L’analisi del giorno dopo, Grosseto: squadra perfetta e di categoria

Grosseto. Un Grosseto che è una macchina quasi perfetta. Corsa, grinta e superiorità tattica sono gli elementi che fanno del Grifone una squadra di categoria superiore.
Mister Miano in questa prima parte di stagione ha saputo amalgamare bene i nuovi arrivati e costruire un gruppo importante che ha ben poco a che fare con l’Eccellenza.
Ed i complimenti a telecamere spente sono arrivati anche dagli avversari. “Questo Grosseto non ha la spocchia della passata stagione, una formazione che erano anni che non si vedeva” il commento degli avversari.
Un bravo anche al tecnico che visto il numero esiguo di centrocampisti centrali e l’esigenza di dare una chance da titolare a Molinari ha cambiato modulo, passando ad una sorta di 4-2-4 con Camilli e Pierangioli che con i loro movimenti a rientrare lasciavano sulle corsie spazio alle avanzate di Cantore e Sabatini.
Un Grifone che può permettersi una cerniera sulle mediana a 2 grazie alle doti di interdizioni e di costruzione di Cretella e Raito che al momento sono un vero e proprio lusso.
Adesso però subito sotto con la prova del nove con le sfide di mercoledì all’Atletico Piombino e domenica alla rivelazione Vorno. 

1 Comment
  1. piede 1 anno ago
    Reply

    Ma del Piombino…. quando perde, non scrivete nulla??? Dopo un estate dove più che grossetosport, sembrava Piombinosport, tutto questo silenzio mi preoccupa…. o un’avevano fatto lo squadrone😜😜😜 ….

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW