Poker al Piombino, il Grosseto fa la voce grossa e allunga

PIOMBINO –  GROSSETO 0 –  4

PIOMBINO – Giacobbe, Buselli, Rovai, Campelli, Bartoli, T. Rocchiccioli, Catalano, Zaccaria, Calabrese (40′ st Giuliano) , Bigazzi (1′ st Petrone), I. Rocchiccioli (27′ st Quarta) . A disposizione: Rossi, Quarta, Giuliano, Petrone, Spigoli, Perillo, Cecchini, Principe. All. Serena

GROSSETO – Nunziatini, Pizzuto, Sabatini, Cretella, Ciolli, Gorelli, Camilli (20′ st Zagaglioni), Fratini (32′ st Luci), Andreotti (41′ st Raito), Boccardi (29′ st Pierangioli), Vanni (24′ st Molinari). A disposizione: Cipolloni, Lepri, Cantore, Del Nero, Raito, Pierangioli, Zagaglioni, Luci, Molinari. All. Magrini.

ARBITRO: Allegretta di Molfetta.

RETI: 5′ Camilli,  10′ rig.  Cretella,  23′ st Vanni, 47′ st Molinari.

PIOMBINO (LI) – Il Grosseto espugna il Magona di Piombino con una partenza a razzo. Camilli realizza un gol da fuori categoria poi la squadre di Magrini gioca da vera capolista, superando per 4-0 i padroni di casa.

Dieci minuti e il Grosseto sbriga la pratica nerazzurra. Al 5′ Boccardi impegna Giacobbe al tuffo per la deviazione in angolo. Dalla respinta del corner nasce il tiro di prima intenzione di Camilli che si infila perfetto alla sinistra del portiere. Cinque minuti dopo la percussione in area di Andreotti è fermata in area da una spinta punita dal direttore di gara che indica il dischetto.  Del rigore si incarica Cretella che spiazza Giacobbe e raddoppia.

Con la strada già spianata Andreotti va vicinissimo al tris al 22′ con una conclusione dal vertice sinistro dell’area che trova il tuffo provvidenziale del portiere piombinese a negare il gol al centravanti.

Piombino che sbuca dal tunnel con la testata di Calabrese al 33′ in mischia, palla fuori. Al 36′ Bigazzi sfugge sulla sinistra a Pizzuto, palla a Catalano che in diagonale grazia Nunziatini calciando fuori.

La ripresa si apre con una doppia occasione per il Grifone: al 3′ Ciolli di testa chiama il portiere al riflesso per alzare oltre la traversa.  Sul corner seguente botta dal limite di Boccardi che sfila a lato non di molto.

Il tris arriva al 23′ e lo firma Vanni aprofittando dello scivolone del difensore piombinese che gli spiana la strada sul traversone di Ciolli, davanti al portiere Vanni in rasoterra non dà scampo: 0-3!

Nel recupero c’è gioia per il figliol prodigo Molinari che fredda il portiere sul primo palo per il quarto e ultimo gol.  Vittoria che consente ai biancorossi di staccare di due punti il Fucecchio fermato dal Montignoso.

 

2 Comments
  1. Isabella 8 mesi ago
    Reply

    Complimenti Schoon

    • Lupo1912 8 mesi ago
      Reply

      Complimenti a Molinari per il gol, ma complimenti maggiori al Grosseto che lo ha perdonato. In una Piazza ed in una squadra come il Grosseto in eccellenza conta solo una cosa: vincere le partite, vincere il campionato e tornare in serie D. Punto.
      Molinari come tutti gli altri giocatori, non devono patrlare sui social, devono parlare in campo quando l’allenatore lo schiera sul terreno di gioco.
      A proposito di complimenti, complimenti anche a Magrini che finalmente ha schierato Camilli nel suo vero ruolo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news