Aegilium, ritorno al calcio. Marcello Brothel: “Socializzazione nostra prerogativa principale”

Campese. Dopo sette anni di inattività si ritorna a parlare di calcio all’Isola del Giglio grazie alla ritorno della scuola calcio. Abbiamo sentito Marcello Brothel, ex dirigente della Polisportiva Aegilium, la squadra isolana che dal 1984 fino al 2012 ha disputato i campionati di II e III categoria nella provincia di Grosseto.

“La socializzazione è una delle prerogative che portano spesso alla nascita di Scuole Calcio o in generale di gruppi sportivi o polisportivi. Il gruppo spesso non si ferma ai pari età, ma diventa un unico grande collettivo che si identifica grazie a dei luoghi, come il campo sportivo, gli spogliatoi. Per questi motivi, oltre ad un grande passione per il calcio, insieme ad ex calciatori dell’Aegilium e alcuni genitori abbiamo iniziato dallo scorso anno la formazione di bambini dall’età di 6 anni fino ai 13.

Attualmente abbiamo 35 iscritti e grazie alla collaborazione e disponibilità di società come l’A.C.D. Roselle e la Polisportiva Scansano saltuariamente organizziamo amichevoli per permettere ai nostri piccoli calciatori di misurarsi contro altre realtà più esperte e consolidate della nostra in modo da acquisire esperienza e abitudine a disputare partite di calcio.

L’obbiettivo è di continuare a crescere consentendo ai nostri ragazzi, nonostante tutti i disagi che comporta la vita isolana, di poter godere degli stesse opportunità sportive che si possono trovare in terra ferma”.  

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW