Promozione: Manciano e San Donato situazione critica

L'esultanza dei giocatori del Manciano

GROSSETO. Due sconfitte pesanti che fanno male ed inguano sempre più in classifica Manciano e San Donato.

QUI SAN DONATO. Contro il fanalino di coda Pecciolese si poteva e si doveva fare di più. Ed invece gli uomini di Travison nella prima frazione di gioco è come se fossero rimasti negli spogliatoi ed i risultati sono stati evidenti.
Se in un primo momento il cambio di panchina aveva dato i suoi frutti, adesso i benefici sono terminati. La squadra non è più compatta e concentrata come lo era stato fino ad adesso.
C’è forse chi rimpiange mister Guidi, ma adesso è tutto il gruppo che deve reagire per uscire da una situazione complicata. Il prossimo match casalingo sarà decisivo, Al “Burioni” arriverà una diretta concorrente come il Quercegrossa.

QUI MANCIANO. Ultimo posto in classifica in solitudine. Questa è la fotografia del Manciano dopo la battuta d’arresto sul campo del Gracciano. Sul piano dell’impegno nulla da dire. La squadra c’è e combatte, ma sul piano del gioco le ultime prestazioni (sviste arbitrali a parte) non ha convinto.
La difesa non è più compatta ed attenta, mentre l’attacco con Paoloni e Schiano si è fatto valere. Potrebbe essere tutto un problema di equilibri. Prima i biancorossi non segnavano, ma subivano poco, adesso vanno con regolarità a segno, ma vengono trafitti con regolarità dagli avversari.
Domenica sarà fondamentale anche per gli uomini di Renaioli. Al “Niccolai” si giocherà infatti uno scontro salvezza fondamentale contro i senesi dello Staggia.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW