Connect with us

Calcio

Pro Piacenza-Grosseto 4 a 2. Waterloo biancorossa. Nel circo del Garilli, i nani battono le ballerine.

Published

on

di Della Monaca Franca e Angelo Lombardi

PRO PIACENZA (4-3-3): Alfonso; Rieti, Silva, Bini, Castellana; Barba (85′, Sall), Schiavini, Porcino; Matteassi, Speziale, Alessandro A disposizione Iali, Marmiroli, Sane, Mascolo, Mella, Caboni Allenatore Arnaldo Franzini

GROSSETO (4-3-2-1): Baiocco; Formiconi (74′, Albertini), Elez, Morero (28′, Burzigotti), Legittimo; Formiconi, Verna, Okosun (64′, Boccardi), Volpe; Gambino, Lugo; Pichlmann (cap.) A disposizione Mangiapelo, Monaco, Boron, Longo Allenatore Pasquale Padalino

Direttore di gara: Claudio Lanza di Nichelino (To)

Assistenti: Federico Granci di Città di Castello (Pg) ed Emanuele Mariani di Perugia

Reti: 3’ e 33’ Alessando (Pp), 21’ Pichlmann, 55’ Gambino, 66’ Bini (Pp), 90’ Matteassi (Pp)

Ammoniti: 2’ Okosun, 27’ Verna, 60’ Castellana (Pp), 71’ Formiconi

Espulsi:

Corner: 4 a 8 (p.t. 1 a 3).

Recupero: 1’ nel primo tempo e 4’ nel secondo.

Note: Grosseto in maglia color oro con banda trasversale biancorossa. Padroni di casa in maglia a strisce verticali rossonere. Presenti alcuni tifosi biancorossi nel settore ospiti. Pomeriggio invernale, ma temperatura non particolarmente rigida. Campo pesante.

Piacenza Disfatta unionista al Garilli. Il 4 a 2 finale, però, non racconta pienamente il diverso approccio delle due squadre all’incontro, con i padroni di casi, umili e volenterosi, subito aggressivi e cinici nei momenti topici. Al contrario, il Grifone, pieno di sé, ma molle mentalmente, è stato capace di fare tutto e il contrario tutto. Morero al 2’ che passa un pallone avvelenato a Okosun, che, spalle al centrocampo, è costretto al fallo al limite dell’area quando si avvede di Porcino che gli sta rubando palla. Da lì, punizione e vantaggio rossonero con la pennellata di Alessandro, ex-unionista. Nonostante la partenza ad handicap, i biancorossi hanno avuto modo di pareggiare con Pichi, ma un’altra clamorosa ingenuità difensiva, commessa dal neo-entrato Burzigotti, ha regalato quasi subito il 2 a 1 al Pro Piacenza, con il contropiede di Speziale e la conclusione vincente dello scatenato Alessandro, chiaramente voglioso di rivalsa nei confronti del Grosseto. Nella ripresa, invece, reazione grossetana e bellissimo pari di Gambino, poi, tre occasioni mancate (due delle quali clamorose) per ribaltare il risultato. In una di queste, il solito Lugo ha mandato fuori il pallone a porta vuota. Quindi, nel momento migliore del Grosseto, con i rossoneri in leggero affanno, una punizione calibrata da Alessandro ha uccellato i difensori maremmani (con Burzigotti ed Elez saltati a vuoto) e ha consentito all’accorrente Bini di insaccare il 3 a 2. Da lì, anziché cercare il pari, il Grosseto si è come spento e ha rischiato un paio di volte il tracollo, che, implacabile, si è materializzato al 90’, proprio con il grossetano Matteassi, capitano del Pro Piacenza ed emblema di una squadra piccola come storia, ma grande per animo battagliero. Al cospetto di tanta voglia, un Grosseto pieno di tante etoiles, tante stelle, brave a ballare da sole, ma incapaci di eseguire un balletto corale. Questo è il motivo per cui oggi la sconfitta è più che meritata. Di certo, poi, una formazione grossetana come quella odierna non può ambire ad alcun traguardo. Inoltre, il prossimo avversario, il Teramo, lanciassimo in zona play-off, non farà sconti a questa accozzaglia di giocatori, guidati da un tecnico serio e preparato, ma che stenta a farsi seguire adeguatamente. Ecco perché non ci meraviglieremmo se nel prossimo incontro casalingo dovesse esserci un nuovo mister.

Errori incredibili Nella prima giornata di ritorno, il Grifone affronta il Pro Piacenza del grossetano Matteassi e dell’ex-Alessandro. La prima sorpresa è quella di Baiocco in porta al posto di Mangiapelo, in un 4-3-2-1 dove l’unica punta è Pichlmann. I padroni di casa, invece, scelgono il 4-3-3 e partono benissimo. Infatti, al 2’, una palla velenosa data da Morero a Okosun, costringe il giocatore all’ammonizione per fallo su Porcino, altrimenti pronto ad andare a tu per tu con Baiocco. L’occasione per passare in vantaggio è troppo ghiotta e il Pro Piacenza non se la fa scappare, con Alessandro che disegna una traiettoria deliziosa dal limite dell’area beffando il portiere grossetano. Un inizio davvero in salita, ma il Grosseto, dopo aver rischiato il 2 a 0 col tiro di Matteassi uscito di pochissimo, al 21’ trova il pari. Volpe inventa con un delizioso rasoterra un assist perfetto per Pichlmann, che elude il fuorigioco rossonero e batte Alfonso. Da questo momento il match sembra assumere una fisionomia differente, con il Grifone più propositivo e pronto a fare la partita. Nel frattempo, esattamente al 28’, si infortuna Morero e al suo posto entra Burzigotti. I biancorossi, poi, al 31’ sfiorano il vantaggio sulla punizione a girare calciata dal limite dell’area da Elez, mentre al 33’ è il Pro Piacenza a portarsi sul 2 a 1. Anche in questo caso, clamoroso errore unionista, con palla persa a centrocampo da Burzigotti in favore di Speziale, bravo ad entrare in area e a servire l’accorrente Alessandro, spietato nel trovare il gol del 2 a 1 e la doppietta personale. Non è finita qui, però, perché Baiocco al 38’ salva su Schiavini e al 39’ para su Alessandro. Comunque, nonostante il Grosseto stenti a trovare soluzione offensive adeguate, al 41’ Pichlmann colpisce di testa su cross di Lugo, ma Alfonso compie un intervento decisivo.

Waterloo biancorossa La ripresa sembra proporre ancora il Pro Piacenza in avanti, ma è un fuoco di paglia, perché il Grosseto mostra finalmente i muscoli e, dopo averlo sfiorato in un paio di circostanze, trova il pari al 55’ con una rete bellissima di Gambino, la prima in biancorosso. L’italo-tedesco finalizza così al meglio il cross di Formiconi con una fantastica girata al volo che fa secco l’incolpevole Alfonso. Al 59’, invece, è la volta dei rossoneri piacentini, che con Matteassi costringono Baiocco agli straordinari. Successivamente, il Grosseto ha tre grosse occasioni per il sorpasso, ma nessuna di queste si concretizza. Quelle di Volpe al 59’ e di Lugo al 61’ (a porta sguarnita), però, sono particolarmente clamorose e potrebbero pesare, anzi, pesano sicuramente, perché al 66’ il Pro Piacenza si porta sul 3 a 2. La rete, tanto per cambiare, arriva da un calcio piazzato, questa volta una punizione dal limite, ma un po’ decentrata verso sinistra. A calciarla è l’indemoniato Alessandro, che disegna una traiettoria che scavalca la difesa unionista, consentendo a Bini di battere Baiocco di testa. Il Grifone non sa più reagire e così, al 90’, il Pro Piacenza chiude il discorso col gol del 4 a 2 siglato da Matteassi.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

2’ Ammonito Okosun per una fallo su Porcino. Punizione dal limite concessa al Pro Piacenza.
3’ GOL! Alessandro sblocca subito con una pennellata su punizione.
17’ Sventola di Matteassi, grossetano di nascita, ma capitano dei piacentini. Il pallone esce sfiorando il sette alla sinistra di Baiocco.
21’ GOL! Volpe serve un gran pallone rasoterra per Pichlmann, bravo ad eludere il fuorigioco e a battere il portiere piacentino Alfonso.
27’ Ammonito Verna per fallo a centrocampo su Alessandro.
28’ Esce Morero (infortunato) ed entra Burzigotti.
31’ Grifone vicino al raddoppio con la punizione a girare calciata da Elez da posizione centrale. Pallone fuori passando vicino al primo palo.
33’ GOL! Clamoroso errore a centrocampo di Burzigotti, con palla rubatagli da Speziale. La punta piacentina, poi, arrivata in area serve il compagno Alessandro che realizza la sua doppietta.
38’ Parata provvidenziale di Baiocco su Schiavini.
39’ Tiro di Alessandro da fuori area. Baiocco si inginocchia e para.
41’ Colpo di testa ravvicinato di Pichlmann su cross di Lugo e super parata di Alfonso, che impedisce il pari al Grifone.
45’ Concesso 1’ di recupero.

