Prima categoria: il punto dopo la 25° giornata

GROSSETO– La 25esima giornata del girone F di Prima Categoria parla decisamente a favore delle squadre senesi: a far pendere l’ago della bilancia, inevitabilmente, è lo scivolone del Ribolla al cospetto del Valdarbia, in quello che era il big match di giornata. Il gol di Acerra, per i senesi, ha avvicinato le Badesse, vittoriose per 2 a 0 contro una buona Maglianese, al titolo (mancano solo due punti a Pecchi e compagni per festeggiare matematicamente la promozione), ma ha avuto soprattutto l’effetto di accorciare il gap in chiave playoff: la postseason, con questo risultato, è pressoché certa di essere disputata e il team di Scheggi rischia ora di dover affrontare anche le semifinali, visto che il Fonteblanda, con il successo contro l’ormai spacciato Pienza, si riavvicina a dodici punti dalla seconda in classifica. Il Valdarbia consolida, così come il Paganico che, a meno di bruschi rallentamenti, ha il quarto posto in tasca: un rigore del sempre decisivo Magnani ha risolto la gara contro l’Argentario, piacevole e avvincente fino al triplice fischio. Rientra nel discorso playoff anche l’Alberese, vittorioso per 3 a 2 contro la lanciata Castiglionese: una prima parte di gara veramente convincente per i ragazzi di Romagnoli che però, nel finale, hanno concesso troppo ai rossoblù rimasti in dieci. Sul versante playout, fanno passi da gigante Virtus Chianciano e Ponte d’Arbia che regolano, rispettivamente, Caldana e Sorano: le due formazioni maremmane stanno attraversando un momento non proprio roseo, ma mentre per la truppa di Gaggi la salvezza è ormai a un passo, per i biancocelesti il cammino si fa più complicato. Chiude il quadro il pareggio tra le due senesi San Quirico e Pievescola, un punto per parte che non serve a nessuno. Nel girone D, due battute d’arresto per le maremmane, ma dal sapore diverso: il Monterotondo esce a testa alta dalla trasferta di Cecina, venendo sconfitto in rimonta ma a seguito di decisioni arbitrali discutibili; per il Follonica, invece, è notte fonda: la sconfitta interna con il Lorenzana Crespina complica terribilmente la strada per la salvezza.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news