Il Grosseto mata la Salernitana e torna in corsa per i play off

Ferretti realizza il rigore

GROSSETO (4-4-2): Lanni; Formiconi, Burzigotti, Biraschi, Legittimo; Pagano (35′ st Gotti), Ricci, Obodo, Bombagi; Ferretti (41′ st Gioè), Giovio (27′ st Onescu). A disposizione: Maurantonio, Brenci, Perini, F. Mancini. All. Acori

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Perpetuini, Sembroni, Piva (36′ st Ampuero); Montervino, Volpe;  Foggia, M. Mancini (11′ st Mounard), Gustavo (22′ st Fofana); Mendicino. A disposizione: Iannarilli, Pasqualini, Luciani, Capua. All. Gregucci.

ARBITRO: Fabio Piscopo di Imperia (Barbetta, Pellegrini)

MARCATORI: 9′pt Ferretti rig. (G), 10′st Giovio (G), 34′st Volpe (S)

GROSSETO. Torna il sorriso in casa Grosseto, dopo la contestazione avvenuta in settimana è arrivata la risposta sul campo degli uomini di Acori che hanno avuto un ottimo approccio all’incontro.
I ragazzi della Curva Nord espongono una gigantografia della maglia biancorossa con la scritta onoratela. E i padroni di casa partono subito forte.
È il minuto nove quando di un errato disimpegno della difesa campana ne approfitta Giovio, che viene steso da Gori. Ineccepibile calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Ferretti che batte imparabilmente l’estremo difensore dei campani.
Maremmani subito in vantaggio e che comandano le operazioni del gioco andando a sfiorare il raddoppio con Ferretti al 29° che si fa respingere la conclusione dal numero uno della Salernitana.
Frizzante è anche l’azione di un ottimo Giovio che si vede respinta in angolo la conclusione.
Al 41° brivido per i pochi sostenitori del “Carlo Zecchini”, quando è la traversa a salvare Lanni dal colpo di testa di Gustavo.

Si conclude così un buon primo tempo dei maremmani che entrano con maggiore decisione nella ripresa e al 10° trovano il gol del raddoppio con Giovio che trafigge con un bel diagonale Gori in uscita, dopo che tre minuti prima si era divorato una nitida palla gol.
La Salernitana non ci sta e si getta all’attacco all’arma bianca, ma la retroguardia biancorossa regge bene il colpo anche se al 34° è Volpe a raccogliere una corte respinta e a battere Lanni con un bolide.
Allo “Zecchini” si soffre anche quando Bombagi fallisce il colpo del ko; gli schemi saltano e i campani si gettano in attacco, ma al 93°, in pieno recupero, è bravo Lanni a chiudere in uscita su Ampuero.

Tre punti raccolti e il sogno play off che resta un obiettivo nuovamente raggiungibile.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news