La Coppa la alza il Grosseto, 3-0 allo Zenith Audax

Il presidente Simone Ceri abbraccia Vegnaduzzo

 

GROSSETO-ZENITH AUDAX 3-0

GROSSETO – Nunziatini (9’ st Cipolloni), Borselli, Sabatini, Degl’Innocenti, Ciolli, Gorelli, Berretti, Salvestroni (12′ Zoppi), Vegnaduzzo (25’ st Invernizzi), Boccardi (36’ st Vento) Molinari (31’ st Tuoni). A disposizione: Cipolloni, Vento, Tuoni, Invernizzi, Zoppi, Nigiotti, Bicocchi. All. Consonni squalificato, in panchina Giallini.

ZENITH AUDAX – Masi, Melani, Zambrano, Abdija, Benvenuti, Myslihaka, Sforzi (18’ st D’Arino), Nardoni, Silva Reis, Saccenti (35’ st Ferraro), Sordi (18’ st Piras). A disposizione: Belli, Guardoni, D’Arino, Ferraro, Cirasella, Piras, Diddi. All. Bellini.

ARBITRO: Martino di Firenze (Bianchi, Vagheggi).

RETI: 42’ Vegnaduzzo, 4’ st Boccardi, 28’ st Molinari

NOTE: ammoniti Zambrano, Nardoni e Molinari; angoli 2-2, recupero 2’, 5′ st.

FIRENZE – Il Grosseto travolge lo Zenith Audax nella finale regionale di Coppa Italia di Eccellenza, si laurea campione e prosegue nel torneo. Al Gino Bozzi è 3-0 il risultato finale coi pratesi che resistono per un tempo. L’avvio è fatto di corsa e agonismo e di azioni pericolose se ne vedono poco, l’equilibrio dura finché non ci mette la testa quel gran bomber che è Vegnaduzzo. La rete del vantaggio arriva sul cross dalla destra di Borselli, Vegnaduzzo di testa schiaccia a terra e buca Masi che in tuffo è preso controtempo. L’Audax fino al vantaggio aveva giocato una partita all’altezza non sfruttano l’unica occasione al 27′ quando Sforzi ruba palla a Sabatini poi entra in area ma calcia malissimo e lontano dallo specchio della porta.

La ripresa vede sparire i pratesi con un monologo del Grosseto illuminato dal gesto tecnico di Boccardi al 4’: tiro da fuori area che si insacca alla sinistra di Masi che in volo non ci arriva. Molinari poi si guadagna un contestato calcio di rigore, con il guardalinee che segnala fuorigioco e l’arbitro che si assume la decisione del tiro. Vegnaduzzo spara però alle stelle, allora ci pensa il giovane Molinari a mettere il suggello: il giovane maremmano coglie in velocità la difesa pratese, si presenta davanti a Masi e lo supera con un tiro sotto la traversa.

Un successo meritato, mai in dubbio che consegna il primo trofeo stagionale, mai vinto dal Grosseto nella sua storia. Una vittoria che cancella i volti cupi del campionato. Ora per il Grosseto si apre la fase nazionale dove incrocerà la vincente della fase emiliana.

3 Comments
  1. Dario 2 anni ago
    Reply

    Yuri, dimmi se mi sbaglio..ma oggi abbiamo visto la differenza abissale che c’e fra i due gironi.
    Forza Grosseto!!!

    • Lupo1912 2 anni ago
      Reply

      Bravi ragazzi, un successo strameritato, ora sotto con il campionato perché ancora può succedere di tutto a questa grande vittoria ci deve dare la spinta giusts per rincorrere il primo
      FORZA GROSSETO!!!!!!!!!!!!

    • Yuri Galgani 2 anni ago
      Reply

      Oggi direi che abbiamo visto la differenza abissale tra il Grosseto e la Zenith Audax.
      Difficile dire altro.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW