Us Grosseto 1912: ufficiale l’organigramma del settore giovanile

Da sinistra: l'assessore allo sport Fabrizio Rossi, patron Mario Ceri e Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto

Grosseto. L’Us Grosseto 1912 ha comunicato l’organigramma tecnico e organizzativo ufficiale del proprio settore giovanile.

ORGANIGRAMMA UFFICIALE
SETTORE GIOVANILE
UNIONE SPORTIVA GROSSETO 1912

coordinatore: Massimo Tassi
direttore generale: Mauro Angelini
direttore organizzativo: Rosario Blundo
addetto alla logistica: Mirko Tassi

JUNIORES REGIONALI

allenatore: Emiliano Biliotti
vice-allenatore: All. Maurizio Angeli
dirigenti accompagnatori: Paolo Pastorelli e Antonio Cava

ALLIEVI PROVINCIALI

allenatore: Enrico Marini
vice-allenatore: Riccardo Schipani
dirigenti accompagnatori: Giorgio Giusti e Biagio Cristinzio

GIOVANISSIMI REGIONALI

allenatore: Giacomo Russo
vice-allenatore: Aldo Chieffo
dirigente accompagnatore: Dario Benucci

GIOVANISSIMI 2004

allenatore: Walter Trentini
vice-allenatore: Michele Guazzini
dirigente accompagnatore: Giovanni Bonucci

ESORDIENTI 2005

allenatore: Roberto Gafà
vice-allenatore: Daniele Veglianti
dirigente accompagnatore: Antonio Affabile

 

preparatori dei portieri: Moreno Dottarelli, Paolo Bernardini e Riccardo Nelli
preparatori atletici: prof. Marcello Cesaroni e prof. Claudio Toninelli

1 Comment
  1. CuoreBiancoRosso 2 anni ago
    Reply

    Uno staff organizzativo degno dei settori giovanili delle squadre che militano nei professionisti; sicuramente tra stadio, campi di Roselle e quelli dell’Invicta i ragazzi potranno sempre essere sicuri di dove e quando si alleneranno e per i genitori ci saranno dei riferimenti sicuri a cui rivolgersi. Per il momento complimenti. Ricordo però che anche durante l’era Sonnini ci fu una maxipresentazione del settore giovanile alla Cava di Roselle con un numero enorme di allenatori, preparatori, dirigenti, kit per i ragazzi etc etc ma purtroppo siccome nel calcio il denaro la fa da padrone speriamo che questa avventura cominciata nel migliore dei modi non abbia gli stessi intoppi che inevitabilmente si ripercuoterebbero sui ragazzi che, non dimentichiamolo, vivono il “sogno del calcio”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news