Connect with us

Calcio

Montella è l’uomo giusto per il progetto Viola?

Published

on

Montella è l’uomo giusto per il progetto Viola?

Dopo un decennio fortemente segnato dalla presidenza Della Valle e da risultati poco entusiasmanti, c’era grande interesse nello scoprire come si sarebbe comportata la squadra gigliata all’inizio della nuova esperienza targata Rocco Commisso. Se è vero che il nuovo patron italoamericano in estate era riuscito a portare alla corte di mister Montella giocatori di primo livello, è altrettanto vero che dopo 14 gare la Fiorentina non pare aver compiuto il tanto atteso salto di qualità e naviga a centro classifica senza particolari ambizioni.

I dubbi di Commisso

Gli anni con i Della Valle alla presidenza, come detto, avevano portato i tifosi viola a disinnamorarsi della propria squadra del cuore e ad assumere un atteggiamento estremamente critico nei confronti della società. Da qui la decisione dei Della Valle di cedere il club a Rocco Commisso a cui va riconosciuto l’indubbio merito di aver dato nuovo entusiasmo ad una piazza che pareva depressa. Ai proclami di inizio stagione, tuttavia, dovranno necessariamente fare seguito i risultati che, fino ad oggi, sono stati tutt’altro che positivi. Se è vero che in un primo momento la scelta di Montella di optare per un 3-5-2 offensivo aveva dato i suoi frutti, è altrettanto vero che nelle ultime gare questo modulo non ha permesso ai gigliati di essere pericolosi in fase d’attacco e ciò è testimoniato anche dal fatto che la Fiorentina nelle ultime quattro gare ha collezionato tre sconfitte e un solo pareggio. La sensazione, ad ogni modo, è che le cose possano cambiare in fretta ed anche dando un’occhiata alle scommesse sportive la Viola è ancora considerata tra le favorite assolute per la conquista della qualificazione alla prossima Europa League.

La crisi con Federico Chiesa

A pesare ulteriormente sulla crisi di risultati della Fiorentina ci si è messa anche la difficile situazione legata al futuro di Federico Chiesa che, dopo essere stato trattenuto a forza nella sessione estiva di calciomercato, pare intenzionato a lasciare la Toscana già a partire da gennaio. La Juventus lo attende a braccia aperte e la sensazione è che alla Fiorentina convenga privarsi del suo gioiello il più presto possibile, piuttosto che inasprire ancor di più i rapporti e rischiare di perderlo a parametro zero tra qualche anno. La scelta di Montella di non schierare Chiesa nelle ultime gare lascia presagire che qualcosa effettivamente si stia muovendo e che Commisso potrebbe avallare la cessione del suo talento più puro. I gigliati, ad ogni modo, hanno tutti i mezzi per fare bene anche senza il proprio giocatore maggiormente rappresentativo e la sensazione è che la rosa del mister partenopeo sia ben attrezzata anche per ovviare ad una assenza così pesante.

Ciò che è certo è che, con Montella o senza Montella, la Fiorentina dovrà invertire la rotta il prima possibile, al fine di evitare di trovarsi invischiata nella lotta retrocessione come avvenne al termine della passata stagione. I tifosi, dal canto loro, sperano che le cose possano cambiare e che le sofferenza degli ultimi tempo possano cedere il passo ad anni ricchi di gioie ed emozioni.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi