Connect with us

Baseball

Baseball: clamoroso stop all’attività del Grosseto Baseball

Published

on

Novità clamorose sul fronte del baseball grossetano. Proprio mentre iniziavano a circolare in città le prime voci di un ritorno della squadra in Ibl è giunto un fulmine a ciel sereno da viale della Repubblica: il presidente Mario Mazzei ed il suo vice Angelo Magalotti hanno deciso di gettare la spugna. Nel corso di una riunione i due massimi dirigenti biancorossi hanno comunicato a dirigenti, tecnici e giocatori l’intenzione di non proseguire l’attività oltre il 31 gennaio 2016 ovvero oltre il giorno un cui scadrà la convenzione con il Comune di Grosseto. Quali scenari si aprono in casa biancorossa? Il futuro, a questo punto, si fa fosco. Mazzei e Magalotti in questi anni hanno sostenuto, sia sul piano economico che sportivo, questo progetto in prima persona e se hanno deciso di tirare i remi in barca siamo certi che si tratti di una scelta sofferta e ben ponderata. Sul fatto che i due abbiano a cuore il Grosseto ed il baseball non devono esserci dubbi: se il batti e corri è sopravvissuto alla crisi che ha portato alla scomparsa del Bbc il merito è di chi, come loro, si è rimboccato le maniche ed ha lavorato spesso controvento e contro critiche che sono piovute da più parti. Cosa succederà adesso? Difficile prevederlo. Può accadere qualunque cosa. La Ibl sognata dai tifosi dopo due anni di serie A federale potrebbe svanire di nuovo, ma potrebbe anche arrivare qualcuno a rilevare le sorti del batti e corri in città dotato delle risorse necessarie. In questo caso lo scenario cambierebbe di nuovo. Alla riunione in cui Mazzei e Magalotti hanno annunciato lo stop era assente l’ex direttore sportivo Boni, rimasto in questi mesi nell’ombra ma ancora dirigente biancorosso, e ciò potrebbe essere un segnale da cogliere. Si annuncia una off-season ricca di colpi di scena. L’ennesima. Adesso la palla passa a chi ha a cuore il Grosseto Baseball o, almeno, dice di averlo. Una cosa è certa: se i due massimi esponenti societari hanno deciso di mollare dichiarando di essersi fidati delle persone sbagliate in questi anni, qualcosa di veramente serio deve essere successo. Mazzei e Magalotti non sono persone che si divertono a fare e disfare giocattoli a loro piacimento. Staremo a vedere.

Advertisement
9 Comments

9 Comments

  1. piede

    11 Ott 2015 at 14:09

    Ci penserà l’assessore allo sport, prometterà mari e monti come ha fatto per la serie B dell’hokey…. Ma questa è un’altra storia……

    • ser

      11 Ott 2015 at 19:14

      Se il problema è delle istituzioni allora i candidati alle prossime vicine elezioni sanno cosa mettere nei loro programmi e così vedremo quale corrente è davvero interessata allo sport grossetano

      • Esperto

        11 Ott 2015 at 21:32

        Ser l’abbiamo capito tutti che sei un compagno ma ora non difenderli sempre.. Basta dai

        • ser

          12 Ott 2015 at 00:14

          Sarai anche un esperto ma qui non c’hai capito niente. La risposta te la dà qui sotto il Favi

  2. Il Favi

    11 Ott 2015 at 22:39

    Ringraziamo le magnifiche gestioni degli anni precedenti, più che la politica.

    • Bho

      12 Ott 2015 at 14:04

      Anni precedenti??? Nuova società che parte da 0 debiti ed alla fine dei 2 anni ne è piena! Le gestioni precedenti hanno distrutto un intero settore giovanile e creato oggi un buco generazionale enorme e difficilmene colmabile! Comunque in questi 2 anni si è speso molto quasi come mezza serie A per quello che è stato speso si faceva una squadra dignitosa per l’IBL! A nettuno spendono molto meno per fare un campionato di categoria superiore………

      • Il Favi

        13 Ott 2015 at 08:51

        Hai detto niente: trovarsi senza settore giovanile e con un buco generazionale. Per il resto dubito che due campionati di IBL avrebbero portato incassi o sponsor tali da autofinanziamento.

        • Bho

          13 Ott 2015 at 14:02

          Non dico che l’ibl avrebbe portato incassi e sposor dico soltanto che magari se lo scopo è fare solo 2 campionati e morire ok ma se è riportare il baseball a Grosseto visto che c’è un settore giovanile da ricostruire era il caso di partire con più calma che bruciare tutti i pochi soldi in 2 anni per uno scudetto di A federale (senza entrare nel merito di come sia possibile avere 2 squadre che vincono un campionato italiano) ed un secondo posto! Ammesso poi che la maggior parte dei soldi vengono dal comune e quindi sono soldi della comunità (le mie e le tasse di tutti) mi piacerebbe che fossero spesi per creare qualcosa di duraturo (vedi settore giovanile) e non per dare uno stipendio a giocatori, staff e per comprare le ciabattine rosse tutte uguali per fare la doccia…….

  3. b.dg

    14 Ott 2015 at 00:13

    correggetemi se ricordo male:

    2015: Mazzei e Boni
    2014: Mazzei e Boni
    2013: Mazzei e Biagioli-Peccianti (Mastiff Arezzo)
    2012: Mazzei e Carminucci-Caliendo (americani)
    2011: Ferri e Mazzei

    se volevano avevano tutto il tempo per ricostruire le giovanili, invece gli interessava solo la gestione dello stadio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi