Serie D: al Grosseto serve il miracolo con il Savona, per il Gavorrano trasferta contro l’Argentina

Nella foto una fase di Grosseto-Real Forte Querceta

Grosseto. Vi confesso una verità: da qualche settimana lo scrivere questi articoli mi crea un certo senso di disagio. Non vorrei mai scrivere cose sgradevoli, meno che mai nei confronti dei ragazzi che, nonostante tutto, scendono in campo e danno anima e corpo per questa maglia, mettendoci la faccia nei confronti degli altri, senza ricevere niente in cambio. Non voglio addentrarmi qui nelle questioni extracalcistiche che ci porterebbero molto lontano, anche se la speranza è che al più presto si trovi una soluzione che possa stare bene a tutti, magari (è auspicabile) con l’arrivo di una nuova proprietà. Comunque, nonostante tutto, sembra proprio che anche domenica prossima allo Zecchini vada in scena la partita che il calendario ci assegna contro la corazzata Savona (37). Bello il ricordo della netta vittoria in terra ligure, ma, ahimè, quello è il passato e la realtà di adesso è quella che il Grosseto (16) è penultimo, mentre i liguri sono ampiamente in zona play off. Sulla carta questa partita (che è l’ultima da giocare a porte chiuse), non ha storia e viste le ultime prestazioni dei Maremmani, si può dire, con una certa cognizione di causa, che finirà in goleada per la squadra ligure.
Il programma, poi, vede la capolista Gavorrano (47) affrontare la trasferta di Arma di Taggia per giocare contro l’Argentina (30), squadra ampiamente salva che potrebbe anche vedere i propri stimoli ridotti al lumicino, visto che i play off non sembrano più raggiungibili. I Maremmani dal canto loro vorranno affermare la loro netta superiorità fino ad oggi espressa e ottenere i tre punti per puntare sempre di più alla promozione che, opinione personale, a maggio non sfuggirà ai minerari.
Il resto delle partite prevede lo spareggio retrocessione Fezzanese (18) – Sporting Recco (13) che chi dovesse perdere si vedrebbe già con un piede in Eccellenza; Ghivizzano (22) – Montecatini Valdinievole (32) con i padroni di casa impegnati nella lotta salvezza e gli ospiti ormai quasi fuori da tutti i giochi; Jolly Montemurlo (25) – Lavagnese (40) con i primi scivolati nelle ultime settimane in zona play out con una vera e propria caduta libera e dovranno vedersela con una squadra impegnatissima a confermare i play off.
Il programma della 23a giornata è complatato da Ligorna (28), squadra ormai quasi salva e abbastanza tranquilla, che se la vedrà con Unione Sanremo (37) impegnata a confermare i play off con molta tenacia; Ponsacco (27) che con un bel rush, oggi è praticamente salva, e il Finale (33) che ancora può sperare di riagganciare la zona play off; Sestri Levante (26) – Real Forte Querceta (37), squadra ai margini, ma di obbiettivi opposti: la prima cerca di evitare i play out, la seconda cerca di rimanere agganciata al treno play off; infine Viareggio (21) – Massese (43), altro classico testa coda di questa fase di campionato con le due squadre impegnate in obbiettivi diversi. (AS)

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW