Connect with us

Calciomercato Grosseto

Mario Ceri: “Il ds? Lo sceglieremo con calma. Iovino? Mai contattato”. Il presidente unionista parla anche del Grosseto store e di azionariato popolare

Published

on

Grosseto Nulla di nuovo in casa biancorossa per quello che riguarda la nomina del nuovo direttore sportivo. Infatti, sono sul tavolo della proprietà numerosi nomi (comprendenti chi è seguito direttamente dal club e chi si è proposto). Tuttavia, come abbiamo già accennato in un altro articolo, non c’è fretta ed è stato lo stesso presidente Mario Ceri a sottolinearcelo quando l’abbiamo contattato ieri sera. <<Il direttore sportivo lo sceglieremo con calma insieme al mister. Penso che, visti gli impegni lavorativi, difficilmente ciò avverrà prima del 16 giugno, ma stiamo valutando diversi profili>>. D’altronde, per Mario e Simone Ceri c’è il dovere di portare avanti la Toscoservice, la loro azienda e in questo momento i due sono letteralmente oberati di lavoro. Di sicuro, alcuni dei nomi circolati per ricoprire il ruolo di ds non sono stati mai contattati dal club e tra questi possiamo annotare quello di Pinzani. Intanto, però, la prossima settimana potrebbe essere l’occasione giusta per una chiacchierata senza impegni tra Multineddu e la proprietà. In ogni caso, lo ripetiamo, i nomi al vaglio sono diversi. Ieri, poi, è circolato il nome di Iovino quale nuovo direttore generale dell’Us Grosseto, ma Mario Ceri ha ribadito ai nostri microfoni quanto già espressoci da suo nipote Simone: <<Confermo che non c’è stato alcun contatto col direttore Iovino. Francamente non so neppure chi abbia tirato fuori la cosa>>. Il dato davvero interessante, però, è che il ritorno del Grifone tra i professionisti ha reso incadescenti i telefoni dei Ceri. <<Devo dire che ci stanno telefonando in tantissimi – ci ha detto il presidente unionista – anche se non tutti sono attendibili. C’è chi vorrebbe acquistare il Grosseto, ma c’è anche chi desidererebbe che vendessimo una parte delle quote societarie. Io, però, sono stato chiaro con tutti: non vendiamo quote. Al limite possiamo vendere il club alle persone giuste, altrimenti andiamo avanti noi, a patto che il Comune, come sembra, voglia darci una mano>>. Proprio con l’amministrazione comunale martedì c’è stato un proficuo incontro e sono state affrontati vari temi come l’adeguamento dello Zecchini per la Serie C, la necessità di uno sponsor (forte, aggiungiamo noi) e altre misure volte a sostenere l’impegno costante dei Ceri nel Grosseto. Sappiamo anche del desiderio di aprire un Grosseto store in pieno centro storico e su questo Mario Ceri è stato chiarissimo: <<Sì, puntiamo ad aprire un punto vendita dedicato all’Us Grosseto nel salotto buono della città>>. Tra le altre iniziative, poi, il discorso è finito anche sull’azionariato popolare, ma su quello il numero uno biancorosso è stato più vago: <<Sì, ci abbiamo pensato, ma vedremo cosa fare più avanti>>.

 

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x