Grifone, per l’attacco interessa Tavares, ma…

L'attaccante Diogo Tavares (immagine da: www.ojogo.pt)

Grosseto Il primo posto è stato raggiunto ed è un risultato importante, ma il club biancorosso ha dichiarato attraverso suoi esponenti, a cominciare dal presidente Pincione e poi con il ds Nucifora (ma non solo loro), che la squadra sarà, se possibile, ulteriormente rinforzata. Potrebbero addirittura arrivare fino a quattro nuovi elementi (due centrocampisti, un difensore e un attaccante, ndr), sicuramente di spessore e in grado di migliorare ancor più il già alto tasso tecnico della squadra. Per l’attacco, ad esempio, siamo certi che l’avvocato Nucifora abbia già presentato un’offerta a Diogo Tavares, attaccante portoghese (di 185 cm. per 74 kg.), classe ’87, che nella sua carriera italiana (iniziata nel 2006-2007) tra B, C1, Lega Pro e Serie D ha messo a segno 42 reti in 172 presenze. Tra le maglie vestite quelle di Genoa, Monza, Frosinone, Como, Pergocrema, Ternana, Ancona e ora Messina, ma con due intermezzi, uno in Svizzera, in Serie A, al Lugano e uno nella B portoghese, al Santa Clara. Vedremo quello che accadrà nei prossimi giorni, ma il vero problema è che in un attimo è cambiata la posizione del giocatore in seno al Messina, non tanto e non solo per l’ottima prestazione e il gol di ieri contro il Martina, quanto perché Tavares ha chiarito con mister Di Napoli, con cui aveva avuto qualche piccola incomprensione. Pertanto, la corte del Grosseto al giocatore in questione potrebbe trovare o aver già trovato uno stop imprevisto e decisivo, ma magari Nucifora non si arrenderà e tenterà ancora di convincere Tavares a scendere di categoria per sposare il progetto maremmano.

4 Comments
  1. piede 4 anni ago
    Reply

    A mio modesto parere, l’attacco è l’unico reparto che non ha bisogno di ritocchi!

  2. Dario 4 anni ago
    Reply

    Si..infatti…anche io non continuerei a cambiare molte pedine. Affatto che non so trovi qualche giocatore veramente di categoria superiore, da tenere sotto contratto per i prossimi anni. E iniziare già a programmare un futuro, perché questa squadra é già forte cosi e ha trovato un amalgama

  3. Fausto 4 anni ago
    Reply

    Un’altro attaccante invece ci vuole. Una seconda punta che faccia qualche gol in più di Di Gennaro non farebbe male e poi anche dal punto di vista numerico ci vuole visto che Nappello è infortunato.

    • attilio regolo 4 anni ago
      Reply

      Sono d’accordo con Fausto. l’FC Grosseto, da come si deduce anche dalle ripetute dichiarazioni della sua Presidenza Italo-Americana, e’ stato costruito con una netta impostazione d’attacco per cercare di vincere e andare subito nella categoria superiore ma quasi tutto il carico di tale attacco, tra infortuni di alcuni e rendimenti di altri non secondo le aspettative, e’ risultato gravato solo su pochissimi giocatori. Quindi potenziare il reparto d’attacco gia’ forte ma necessitante di ulteriore sostegno mentre vengono aggiustate anche la difesa e il centrocampo e’ un obbiettivo assolutamente condivisibile.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news