“Coppa MiniPassaalacqua”: Roselle a valanga, il Costa Estrusca batte l’Aurora Pitigliano

Roselle

Roselle – Nuova Grosseto 10-0 (5-0)

ROSELLE: Sangiorgio, Sassetti, Bargelli, Marrucci (1′ st Polizzotto), Pazzini (1′ st Rossi), Berardini, Nelli (1′ st Carbone), Mazzi, Galli (1′ st Rum), Gobbi (1′ st Petrarca), Peralta. All. Coppola.

NUOVA GROSSETO: Muzzi (20′ st Niccoli), Bandiera (11′ st Buonfiglio), Angelini (25′ st Perera), Vestri (23′ st Marzinotto), Tarassi (25′ st Misku), Hoxha, Ruzzi (11′ st Violante), Penco, Guidozzi, Pandolfo, Camarri. All. Valente.

ARBITRO: Cappelli.

RETI: 3′ Nelli, 15′ Galli, 21′ Gobbi, 27′ Peralta, 28′ Gobbi, 5′ st Bargelli, 7′ st Rossi, 17′ st Rum, 19′ st Rum, 33′ st Peralta.

NOTE: recupero: 0′ + 0′.

Il Roselle (2004) fa il suo dovere, la Nuova capisce che un anno e più di differenza (2005 con due 2006 cioè Buonfiglio e Violante) pesa come 10 gol. Doppiette di Peralta, Rum e Gobbi. Nuova Grosseto eliminata dalla coppa.

Aurora Pitigliano – Costa Etrusca 0-1 (0-1)

AURORA PITIGLIANO: Reali, Arcangeli, J. Ferri, Zaganella, Crociani, L. Ferri, Foudal, Pifferi (16′ st Ragnini), Illiano, Magrini, Crisanti. A disposizione: Miklase, Franci, Ronca. All. Trasarti.

COSTA ETRUSCA: Venturelli, Salvestrini, Hulyak, Goli, Carrozza, Micheletti, Toninelli, Fioretti, Ribecai, Cioni, Dule (36′ st Mbaye). A disposizione: Ferretti, Ovajih. All. Cioni.

ARBITRO: Consoli.

RETE: 34′ Dule.

NOTE: calci d’angolo 3-3. Recupero: 0′ + 1′.

Con una rete di Dule sul finire della frazione iniziale la Costa Etrusca incassa i primi 3 punti in classifica togliendo di fatto l’Aurora Pitigliano dal torneo. E’ stata una sfida lineare nella sua monotonia: ritmi lenti, rare emozioni, poche le azioni da raccontare. Al 5′ Fioretti si gira bene in area e conclude, Reali risponde benissimo mettendo in corner. Quindi le formazioni si equivalgono, annullandosi. Spuntano delle conclusioni nei due rispettivi fronti ma i portieri controllano senza tribolare. Dule al 34′ trova la palla giusta e la gira alle spalle di Reali. Il numero 8 non esulta restando fermo in mezzo all’area. “Fa sempre così, è il suo carattere” spiegherà mister Cioni. La ripresa non concede altra adrenalina se non che il Pitigliano al 37′ sciupa l’occasione della sua gara con un diagonale che passa largo dai pali.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news