Coppa Italia Prima Categoria: Manciano beffato ai rigori (6 a 7) dal Lanciotto. Passaggio in Promozione sfumato!

 

LANCIOTTO CAMPI – MANCIANO 7 – 6 d.c.r 

LANCIOTTO CAMPI: Galluzzo, Petroni, Fenu, Landi (8’sts Ceccarelli), Marchesini, Cantini, Berillo, Di Cosimo (33’st D. Ballerini), Fabbri (1’sts Molla), Bossahon, Ascolese (1’sts Careri). A disposizione: Truschi, F. Ballerini, Maddaloni, Cortini, Basso. All.Donnini.

MANCIANO: Ciaccia, Pappalardo, Marzi, Berna, Bresciani, Verde, Manini (40’st Fanari), Pallassini, Brutti, Ferrigato (40’st Danso), Di Gennaro (10’sts Paliciuc). A disposizione: C. Deiana, Alborino, Pieraccini, Ferro, A. Deiana. All. Renaioli.

Arbitro: Balducci di Empoli.

Marcatori: 3′ Fabbri, 18′ Brutti, 25′ Bossahon, 25’st Di Gennaro.

Note: espulso C. Deiana dalla panchina al 14’pts, Molla al 7’sts. Successione dei calci di rigore: Brutti (parato), Cortini (gol), Bresciani (gol), Bossahon (parato), Fanari (parato), Careri (gol), Pappalardo (gol), Cantini (traversa), Paliciuc (gol), Basso (gol), Berna (gol), Ballerini (gol), Marzi (parato), Marchesini (traversa), Pallassini (fuori), Petroni (gol).

 

Firenze Il Manciano perde con tanto rammarico la finale di Coppa Toscana contro il Lanciotto Campi dopo una battaglia durata 120′ e conclusasi col successo dei fiorentini solo dopo i rigori ad oltranza. Il risultato finale di 6 a 7 racconta solo in parte la girandola di emozioni vissuta dagli oltre 600 spettatori presenti al Gino Bozzi di Firenze e ai numerossimi webspettatori che hanno seguito il live offerto da Gs Tv. Nei 90′ di gioco regolamentare, un primo tempo dove il Manciano ha giocato meglio, ma si è trovato a causa di grosse disattenzioni due volte sotto. La prima volta i biancorossi hanno pareggiato con Brutti, mentre il pari definitivo è giunto al 72′. Nella ripresa, a dire il vero, si sono fatti preferire i rossoblù (oggi in tenuta gialla), almeno fino al pari mancianese, ma nei supplementari, poi, sono rimasti addirittura in dieci. Un arbitraggio a volte troppo permissivo e altre troppo severo, ha rischiato più volte di incattivire eccessivamente una finale emozionante. La girandola dei rigori, poi, ha visto realizzare solo 3 gol a testa nella serie regolare e una volta andati ad oltranza la maggiore precisione dei fiorentini è stata premiata col penalty decisivo realizzato da Petroni. Dunque, 6 a 7 per il Lanciotto e tanta amarezza in casa mancianese, perché il successo in coppa avrebbe regalato il passaggio in Promozione. Per il Lanciotto, invece, una vera manna dal cielo perché è invischiato nella lotta per non retrocedere. A questo punto, se il club rossoblù retrocederà, grazie alla Coppa Toscana vinta verrà riammesso in Prima Categoria. Al contrario, se riuscirà a salvarsi direttamente o anche ai play-out, verrà promosso in Promozione.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW