Verso Grosseto-Reggiana con l’ex di turno: Andrea Parola

Andrea Parola, ex-centrocampista biancorosso (immagine tratta da: www.reggianacalcio.it)

Da Grosseto sono passati in parecchi. In pochi hanno però spiccato il volo verso il calcio che conta. Uno di questi è Andrea Parola, centrocampista pisano che sabato il Grifone si ritroverà di fronte da avversario, ma che verrà certamente accolto e riabbracciato come un figliol prodigo. Parola infatti dalla Maremma ha spiccato il volo verso la serie B prima e la serie A poi. Un trampolino di lancio quello della stagione 2002-2003 che il centrocampista mancino ha sfruttato per rilanciare una carriera che sembrava destinata ai campetti di provincia: a Grosseto, in C2, disputò una stagione di altissimo livello. Trentadue presenze ed un gol, dati che gli valsero la chiamata della Triestina in serie B fino al salto nella massima serie. Ascoli, Sampdoria e Cagliari: 5 stagioni in serie A per un totale di 126 presenze ed una rete. Successivamente il ritorno in B e poi in Lega Pro fino alla Reggiana, società in cui milita da due stagioni.
Ricordi della stagione 2002-2003 in Maremma?
“Sono stato da Dio, ricordo bene Grosseto e Marina, due posti bellissimi. Ho sensazioni ancora nitide su quella stagione, eravamo un gruppo bellissimo. Ho un bel ricordo anche di mister Indiani e Melotti. Grosseto è una di quelle città in cui mi sono trovato meglio nella mia carriera. Peccato per il finale di stagione, quando col Rimini ci rubarono la promozione annullando il gol di Nicoletti”.
Oltre alla città, anche Piero Camilli è sempre lo stesso.
“Il presidente è un vulcanico, un istintivo. Per certi versi mi ha sempre ricordato Massimo Cellino. E’ difficile lavorare sempre con l’incubo dell’esonero”.
Sabato Grosseto-Reggiana, che partita sarà?
“Ho seguito le vicende della squadra in queste settimane. Mi sembra che i biancorossi stiano entrando in condizione. La rosa è ottima, gli acquisti di Pichlmann e Torromino lo dimostrato. Hanno avuto qualche difficoltà all’inizio, ma piano piano i giocatori entreranno in condizione. Credo che sarà dura per noi, anche perché il Grosseto ci terrà a fare bene allo Zecchini”.

1 Comment
  1. Gran professionista, ottimo giocatore, uno dei pochi ex che applaudirò’ sabato anche da avversario, se lo merita veramente

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news