Eccellenza: presentazione del primo turno di campionato

Grosseto. Ed eccoci qui nuovamente a commentare le sorti del nostro amato grifone; prima però concedetemi una breve riflessione su quanto accaduto in estate; sgombro subito il campo da possibili equivoci e dico che la famiglia Ceri deve essere ringraziata anche fosse solo per quello che ha fatto, continua a fare e farà per il Grosseto, ma, a livello generale, personalmente ritengo che qualcosina in più si potesse fare che non puntare a vincere a mani basse un campionato di Eccellenza; certo, come si dice, vincere non è mai facile e se ci riusciamo fa sempre bene, ma dopo aver visto la rosa e l’allenatore messi insieme dalla nuova proprietà (a dir la verità io lo dicevo anche prima), roba non da una, ma buona base anche due categorie sopra, la sensazione è quella che alla fine sarà un anno “perso”. Comunque, ripeto, come detto ripetutamente, aldilà della categoria, il Grosseto è il Grosseto e il mio sostegno incondizionato ci sarà anche in questa stagione, in attesa di rivedere il nostro amato Grifone volare più in alto possibile.
Domenica si riparte dal San Gimignano (altra riflessione: dopo aver parlato da queste pagine di Napoli, Firenze, Genova o Torino, ritornare a parlare di San Gimignano non è il massimo, con tutto il rispetto per la squadra senese); quest’anno sarà molto difficile trovare le notizie sulle società partecipanti in quanto molte useranno pagine facebook e io che facebook non lo uso mi troverò in difficoltà, ma cercherò con tutti i mezzi di ovviare a questa mancanza. La squadra senese, fondata nel 1965, si è sempre destreggiata tra i massimi campionati dilettantistici con la partecipazione a diversi campionati di serie D. L’ultima sua avventura nel massimo campionato dilettantistico risale alla stagione 2009/2010; da allora, degno di segnalazione, solo la semifinale play off della stagione 2012/2013, persa contro il San Giovanni Valdarno e, la stagione successiva la vittoria nel play out contro il Chiusi.
Passiamo ora al resto della giornata (tutte le partite inizieranno domenica alle ore 15,00), così cominceremo insieme a conoscere (almeno per nome) le avversarie del Grosseto: Atletico Piombino (che abbiamo incontrato al Magona in coppa e che si è dimostrata degna avversaria) – Fucecchio; Castelnuovo Garfagnana (una delle nostre bestie nere in passato) – Larcianese; Cuoiopelli (una tra le più accreditate, fosse solo per l’esperienza acquisita nei campionati minori) – Marina Portuale; Gambassi – Atletico Cenaia (una località tra le più ricordate anche in epoca serie B); Poggibonsi (altra accreditata e allenata dal nostro concittadino ed ex Alessio Bifini) – Ponte Buggianese; San Marco Avenza – San Miniato Basso; Urbino Taccola – Castelfiorentino. Come si vede la compagnia non sembra di quelle impossibili, ma è anche verche nel calcio non dobbiamo dare nulla per scontato e affrontare tutti gli avversari con la carica e lo spirito giusti; se così sarà, ritengo che non ce ne sarà per nessuno. (AS)

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news