Grosseto-Ascoli 1 a 1. Beffa Altinier nel recupero. Pari stretto per i biancorossi.

Torromino esulta alla "Hulk" - foto Fabio Lubrani - www.grossetosport.com

DSC_4025 DSC_4092 DSC_0728 DSC_0759GROSSETO (3-4-1-2): Baiocco; Monaco, Biraschi, Legittimo; Formiconi, Onescu, Della Latta (79′, Verna), Paparusso; Volpe; Torromino, Pichlmann (cap.) (58′, FofanaA disposizione Mangiapelo, Burzigotti, Albertini, Boron, Gambino Allenatore Massimo Silva

ASCOLI (4-2-3-1): Lanni; Avogadri, Cinaglia, Mengoni, Dell’Orco; Addae, Grassi; Nardini (83′, Mustacchio), Berrettoni (cap.) (64′, Pirrone), Chiricò (70′, Tripoli); Altinier A disposizione Ragni, Pelagatti, Altobelli, Minnozzi Allenatore Mario Petrone

Direttore di gara: Daniele Martinelli di Roma 2

Assistenti: Luigi Lanotte e Salvatore Stasi, entrambi di Barletta

Reti: 75′ Torromino (rig.), 90’+1′ Altinier (A)

Ammoniti: 39’ Della Latta, 43’ Cinaglia (A), 49′ Formiconi, 70′ Avogadri (A), 78′ Fofana, 84′ Addae (A), 90’+2′ Volpe

Espulsi: 74′ Mengoni (A)

Corner: 7 a 0 (p.t. 3 a 0)

Recupero: 4’ nel secondo tempo.

Note: Grosseto in maglia rossa, con banda trasversale bianca. Ospiti in maglia nera con due strisce verticali bianche. Spettatori totali 726 (abbonati 454, paganti 272). Presenti 3 tifosi ascolani in Curva Sud. Incasso totale: € 6.072,54 (quota abbonati € 3.265,04, quota paganti € 2.807,50). Cielo coperto. Pomeriggio primaverile. Campo in condizioni non perfette.

Grosseto. Altinier guasta la festa biancorossa con un gol a sorpresa che giunge in pieno recupero e con l’Ascoli in inferiorità numerica. Un peccato enorme per il Grosseto, che ha sprecato il 2 a 0 con Formiconi e Torromino, prima di essere beffato dalla rete ascolana, propiziata dall’errata di posizione di Baiocco (oggi apparso insicuro a più riprese). Alla fine, si tratta di un pareggio che, per quanto amaro, serve più al Grosseto che non all’Ascoli, ormai tagliato fuori virtualmente dalla lotta per il primo posto e con Reggiana e L’Aquila pronte a insidiare la seconda posizione. Chiaro che con una vittoria i biancorossi avrebbero fatto un significativo passo in ottica salvezza, ma il campo ha parlato diversamente e ora gli unionisti dovranno trovare punti decisivi nei prossimi quattro incontri.

Manca un rigore Una partita fondamentale per tutti: per il Grifone che deve salvarsi e per il Picchio che insegue e sogna il primo posto del Teramo, ma che deve anche guardarsi alle spalle. Questo è Grosseto-Ascoli odierno. Propositi bellicosi su entrambi i fronti, ma i due mister sanno di mentire, nel senso che dispongono di due squadre malate. Schieramenti più o meno come quelli preannunciati e partita che si sviluppa con un tema tattico ben preciso: il Grifone a cercare continuamente la profondità e la conclusione a rete, mentre i marchigiani, che giocano molto corti, sviluppano le loro azioni essenzialmente su rapidi contropiedi. Lo spettacolo offerto non è certo per palati fini, ma va detto che il Grosseto è l’unico a tirare in porta, sfiorando anche un paio di volte la marcatura, soprattutto al 14’ e al 22’, sempre con Torromino. Il Picchio, a parte la conclusione alta di Addae al 5’, si fa rivedere solo su punizione, al 33’, ma la palla esce senza problemi. Al 42’, invece, un tiro-cross di Torromino fa compiere una mezza papera a Lanni, con la sfera che termina provvidenzialmente in corner. Infine, proprio al 45’, una punizione calciata da Torromino viene toccata platealmente in area di rigore da Avogadri, difensore ascolano. Tutti si aspettano la concessione del penalty, ma Martinelli, tra le proteste unioniste, manda le squadre negli spogliatoi. In tale frangente si assiste anche a un ripetuto parapiglia tra vari giocatori, con screzi che sembrano continuare anche all’interno del tunnel.

Beffa Altinier Il secondo tempo si apre con la girata di Paparusso, da buona posizione, che termina fuori di poco. Si tratta di un fuoco di paglia, perché dal 50’ in avanti è un altro Ascoli e la sua anima pugnace è rappresentata dal ghanese Addae, che mette i brividi a Baiocco in ben due circostanze. Forse le notizie che arrivano da Teramo, con i padroni di casa che stanno vincendo nettamente contro la Lucchese hanno dato la scossa ai bianconeri, che hanno preso a giocare con autorità e a viso aperto, come ci si attendeva da una formazione di tale calibro. Il Grosseto, ora, arranca e soffre, ma i bianconeri non riescono a sfondare. In avanti, poi, Pichlmann è come se non ci fosse, tanto che al 58’ Silva lo sostituisce con Fofana. Come per magia, i biancorossi ritrovano vigore complessivo e al 74’ arriva l’episodio che sblocca l’incontro. Infatti, Mengoni, altro ex-biancorosso, atterra platealmente in area di rigore Fofana. Rosso diretto per il difensore ascolano e penalty per il Grosseto. Si incarica della battuta Torromino, che spiazza Lanni e porta in vantaggio i biancorossi. A questo punto, Petrone tenta il tutto per tutto, aumentando il potenziale offensivo della squadra. Nonostante ciò, il Grosseto potrebbe chiudere per ben due volte la partita, la prima all’80’ con Formiconi, la seconda, invece, all’85’ con Torromino. Errori che galvanizzano gli ospiti, i quali, come nel peggiore degli incubi, trovano il gol del pari col colpo di testa di Altinier, dal limite dell’area, che sorprende Baiocco, un po’ troppo avanzato. Una vera e propria beffa, che al triplice fischio finale lascia tanto amaro in bocca in casa unionista.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

5’ Sventola di Addae su un errato disimpegno difensivo biancorosso. Pallone alto sulla traversa.
14’ Grosseto vicino al gol col diagonale di Torromino (servito da Volpe) che esce di un soffio vicino al primo palo.
15’ Conclusione fiacca di Volpe da circa 20 metri. L’ex-portiere unionista Lanni si inginocchia e para.
22’ Torromino rientra e tira dall’out sinistro. Sfera di poco fuori.
28’ Ancora Torromino, questa dalla destra. Lanni para.
28’ Girata poco convinta di Pichlmann su cross di Torromino, ma Lanni va in difficoltà e respinge la palla in modo goffo.
34’ Bella punizione calciata da Chiricò, ma sfera sul fondo.
35’ Tiro di Pichlmann deviato provvidenzialmente in corner.
39’ Ammonito Della Latta per fallo su Grassi.
42’ Tiro-cross di Torromino costringe Lani
43’ Ammonito Cinaglia dell’Ascoli.
45’ Mano clamorosa di un difensore ascolano (probabilmente Avogadri) sulla punizione di Torromino. L’arbitro Martinelli, poi, tra le proteste e l’incredulità generale, manda le squadre negli spogliatoi senza concedere il recupero.

SECONDO TEMPO

47’ Girata di Paparusso. Fuori.
49’ Ammonito Formiconi.
50’ Conclusione di Addae dalla lunga distanza. Il tiro sembra innocuo, ma Baiocco, tuffandosi con tutta tranquillità si fa sfuggire la sfera ed è costretto a rincorrerla.
53’ Tiraccio di Onescu dalla lunga distanza. Palla alta sulla traversa.
55’ Addae vede fuori dalla porta Baiocco e tenta di sorprenderlo da circa 40 metri. Corsa frenetica all’indietro del numero uno biancorosso e parata provvidenziale.
56’ Discesa sulla sinistra e tiro di Dell’Orco. Pallone sul fondo, ma pericolo vero.
58’ Primo cambio dell’incontro. Lo effettua il Grosseto. Fuori Pichlmann, dentro Fofana.
64’ L’Ascoli cambia Berrettoni con Pirrone.
70’ Ammonito Avogadri dell’Ascoli.
70’ Secondo cambio ascolano: esce Chiricò, entra Tripoli.
71’ Colpo di testa di Onescu. Para Lanni.
74’ Continua il duello Torromino-Lanni. Angolo
74’ Espulso Mengoni per fallo in area su Fofana e rigore per il Grosseto.
75’ GOL! Torromino spiazza Lanni. Grosseto in vantaggio.
76’ Ammonito Torromino per eccesso di esultanza.
79’ Nel Grosseto fuori Della Latta, dentro Verna.
80’ Grifone vicino al raddoppio con l’azione personale e il tiro di Formiconi deviato in calcio d’angolo da Lanni.
83’ Terzo e ultimo cambio nel Picchio. Fuori Nardini, dentro Mustacchio.
84’ Ammonito Addae (A).
86’ Torromino, a tu per tu con Lanni, si mangia una rete clamorosa tentando di superarlo con un pallonetto che termina sulla parte alta della porta.
90’ Concessi 4’ di recupero.
90’+1’ GOL! Incredibile pari di Altinier che, di testa, dal limite dell’area, supera Baiocco, fuori posizione.
90’+2’ Ammonito Volpe.

17 Comments
  1. sturm und drung 5 anni ago
    Reply

    VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    rigore CLAMOROSO!!!!!!! negato a nostro favore!!!!!!!!!!
    ora capisco come questi marchigianucoli siano in vetta alla classifica………….ora mi e’ tutto chiaro!!!!
    VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Manna da KL 5 anni ago
    Reply

    La squadra in molti frangenti ha deluso ma e’ innegabile la mano delle giacchette nere sulla nostra classifica deficitaria

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Eppure c’è chi afferma il contrario.

  3. Il tanche 5 anni ago
    Reply

    Rigore netto cxxxxx

  4. eco 5 anni ago
    Reply

    L occasione x chiudere l incontro c’è stata. ..xro’ vogliamo fare i fenomeni con i pallonetti …nella situazione che ci si trova ci vuole concretezza si vede che non ci si renda conto di dove siamo in classifica !!..peccato occasione sprecata

    • fabio 5 anni ago
      Reply

      Mi hai tolto le parole di bocca. Meno fenomeni più umiltà!

  5. Il tanche 5 anni ago
    Reply

    Se ci sono trenta rigori e li daiii.cazzo

  6. Mikele69 5 anni ago
    Reply

    Sono un manipolo di scarsi! Non si può prendere un gol come oggi! Torromino la poteva chiudere, ma ha sbagliato clamorosamente. Speriamo di salvarsi! Fino alla fine solo Grosseto! Tifo solo la maglia!

  7. Giulio 5 anni ago
    Reply

    Torromino vede troppa TV. Poi per un rigore segnato non si può lavare 2 maglie

  8. james 5 anni ago
    Reply

    Siamo in autogestione? come mai Onescu si è rifiutato di uscire? perche IL mAGO non ha fatto ll’ ultimo cambio?

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Ce lo siamo domandati in tanti…

  9. Alessandro 5 anni ago
    Reply

    Quante occasioni sprecate…. quanti punti persi… speriamo che tutto questo non ci costi caro… comunque fino alla fine forza magico grifone!!!

  10. Doc55 5 anni ago
    Reply

    Sembra che sul cambio ci sia stato un dissidio tra tecnici, uno sí, l’altro no, poi il Picchio ci ha picchiati… Che Gosti !!!

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Già…

  11. Leoni Alberto 5 anni ago
    Reply

    Vorrei sapere dalla Vs. Redazione se anche Voi siete a conoscenza di alcuni rumors che indicherebbero un chiaro interessamento da parte del Comandante a rilevare il club del Parma.Grazie!

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Personalmente ho sentito tale voce ed altre ancora, come quella del Perugia. Meglio non ascoltare…

  12. butte14 5 anni ago
    Reply

    Come mai abbiamo preso gol da una squadra in 10 a poco dalla fine in quel modo? ? Io ci sento puzza…..Cmq spero finisca presto questo strazio. ..

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW