Promozione, il punto sul campionato. Il San Donato saluta la corsa al titolo, ora pensare ai play off

Ripaldi (San Donato)

Grosseto. Nel girone C di Promozione, nel ventiquattresimo turno, al Michele Burioni il San Donato è stato battuto 2-0 dalla Pecciolese, ora seconda insieme a Fratres Perignano e Pieve Fosciana, con due punti di ritardo dalla capolista Galluzzo.

Seconda sconfitta casalinga consecutiva per i donatini, inframmezzata dal pari ottenuto a Livorno con il Picchi. I ragazzi di Ripaldi, un punto nelle ultime tre gare, sono scesi al settimo posto e quindi attualmente sono fuori dalla zona play off.

Nel primo tempo i biancoverdi non hanno demeritato ma le occasioni più ghiotte le hanno avute gli ospiti con Guicci, due volte, e con Petracci. Nonostante tutto il pari a reti inviolate era giusto ma nella ripresa l’undici ospite si faceva più pericoloso e al 71’ arrivava, meritata, la rete dei Fiorentini.
I biancoverdi cercavano di rimediare il passivo ma dopo 10 minuti giungeva il raddoppio ad opera di Guiggi che chiudeva di fatto la gara.

Nulla da fare per l’Albinia che ha pero in trasferta 4-0 con il Centro Storico Lebowski. Risultato ingiusto nelle proporzioni anche se i padroni di casa hanno meritato il successo. Nel primo tempo, nella prima mezzora, i padroni andavano in rete con Cubillos e Calbi.

Un uno due micidiale che metteva in crisi l’undici di Cameli. I rossoblu ella ripresa provavano a recuperare ma erano i fiorentni ad andare altre due volte in gol con Vargas e Ferravante, qust’ultimo nel recupero.

Infine, al Vignagrande il Pitigliano si è aggiudicato il derby maremmano col Monterotondo imponendosi per 1-0, tornando al successo dopo cinque sconfitte consecutive. Gara equilibrata decisa dal gol di Maresi al quarto dora della ripresa. Situazione drammatica per il Monterotondo, ultimo con 21 punti, insieme al Venturina, ex fanalino di coda solitario, vittorioso 2-0 in casa col Forcoli Valdera

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news