C5 serie A2: Impresa Atlante, domato l’Arzignano 7-3

Fernando Barelli capitano dell'Atlante

ATLANTE GROSSETO – REAL ARZIGNANO 7-3 (2-0)

ATLANTE GROSSETO: Borriello, Falaschi, De Oliveira, Bender, Barelli, Baluardi, Caverzan, Gianneschi, Kio, Toni Jodas, Alex, Izzo. All. Chiappini

REAL ARZIGNANO: Marzotto, Urbani, Canto, Houneou, Baronio, Negro, Marcio, Lovato, Rosa, Santana, Major, Betolaso. All. Stefani.

MARCATORI: 8’ 50 Barelli, 14’ 27 Alex; 2’ st Barelli, 4’ 12 st Major, 7’ 38 st Canto, 11’ 58 st Rosa, 13’ 17 st Alex, 14’ 03 st Caverzan, 19’ 59 Gianneschi.

ARBITRI: Paolo Francesco Spinazzola (Barletta), Sue Ellen Salvatore (Gallarate) CRONO: Luigi La Sorsa (Milano).

POGGIBONSI (SI) L’Atlante Grosseto batte, con merito per 7-3, l’Arzignano rilanciando le proprie ambizioni playoff e stoppando la corsa al titolo della ben più blasonata formazione avversaria.

La squadra di Tonelli e di Lamioni è costretta ad affrontare la seconda forza del campionato in quel di Poggibonsi per l’indisponibilità del Palagolfo di Follonica. Nonostante ciò i giocatori maremmani sono protagonisti di una prova da applausi ed è Barelli a portare in vantaggio ad 8’50 l’Atlante, risultato legittimando da un approccio ben più convincente rispetto a quello della temuta formazione veneta. Grossetani vicini al raddoppio con Toni che supera con un tunnel il portiere ma trova Lovato a spazzare sulla linea di porta. Il 2-0 lo sigla invece lo spagnolo Alex a 14’ 27. Il complesso orchestrato da mister Chiappini dimostra di girare a meraviglia nonostante l’assenza per squalifica di Keko, il capocannoniere con 27 centri del torneo.

La ripresa si apre con Alex che in mezzo a due avversai scarica per Barelli, il capitano da quindici metri scaraventa il 3-0 in fondo alla rete. L’Arzignano non attende oltre e schiera Rosa portiere di movimento, trova così il gol del 3-1 con Major; ma la prestazione di Barelli, sontuosa ,trascina i biancorossi. Numero del capitano che porta a spasso in transizione la difesa avversaria, tre finte per sbilanciare l’ultimo avversario poi calcia trovando il tap-in di Toni appostato sul secondo palo a correggere la conclusione, 4-1 e distanze ristabilite.

L’Arzignano con Canto replica immediatamente, tiro centrale non irresistibile con Borriello che interviene ma non riesce a trattenere. Poi è Rosa a colpire sotto misura al 12’, il portiere di movimento puntale alla deviazione vincente proprio sulla linea di porta: 4-3.

Dopo aver sofferto tremendamente la tattica del portiere di movimento l’Atlante supera il contro break piazzano l’uno due che chiude l’incontro: Alex prima e subito dopo Caverzan portano i biancorossi sul 6-3. Il Real si disunisce pur proseguendo ad attaccare a pieno organico. Il sigillo sulla prestigiosa vittoria lo mette Gianneschi col 7-3 proprio a fil di sirena.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news