Fc Grosseto-Comune, spiragli positivi

Il principe Khaled Bin Alwaleed (a destra) ricevuto dal sindaco di Grosseto, Bonifazi (al centro) e dal vice-sindaco Borghi

Grosseto È passato poco più di un giorno da quando Gs ha alzato i toni sulla questione della convenzione non ancora firmata tra Fc Grosseto e Comune per ricevere le prime risposte, anche se sotto forma di indiscrezioni. Infatti, abbiamo saputo che il sindaco Bonifazi, su pressione dello stesso Pd, sarebbe pronto a concedere una convenzione pluriennale (da quantificare, però, l’esatta durata) al club biancorosso da far ratificare in Consiglio entro questo mese. Un atto di fondamentale importanza, perché consentirebbe all’Fc Grosseto di poter pianificare serenamente il futuro, senza dover pensare di lasciare la città né di andare a far calcio altrove (Reggio Calabria?). Sia chiaro, però, che per il momento si tratta solo di indiscrezioni piuttosto attendibili, pertanto resteremo vigili sulla vicendo fino a quando questa non avrà trovato una soluzione positiva nell’esclusivo interesse di tutti i tifosi biancorossi e del calcio grossetano. A tal proposito, rimane in piedi la nostra iniziativa di recarci in Comune con le nostre telecamere per farci ricevere dal sindaco Bonifazi, cui vogliamo consegnare alcuni dei molti post ricevuti e sentire dalla sua voce notizie certe sulla convenzione con il Football Club Grosseto. Tra l’altro, a rischio di permanenza a Grosseto non c’è solo il club presieduto da Pincione, ma anche un altro importante sodalizio cittadino, pronto a lasciare il territorio comunale se non verranno mantenuti gli impegni che il Comune ha preso e garantito.

19 Comments
  1. Michele 4 anni ago
    Reply

    Ma vogliono anche ave’ sempre l’ultima parola? Perché “durata da quantificare”? Se Pincione & C. vogliono 5 anni, c’è qualche normativa che lo vieta? Se c’è, che ne spieghino i come ed i perché, altrimenti facciano quello che gli viene chiesto!

  2. Buttero70 4 anni ago
    Reply

    O questa di Reggio Calabria ? Mi mancava…..

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Non è la sola sirena!

      • MaremmanoDoc 4 anni ago
        Reply

        Che significa non è la sola sirena?

      • MaremmanoDoc 4 anni ago
        Reply

        Quindi ci dobbiamo preoccupare yuri? 🙁

  3. piede 4 anni ago
    Reply

    Baseball sparito, Grosseto Calcio a rischio, AC Roselle a rischio, palasport che fa acqua da tutte le parti appena ristrutturato, Piscina dello Stadio in ristrutturazione da una vita, che skifo!!

  4. MaremmanoDoc 4 anni ago
    Reply

    Non ho capito se quel reggiocalabria tra parentesi è sarcastico oppure sia vero che se andasse male qui vorrebbero andare al sud.
    Comunque pensiamo a noi, che io credo se le cose sono fatte bene e con trasparenza non avrebbe motivo di esistere neanche un minimo pensiero di abbandono da parte della FC Grosseto.
    Anche perche mi sembra che qui abbiano trovato tifosi e persone disponibili a stargli vicino, e un territorio “vergine” su cui poter investire anche a livello imprenditoriale(non solo a livello calcistico). Forza ragazzi, tutti sotto al comune!.

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Per quello che ci è dato sapere, se le cose andassero male qui, esisterebbero almeno un paio di opzioni dove continuare a fare calcio.

      • MaremmanoDoc 4 anni ago
        Reply

        allora tutti insieme per far si che rimangano qui con noi! Eddai eh ragazzi! Forza Grosseto!

  5. And 4 anni ago
    Reply

    È la famiglia ceri interessata a prendere il Follonica?

    • Orgoglio maremmano 4 anni ago
      Reply

      Vorrei sapere UN motivo che impedisce la stipula di questa benedetta convenzione, di cosa hanno timore? Cosa la ostacola?. Le sirene che altre piazze fanno all’attuale dirigenza e’ la migliore risposta a chi ancora dubita o scredita ancora la bontà del loro progetto. Non vogliamo spiragli, vogliamo certezze

  6. ROMAGNA Biancorossa 4 anni ago
    Reply

    Ragazzi non mollate la presa!!!! Rimanete vigili!!!!!

  7. abe 4 anni ago
    Reply

    I tifosi rischiano di veder rompersi anche questo “giocattolino”, ma a sto giro rischiano di sbatterci il muso (o la poltrona) pure qualcun altro! Anche perchè il calcio, visto l’andazzo generale di Grosseto città, era forse il loro ultimo salvagente.

  8. Stefanos 4 anni ago
    Reply

    Ma che hanno paura che gli sfugga la situazione di mano? Che Grosseto non sia più il circolino ristretto per pochi eletti che controllano tutto?

  9. mezzolitro 4 anni ago
    Reply

    Mi sbaglierò, ma in genere quando si fatica a quagliare una faccenda, da qualche parte mancano i soldi…

    • mari sa 4 anni ago
      Reply

      io la penso come te…

  10. Grande tifoso 4 anni ago
    Reply

    IO penso che la concessione dei cinque anni ( ora quattro ) non dovrebbe essere un problema altrimenti il Comune si ricoprirebbe troppo per cui credo che sarà’ sicuramente concessa ( si dice il giorno 21 ). Semmai quello che più turba e crea del malumore sono queste storie delle somme che hanno da ricevere alcuni fornitori della società’ . Ecco, qui sarebbe da approfondire il discorso, perché dare il prezzo convenuto e’ più che giusto, ma non dare niente non so quanto sia corretto ( se e’ vero ciò’ che si sente dire ). La storia di Reggio Calabria, anche se rimane sicuramente una città’ più appetibile della nostra, e’ anche, pero’, anche una città dove i vari presidenti sono risultati legati alla corruzione locale e dove le mani lunghe della malavita hanno sempre interessato la società’ di calcio. Se dovessero traslocare la’, povero Pincione !!

  11. max 4 anni ago
    Reply

    leggendo LA NAZIONE mi sembra che il problema sia rientrato. Il comune hs pronts la convenzione per 5 anni con un prezzo di 15.000 euro all’anno.(non sembra male)
    a questo punto FC Grosseto non ha più scuse

    • attilio regolo 4 anni ago
      Reply

      Appunto, si vedra’ davvero Pincione & Company a che gioco stanno giocando.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news