SECONDO TEMPO

47’ Controllo e tiro di Speziale da circa 25 metri. La palla scende improvvisamente, ma passa comunque sopra la traversa.
52’ Rovesciata di Lugo e parata decisiva di Alfonso. Corner.
53’ Tiro di Lugo direttamente da calcio d’angolo, ma Alfonso respinge con i pugni.
55’ GOL! Strepitosa rete di Gambino, che con una girata al volo su cross di Formiconi batte l’incolpevole Alfonso.
59’ Girata di Matteassi e parata fondamentale di Baiocco.
59’ Tiro di Speziale e parata di Baiocco.
60’ Ammonito Castellana per fallo su Formiconi.
60’ Volpe mette i brividi ad Alfonso con un diagonale che finisce
61’ Clamoroso errore di Lugo a porta sguarnita.
62’ Sventola di Verna da 20 metri. Pallone alta sulla traversa.
66’ GOL! Pro Piacenza sul 3 a 2! Punizione calibrata di Alessandro, salto a vuoto di Burzigotti e tocco di testa vincente di Bini.
71’ Ammonito Formiconi per trattenuta a centrocampo su Alessandro.
76’ Tiro al volo di Matteassi da fuori area e bellissima presa in tuffo di Baiocco, che evita il gol dei padroni di casa.
81’ Conclusione di Lugo. Fuori.
86’ Baiocco dice no a Matteassi. Corner.
87’ Grifone vicino al gol con l’insidioso colpo di testa di Lugo.
90’ GOL! Schiavini entra in area e serve Matteassi, che, di piatto, insacca il meritato 4 a 2.
90’ Concessi 4’ di recupero.
90’+2’ Sinistro di Pichlmann mandato in calcio d’angolo da Alfonso.
90’+3’ Doppia parata di Alfonso, prima sul tiro-cross di Legittimo e poi sul colpo di testa di Albertini.

 

Advertisement
48 Comments

48 Comments

  1. x=y

    11 Gen 2015 at 15:33

    Mi sapreste dire perchè gioca baiocco e nn mangiapelo?

    • Yuri Galgani

      11 Gen 2015 at 15:47

      No, ma ci sono solo due spiegazioni:
      1) Baiocco è stato acquistato per fare il titolare perché Mangiapelo non ha la fiducia del mister.
      2) Mangiapelo si è infortunato o non è al massimo.

  2. buttero 70

    11 Gen 2015 at 15:40

    Ridicoli….ci farebbe goal anche il Sauro…

  3. il tanche

    11 Gen 2015 at 15:43

    E a grosseto si pigliava per il culo , senti chr intenditori siamo hahahahha

  4. G. Maremmano

    11 Gen 2015 at 15:44

    Lugo é uno dei giocatori più scarsi che ho visto qua a Grosseto..certe volte sembra lo fa apposta!
    Contropiede con tutto il campo e solo due difensori si allunga la palla e la manda fuori..moah

  5. marco g.

    11 Gen 2015 at 15:45

    Perché non gioca Monaco? Scelte incomprensibili di Padalino, onestamente!!!

  6. Dilf

    11 Gen 2015 at 15:51

    Se non vince oggi salta il mister….

  7. Andrea

    11 Gen 2015 at 15:53

    La peggior partita giocata contro un avversario volenteroso! Onestamente Alessandro è mille volte più forte di Lugo Martinez. Ma dove si vole andare!!!! A casa !! Come siamo conci!

  8. buttero 70

    11 Gen 2015 at 15:53

    Poi se lo manda via dite che l’allenatore non c:entra niente….tanto li mando in campo io…..moscio lui e la squadra….

  9. SoloGrosseto

    11 Gen 2015 at 15:55

    Abbiamo perso legittimo per fare il centrale gioca a sinistra è entrato Burzigotti ha fatto subito una cazzata. Abbiamo problemi con i centrali tante trattative ma ancora non si è preso. Beh qualcuno è soddisfatto del mercato. Intanto guardiamo dietro che è meglio.

  10. marco g.

    11 Gen 2015 at 15:56

    Scusa yuri ma il fatto che mangiapelo non abbia la fidicia del mister e’ una supposizione o realmente e’ cosi?

    • Yuri Galgani

      11 Gen 2015 at 16:08

      Supposizione personale senza elementi di riscontro. Mi è stato chiesto cosa possa essere successo e ho spiegato quale possa essere la situazione.

  11. x=y

    11 Gen 2015 at 15:57

    Sono daccordo .. se padalino riesce a perdere pure questa.. la vedo buiaaa..

  12. Mikele69

    11 Gen 2015 at 16:04

    Imbarazzanti!! Ora è lotta retrocessione

  13. marco g.

    11 Gen 2015 at 16:09

    Io mi aspettavo l’entrata di monaco quando si e’ fatto male morero!!!

  14. marco g.

    11 Gen 2015 at 16:12

    Grazie yuri per avermi risposto gentile come sempre

    • Yuri Galgani

      11 Gen 2015 at 16:16

      Grazie a te.

  15. Mikele69

    11 Gen 2015 at 16:30

    Imbarazzanti!! Vergogna! Prendiamoli a schiaffi in piazza del sale!

  16. Mikele69

    11 Gen 2015 at 16:31

    Siamo da serie d!

  17. buttero 70

    11 Gen 2015 at 16:33

    Ora capisco perché Silva giocava con 7 difensori..

  18. Manna da KL

    11 Gen 2015 at 16:35

    Che somari, questa squadra riesce a farmi rimpiangere l’accozzaglia di mercenari del campionato passato

  19. marco g.

    11 Gen 2015 at 16:37

    Padalino complimenti per la sostituzione!!!!!!

  20. Mikele69

    11 Gen 2015 at 16:46

    Ora applauditeli alla prox!! Somari!!

  21. buttero 70

    11 Gen 2015 at 16:47

    Mister sei un grande per come indovini i cambi…il prossimo che cambia sei te però

  22. x=y

    11 Gen 2015 at 16:52

    Almeno ha segnato un grossetano!! Vergogna vergogna vergogna. . Padalino dimettiti.

  23. gabriello

    11 Gen 2015 at 16:53

    Non si vince nemmeno con mourinho con questi brodi.

  24. marco g.

    11 Gen 2015 at 16:56

    Speriamo sia come dici tu buttero!!!!padalino imbarazzante

  25. TEK

    11 Gen 2015 at 16:57

    Grande Mister,grande squadra,grande direttore sportivo.
    Le scelte di Padalino sono ridicole come lui.allenatore incapace giocatori mediocri (e giocano pure sempre gli stessi).
    RIDICOLI!!!!!!

  26. buttero 70

    11 Gen 2015 at 17:07

    Siamo brodi, ma il mister ci mette del suo…parecchio…ma Monaco che fine ha fatto ?….Baiocco arrivato da 2 giorni e subito titolare x Mangiapelo…e il cambio Okosun- Boccardi ??? E ora si guarda dietro…

  27. billie

    11 Gen 2015 at 17:10

    Perdita oggi, domenica arriva il Teramo poi Reggio Emilia, tra due domeniche il Grosseto è a lottare per non retrocedere. Grazie Padalino, grazie Minguzzi, grazie Camilli. Siete grandi, in tre non ne fate uno. Uno che in carriera ha fatto solo il terzino, di calcio puo capirne ben poco.

  28. grifos

    11 Gen 2015 at 17:11

    Mangiapelo in panchina aveva fatto troppo bene fin ora?Padalino facci un favore tornatene a Foggiaaaaaaa

  29. Charlie

    11 Gen 2015 at 17:26

    No ma io dico….insistiamo con Elez?? Okay, oramai lo sanno anche i muri che gioca perchè la Lazio paga per farlo giocare, si sa che funziona così con questi giocatorucoli che le squadre di serie a mandano a far macelli in lega pro…ma dopo un pò basta!!! Ancora con Lugo? Monaco torna nel dimenticatoio come con Silva??? Mariotti è stato punito per un errore con il Prato ed è sparito dai radar??? Mangiapelo adesso è uno scarso, non sapevo che avessimo preso Cech…certo se i risultati son questi…complimenti a tutti, al mister ma ancora di più alla dirigenza tutta, voi si che ci capite e ci vedete lungo…abbiamo Sabatini e Marotta a fare il mercato….ma che schifo siete!

    • francesco luzzetti

      11 Gen 2015 at 18:20

      E’ veramente allucinante, prendere un portiere scartato da una squadra vergognosa e fermo da mesi allenato si e no un paio di giorni e mandarlo in campo al posto di un portiere che ha sempre dato sicurezza. Se questa è una scelta dell’allenatore, ha dimostrato di essere più scarso di quanto ha dimostrato fino adesso, ma se la mossa è un’imposizione della società allora si che è grave, perchè oltre alla scarsità ha dimostrato di non avere neanche carattere. Se nella nostra squadra qualcosa mancava non era certo il portiere. Senza un buon maestro stona anche l’orchestra della Scala.

  30. Cartesio

    11 Gen 2015 at 17:44

    d.s. incompetente, mister imbarazzante, giocatori incapaci e senza palle…play-offs una sexa…almeno a stasera

  31. marco g.

    11 Gen 2015 at 17:55

    Sono curioso di sentire come giustifica le sue scelte padalino nell’intervista con i giornalisti!!!!oggi ne deve spiegare vetamente tante!!!!!

  32. billie

    11 Gen 2015 at 18:05

    Elez gioca perchè, come ribadisce Charlie, la Lazio paga per farlo giocare. Morero ha fatto la serie B e allora deve giocare sempre come Lugo, hanno fatto la serie B. Io consiglierei al D. S durante il mercato di acquistare Bobo Vieri e Materazzi cazzo hanno giocato in serie A. Vengono lasciati fuori Monaco che era uno dei migliori, se non il migliore, difensori del Grosseto nelle ultime partite; Mariotti che nella sua carriera ha conseguito ben 7 promozioni dico sette, qualcosa conteranno??? Comunque grande Padalino, prosegui cosi che il prossimo anno faremo il derby con la Massese e il Poggibonsi a meno che non salgano di categoria.

  33. giulio

    11 Gen 2015 at 18:10

    Noooooo…ma la colpa è di silvaaaaaa….pori conci…sta stagione mi ricorda tanto quella Co Ugolotti…esonerato l’allenatore a due punti o giù di lì dai playoff e poi costretti a cercare un punto salvezza alla penultima giornata…

  34. Marcovaldo

    11 Gen 2015 at 18:42

    E’ ricominciato il tiro all’allenatore, ma come vi sentite più furbi. Dai su cambiamone un altro e ricominciamo da capo. Fino all’infinito e oltre.

  35. ser

    11 Gen 2015 at 19:03

    Si fanno acquisti di giocatori che militano in squadre della nostra categoria e nelle quali non giocano. Sono i saldi!

  36. lupo 69

    11 Gen 2015 at 20:05

    I problemi del Grosseto sono molteplici, ma i più. grandi sono in difesa, in attacco abbiamo tra gli altri Pichlmann, Torromino e Gambino abbiamo segnato 28 reti ed abbiamo il secondo miglior attacco. In difesa con 25 reti subite siamo la QUATTORDICESIMA difesa del campionato, i numeri sono questi! quindi prima di cercare un’altra punta troviamo un DIFENSORE CENTRALE degno di tale nome ed anche un mediano da “corsa” in grado di recuperare qualche pallone tipo Vitiello Perra o Parola(C2 anno 2002/2003)

  37. andreas

    11 Gen 2015 at 20:06

    Camilli le squadre falle a giugno

  38. buttero 70

    11 Gen 2015 at 20:17

    Si ma se leggi le formazioni di oggi non esiste perdere 4-2….non siamo fenomeni, ma chi li mette in campo di bischerate ne commette diverse….e ovviamente è lui che rischia, come sempre….

  39. Tek

    11 Gen 2015 at 20:54

    L’unica società professionistica in cui giocatori che prendono insufficienze uno dietro l’altra la domenica dopo sono nuovamente titolari
    Vengono molti dubbi.

  40. enrico

    11 Gen 2015 at 21:03

    tutto già visto,tutto già sentito. ora tutti allo stadio a osannare Camilli !!!!!!!!!!!!!!!

  41. marco g.

    11 Gen 2015 at 21:05

    Tmw dice che per padalino saranno decisive le prossime gare………secondo me rischia gia’ nelle prossime ore!!!

  42. buttero 70

    11 Gen 2015 at 21:38

    Mah…io non ci credo più, ma se proprio vogliamo essere super ottimisti domenica giochiamo contro la 3′ quindi è davvero l’ultimissima speranza per rimanere ad una distanza accettabile dai playoff…senza una vittoria è game over ….quindi è probabile che Padalino rimanga ….purtroppo…

  43. Corrado

    12 Gen 2015 at 09:46

    Onore all’ex cenerentola del campionato (ora penultima), che ha vinto meritatamente. I giocatori del Pro Piacenza hanno corso come dannati per tutto l’arco della partita, senza darci mai un momento di respiro, hanno lottato su tutti i palloni e hanno fatto vedere belle trame di gioco a terra. Davvero molto bravi! I giocatori del Grosseto, invece, sono stati sempre lenti e prevedibili; raramente si sono visti più di tre passaggi consecutivi; solo i soliti, odiosissimi lanci lunghi, tipici di una squadra senza idee e senza gioco. Se continueremo su questa falsa riga fra tre settimane saremo in piena zona play off…

    • Corrado

      12 Gen 2015 at 09:48

      Ho sbagliato: saremo in piena zona play out!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi