Nuorese-Grosseto 2 a 3. Vittoria con sofferenza finale, ma arriva il primo posto!

Palumbo tra due avversari in Grosseto-Nuorese 3 a 3 dell'andata

Nuoro Una vittoria con una inutile sofferenza finale, ma tre punti importantissimi che issano la bandiera biancorossa sul pennone più alto, quello del primo posto in classifica. Infatti, la sconfitta del Rieti a Sassari porta il Grosseto solitario a 40 punti, mentre i laziali vengono agguantati a 39 punti dalla Viterbese, vittoriosa ad Albano Laziale. Come detto, una vittoria davvero importante del Grifone, che ha disputato un primo tempo da grande squadra di fronte a un avversario di livello, colpendo con cinicità nei momenti topici, ma anche una formazione biancorossa che, dopo aver sfiorato lo 0 a 4 e l’1 a 4, ha sofferto inutilmente dopo il secondo gol nuorese, facendo arrabbiare non poco mister Giacomarro. Le reti biancorosse, lo ricordiamo, sono arrivate tutte nel primo tempo (Palumbo al 17′ e al 41′, Zotti al 23′), mentre quelle verdi-azzurre sono giunte al 65′ con Cappai su rigore e all’89’ con Alonzi. Ora, il Grosseto dovrà provare a ripetersi contro il Lanusei, ancora una volta in trasferta, contro un avversario che all’andata ha giocato un brutto scherzo. Dunque, vincere domenica prossima servirà non solo a vendicare il beffardo pareggio dell’andata (con rete regolare del 3 a 2 annullata a Zotti), ma anche per mantenere il ritmo da prima della classe, nella speranza di fare, giornata dopo giornata, sempre più vuoto alla proprie spalle.

Grifone cinico Il Grosseto affronta la prima delle cinque trasferte in terra sarda di questo 2016 andando a sfidare la Nuorese su un campo, il Frogheri di Nuoro, dove non è mai facile fare risultato. Mister Giacomarro non effettua scelte a sorpresa, mentre tra i barbaricini manca il fortissimo Bianchi (che è stato a un passo dal passaggio in biancorosso nel recente mercato di riparazione, ndr), colpito da influenza. I primi minuti dell’incontro sono molto tranquilli e con il Grosseto attendista. Al 17′, però, Palumbo tira e conquista un calcio d’angolo sui cui sviluppi proprio la punta grossetana, di testa, porta in vantaggio il Grifone. La Nuorese è sorpresa, ma non fa in tempo a riorganizzare le idee che al 23′ arriva il raddoppio biancorosso con Zotti, abile a trasformare una punizione da fuori area. Al 28′, poi, il Grosseto si fa vedere con Lavopa, che impegna Frasca. Mister Mariotti decide di cambiare subito qualcosa e al 32′ manda in campo Pusceddu al posto di Danese. I verdi-azzurri si battono con orgoglio, ma il Grifone controlla con autorevolezza e al 41′ colpisce per la terza volta, ancora con Palumbo, bravo a finalizzare la triangolazione con Di Gennaro con un diagonale che supera Frasca.

Sofferenza evitabile Nella ripresa, Mariotti opta per il secondo cambio, sostituendo Del Sole con Cappai. Una scelta giusta, perché l’attacco sardo acquista maggiore efficacia. Al 61′, poi, tra i padroni di casa entra anche Biagiotti al posto di Pisanu. L’obiettivo di Mariotti è chiarissimo, ovvero trovare una rete per riaprire la partita, fino a quel momento saldamente nelle mani del Grosseto. Oltretutto, dal 58′ Giacomarro ha cambiato disposizione, mandando in campo Nichele, centrocampista di contenimento, per Di Gennaro, una punta. Nonostante ciò, al 64′ potrebbe arrivare la quarta rete maremmana, ma Palumbo non giunge in tempo sul cross di Libutti. Poco dopo, però, cambiano gli equilibri in campo, visto che Cappai al 65′ si procura un rigore (per fallo subito da Olivieri) e lo trasforma, accorciando le distanze. Il Grosseto ha sempre un doppio vantaggio da gestire e Nichele spreca il possibile 1 a 4. Al 76′, poi, Giacomarro toglie Zotti e mette Ungaro, proprio per non correre più pericoli, ma all’89’ la Nuorese passa per la seconda volta, grazie ad Alonzi, che devia in rete il cross di Cadau. Partita riaperta e cuore in gola per i giocatori biancorossi, ma al triplice fischio finale, che giunge dopo 4′ di recupero, il Grifone può esultare per un successo importantissimo, che gli regala la vetta solitaria del girone.

NUORESE Frasca, Tupponi, Danese (32′, Pusceddu), Bagaglini, Fall, Messina, Cadau, Pisanu (61′, Biagiotti), Alonzi, Verachi, Del Sole (56′, CappaiA disposizione Matzuzi, Nuovo, Zocchi, Catte, Pingitore, Soumare Allenatore Mario Mariotti

GROSSETO Gagno; Maciucca, Digiorgio, Schettino; Libutti, Lauria, Olivieri, Zotti (76′, Ungaro), Lavopa (87′, Vaccaro); Palumbo, Di Gennaro (58′, NicheleA disposizione Lanzano, Baylon, Ciolli, Cremonini, Maggi, Migliaccio Allenatore Domenico Giacomarro

Arbitro: De Santis di Lecce

Assistenti: Maurizio Fais di Vico e Giorgio Rinaldi di Roma 2

Reti: 17′ Palumbo, 23′ Zotti, 41′ Palumbo, 65′ Cappai (Nu) su rigore, 89′ Alonzi (Nu)

Ammoniti: 49′ Fall (Nu), 90’+2′ Gagno, Maciucca

Espulsi:

Corner: 4-4 (p.t. 1-2)

Recupero: 1′ nel primo tempo e 4′ nella ripresa.

Note: Oltre 1.000 spettatori. Presenti circa 40 tifosi da Grosseto. Cielo coperto. Giornata fredda. Terreno in buone condizioni. Nuorese in maglia a quarti verticali verdi-azzurri. Grosseto in maglia a strisce verticali biancorosse con spalla sinistra totalmente bianca.

Una fase di Nuorese-Grosseto 2 a 3 - immagine tratta da: www.nuoresecalcio.eu
Una fase di Nuorese-Grosseto 2 a 3immagine tratta da: www.nuoresecalcio.eu

 

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

10′ Siamo ormai al 10′ e non ci sono stati particolari occasioni da segnalare. Il Grifone ha un atteggiamento attendista e cerca di colpire con le ripartenze.
11′ Punizione per la Nuorese che non crea problemi a Gagno.
15′ Opportunità per la Nuorese con Tupponi, bravo a saltare Maciucca e a mettere nel mezzo per Alonzi, che non riesce a deviare da buona posizione.
16′ Conclusione di Di Sole. Pallone sul fondo.
17′ Tiro di Palumbo deviato. Corner.
17′ GOL! Sugli sviluppi di un corner battuto da Zotti, colpo di testa vincente di Palumbo.
22′ Punizione per il Grosseto. Si incarica della battuta Zotti.
23′ GOL! Raddoppio biancorosso. Lo sigla proprio Zotti su punizione.
Nota statistica: con il gol di Palumbo il Grosseto ha superato quota 40 reti realizzate ed è arrivato a 42 con la marcatura di Zotti. Quello biancorosso è il miglior attacco del girone G. Palumbo, poi, adesso è salito a quota 15 reti, temporaneamente capocannoniere insieme a Cruz dell’Albalonga. Lo stesso Zotti è arrivato in doppia cifra, a 10 reti.
28′ Grosseto pericoloso. Tiro di Lavopa e respinta difficoltosa di Frasca. Sulla ribattuta del numero uno sardo, poi, il difensore Cadau manda la sfera in corner.
32′ Primo cambio della partita. Lo effettua la Nuorese che fa uscire Danese e lo sostituisce con Pusceddu.
34′ Nuorese vicino al gol. Gagno si rifugia in angolo.
37′ Tiro-cross del neo-entrato Pusceddu. Gagno fa sua la sfera con sicurezza.
41′ GOL! Terza rete del Grosseto, ancora con Palumbo, che scambia con Di Gennaro, entra in area e batte Frasca con un perfetto diagonale.
43′ Cadau tira mirando al sette. Gagno risponde presente.
45′ Concesso 1′ di recupero.
45’+1′ Squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

49′ Ammonito Fall (Nu).
56′ Secondo cambio della partita, lo effettua ancora la Nuorese. Fuori Del Sole, dentro Cappai.
57′ Cappai devia la palla sul colpo di testa di Fall. Il pallone, però, esce.
58′ Primo cambio nel Grosseto. Giacomarro sostituisce Di Gennaro con Nichele, ovvero fuori una punta, dentro un centrocampista di contenimento.
61′ Ultimo cambio per la Nuorese, che avvicenda Pisanu con Biagiotti.
64′ Grosseto vicino alla quarta marcatura con l’assist di Libutti per Palumbo, che non riesce a deviare la palla in rete.
65′ RIGORE per la Nuorese! Cappai steso in area di rigore. De Santis non ha dubbi e concede il penalty.
65′ GOL! La Nuorese accorcia le distanze col calcio di rigore realizzato da Cappai.
68′ Bella girata di Cappai, che ha dato verve all’attacco nuorese, ma Gagno devia in calcio d’angolo.
76′ Secondo cambio biancorosso: fuori Zotti, dentro Ungaro. Grifone molto coperto.
78′ Punizione per la Nuorese calciata da Verachi. Pallone alto sulla traversa.
86′ Tiro-cross di Pusceddu per Alonzi, il quale non riesce a deviare.
87′ Ultimo cambio anche per il Grosseto, che sostituisce Lavopa con Vaccaro.
44′ GOL! La Nuorese riapre definitivamente la partita con Alonzi che raccoglie il cross di Cadau.
45′ Concessi 4′ di recupero.
45’+2′ Ammonito Gagno.
45’+4′ Incontro terminato con il Grosseto in affanno, ma, grazie ai risultati dagli altri campi, primo da solo in classifica.

8 Comments
  1. CARPEnetti DIEM 4 anni ago
    Reply

    Scusa, Yuri, vorrei porti un quesito. Ho letto che tra i portieri convocati ci sono Gagno e Lanzano. Dato che la FIGC richiede alle società dilettantistiche di impiegare 4 under sin dall’inizio e per l’intera durata della gara e, quindi, anche nei casi di sostituzioni successive, cosa dovrebbe fare il Grosseto qualora fosse costretto (per esempio per infortunio) a sostituire il portiere under? Mettendo in campo Lanzano il numero degli under passerebbe a 3. Dunque per non incorrere in sanzioni tipo sconfitta a tavolino andrebbero effettuate due sostituzioni contemporaneamente, ovvero quella obbligatoria del portiere e quella di un grande con un under? E se nel frattempo fossero già state fatte due sostituzioni? Cosa dice il regolamento a tal proposito? Se potessi chiarirmi la cosa te ne sarei grato. Grazie.

    • simone 4 anni ago
      Reply

      Cercando di farla il più facile possibile: il problema si pone se l’eventuale infortunio o espulsione del portiere under avviene quando sono avvenute già due sostituzioni. Infatti, in caso in campo ci siano solo 4 under compreso il portiere, e ci fosse la necessità di sostituirlo, bisogna effettuare due sostituzioni per ristabilire il numero di 4 under in campo (e questo è possibile farlo quando ci sono ancora almeno 2 sostituzioni a disposizione); se le sostituzione fossero già esaurite (ma questo vale per qualsiasi under) si rimarrebbe senza un under giocando in 10 (che sia per infortunio o per espulsione), se però hai ancora a disposizione una sostituzione e non hai un portiere under in panchina l’unica soluzione per non perdere la partita a tavolino sarebbe quella di far entrare un under e mettere in porta un giocatore di movimento.

  2. Francesco 4 anni ago
    Reply

    me lo sono chiesto anch’io, non ne sono sicuro ma credo che in quel caso si debba restare in 10.

  3. Gianni 4 anni ago
    Reply

    E andiamo….!

  4. elbanodalontano 4 anni ago
    Reply

    cosa cavolo scrivete? due a zero per il nuoro o per noi?

  5. Alessandro S 4 anni ago
    Reply

    Grande Grosseto!! Magico grifone vola in testa alla classifica!!

  6. Lupo 4 anni ago
    Reply

    Grande Grosseto! bella prova di forza sul difficile campo di Nuoro, finalmente abbiamo vinto uno scontro diretto,
    Ora è il momento di accelerare!!!!!

  7. Corrado 4 anni ago
    Reply

    Vittoria IMPORTANTISSIMA, che ci proietta solitari in vetta alla classifica! Sì, è vero, abbiamo sofferto troppo nel finale, ma abbiamo, comunque, vinto! E questa è la cosa che conta di più!

Rispondi a elbanodalontano Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news