il Grosseto rugby club, che batte nettamente il Rugby Montelupo Empoli per 36 a 5 segnando tre mete per tempo. Una prestazione davvero positiva tenendo conto delle difficoltà che la società biancorossa del presidente Benvenuti ha dovuto affrontare, disponendo di una rosa molto corta e con pochi allenamenti nelle gambe dei giocatori. «Siamo davvero molto contenti di come la squadra si è comportata – sottolinea il presidente Andrea benvenuti – non potevamo iniziare il campionato in modo migliore, vincendo una partita importante nell’esordio sul nostro nuovo campo. Questa vittoria fa morale e ci dà fiducia in vista della trasferta sul campo del Gambassi Terme (Pi), in attesa dei rinforzi dal Siena rugby che arriveranno entro una quindicina di giorni». I biancorossi hanno giocato una buona partita, dimostrandosi dalle prime battute molto aggressivi sui punti d’incontro per prendere le misure alla squadra ospite, dotata di un pack pesante. Dopo i primi dieci minuti di schermaglie, il Grosseto prende in mano la gara e segna la prima meta con Guidarini (non trasformata), seguita al 22’ da quella della terza centro Buono (trasformata) e ancora da Guidarini al 35’ (trasformata). «La chiave di volta del match – spiega il coach, Riccardo Graziosi – è stata l’aggressività in difesa e sui punti d’incontro, insieme alla scelta di avanzare due o tre volte con pick and go prima di aprire al largo. Un gioco essenziale e semplice, che ha come fonte di gioco il nostro punto di forza costituito dalla mischia. Il pack ha fatto un gran lavoro e in mischia chiusa non c’è stata partita, nonostante gli avversari fossero più pesanti. Buon pure la prova dei tre quarti, con Lutzu, improvvisato numero 10, che ha distribuito i palloni con tempismo e precisione. C’è però molto da lavorare su allineamenti, calci di spostamento, placcaggi e schemi di gioco alternativi. Vediamo in cosa sapremo migliorare». Chiuso l primo tempo sul 19 a 0, il Grosseto è tornato in campo concentrato ed al 42’ ha segnato ancora una meta con Guidarini e dopo altri dieci minuti con Scotto, mettendo 10 punti in cascina. A quel punto i biancorossi si sedevano sugli allori e peccavano di presunzione con giocate improvvisate e confusionarie, consentendo al Montelupo di segnare una meta al 60’. Salutare però, perché costringeva i padroni di casa a ritornare ai fondamentali, chiudendo la partita con la sesta segnatura ad opera di uno scatenato Morabito che andava a schiacciare lovale dopo una giocata alla “figiana” palla a una mano. Punteggio finale 36 a 5. Betocchi Matteo, Addis Diego, Comandi Fabio (Cap.), Ferraro Domenico, Zampieri Michele, Nencini Giacomo, Bassanelli Mirco, Buono Michele, Botta Luca, Lutzu Francesco, Mazzuoli Andrea, Morabito Francesco, Di Mauro Luca, Scotto Nico, Guidarini Simone (Vcap.), Sgroi Filippo, Solari Davide

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news