Prima categoria: i risultati della 21° giornata. Cade il Ribolla, bene il Paganico

ALBERESE – PAGANICO 0-1

ALBERESE: Allegro, Brizzi, W. Pastorello (15’ st Camarri), Girardini, Ciavattini, Paoletti, Massieri, Cucini, Pedroni, Cavallaro, Ricci (17’ st Savelli). A disposizione: Rabai, F. Pastorello, Savelli, Camarri, Tenucci, Pegoraro, Chiaretti. All. Romagnoli.
PAGANICO: Marchi, Paolini, Pifferi, Noferi, Agresti, Modesti, Vacchiano (45’ st Longino), Biagini, Pieri, Magnani (25’ st Angeli), M. Cavaliere (15’ st Marraccini). A disposizione: Marzocchi, Marraccini, Longino, Angeli, G. Machetti, S. Machetti. All. Agresti.
ARBITRO: Bertolini di Livorno.
RETE: 11’ Magnani.
NOTE: espulsi Agresti al 21’ st per doppia ammonizione, l’allenatore Romagnoli al 36’ st per proteste e al 45’ st Ciavattini per proteste.

Il Paganico consolida il proprio quarto posto, vincendo in trasferta (0-1) con l’Alberese.
Partono subito forte gli ospiti che al 1’ e al 10’ chiamano a due interventi risolutori Allegro su, rispettivamente, Cavaliere e Vacchiano. Sull’angolo seguente alla seconda azione, l’ex Magnani risolve con una zampata delle sue, firmando quello che sarà il definitivo vantaggio. La squadra del Parco affida la reazione alle punizioni di Pedroni e Cucini, ma sul calcio piazzato del numero 8, Ciavattini arriva in ritardo per un soffio. In apertura di ripresa, Cavallaro serve Ricci che spedisce di poco a lato, mentre al 23’ Pedroni fallisce una ghiotta occasione a tu per tu con Marchi, spedendo la palla fuori. Il portiere del Paganico risulta decisivo anche al 36’, deviando sul palo il tiro da fuori di Cucini; la palla torna in campo ma Brizzi non centra la porta con il tap-in. Secondo tempo caratterizzato anche dal nervosismo a seguito di alcune decisioni arbitrali: ne fanno le spese l’allenatore Romagnoli e il difensore Ciavattini.

BADESSE – CALDANA 2-0

BADESSE CALCIO: Giannerini Mascambruno, Landolfi, Giacopelli, Chellini, Di Cicco, Dezi, Barbi Daniel (dal 21’st Bozzi), Zacchia (dal 14’st Sardelli), Giotti (dal 30’st Barbi Davide), Pecchi- a disposizione: Bianciardi, Romeo, Certosini, Di Gregorio. All: Callegari
CALDANA: Albonetti, Gryka (dal 41’st Di Fiore), Casaccia, Tosi (dal 24’pt Paradisi), Zurlo, Giorgetti, Vecci, Filippini (dal 41’st Gualtieri), Rotelli, Masiello, Felici – a disposizione: Berti, Benini, Creatini, Vodo. All: Ruggeri
ARBITRO: Pistolesi di Piombino
RETI: 32’st e 46’st Pecchi

MAGLIANESE – CASTIGLIONESE 0-4

MAGLIANESE: Cavallo, L. Venturini (20’ st Puccini), Sgherri, Brasini, Sabatini, Rotelli, Ciavattini, Petroselli (25’ st Valentino), Boni (25’ st Amaddio), Gamberoni, Stringardi. A disposizione: Corridori, Darini, Amaddio, Valentino, Puccini. All. Boni.
CASTIGLIONESE: Speroni, Andreini, Guerriero, Batazzi, Marchi, Chiti, Smajli (32’ st Pacinotti), Toninelli, Caldelli (25’ st Di Franco), Mariottini, Giagnoni (1’ st L. Magrini). A disposizione: F. Magrini, Baccetti, L. Magrini, Grossi, Pacinotti, Di Franco. All. Tosini.
ARBITRO: Galipò di Firenze
RETI: 25’ e 2’ st Caldelli, 30’ st Smajli, 44’ st Chiti.
NOTE: espulso Stringardi al 30’.

Gara a senso unico quella di Magliano, con la squadra di casa superata nettamente (0-4) da una super Castiglionese.Uniche attenuanti, per la squadra di casa, le numerose assenze e l’aver giocato per oltre un’ora di gioco in inferiorità numerica. Al 25’ Caldelli porta in vantaggio i suoi: bravo l’attaccante a inserirsi in modo vincente tra le maglie dei difensori giallorossi. In apertura di ripresa, lo stesso Caldelli sigla la doppietta personale con un preciso colpo di testa su assist di Chiti. Il gol ddello 0 a 2 chiude virtualmente la gara: solo in un’occasione la squadra di casaimpegna il portiere ospite. Nei minuti finali Smajli sigla il gol del 3 a 0, approfittando di un grossolano errore difensivo e poi l’ex Chiti, di testa, mette il sigillo finale alla gara. Ottima quindi la prova della Castiglionese, che ha messo in mostra potenzialità che la possono portare fuori dalle basse posizioni di classifica dove invece, anche alla luce di questa gara, la Maglianese sembra ormai impantanata, con la possibilità di conquistare la salvezza che sembra sempre più un miraggio. I rossoblù “salvano” così la panchina di Tosini, messo in discussione nelle ultime settimane, e lo fa anche grazie al ritorno in campo a pieno ritmo del bomber Daniele Caldelli, reduce da un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per più di due mesi, periodo coinciso con l’involuzione in classifica dei castiglionesi. La sua doppietta ha spezzato in due la gara odierna, permettendo alla Castiglionese di portare a casa i tre punti. (Stefano Venturelli)

PONTE D’ARBIA – VALDARBIA  0-1

PONTE D’ARBIA: Papei, Brizzi, Sampieri, Binarelli, Camara, Sorrentino, Gurguska (90′ Tornesi), Padrini, Bonari (63′ Tomei), Manetti (70′ Sacchi), Fantini. A disposizione: Lorenzetti, Cortonesi, Forzoni, Anselmi. Allenatore: Fedeli.
VALDARBIA: Neri, Albanese (73′ Fontani), Minucci, Andriolo, Mazzarella, Bonadonna, Machetti, Terzuoli (65′ Meconcelli), Acerra, Corbelli (10′ Donatelli), Ventrone. A disposizione: Pistolesi, Pellegrini, Magneschi, Corti. Allenatore: Magneschi.
ARBITRO: D’Alessandro di Siena.
RETE: 93′ Acerra.
NOTE – Ammoniti: Gurguska, Binarelli, Minucci, Albanese. Espulsi: 60′ Brizzi e Camara, 77′ Bonadonna.

RIBOLLA – ARGENTARIO 0-2

RIBOLLA: S. Santini, Ferrari, Senserini, Goanta, Franchi, Marri (35’ st Meconcelli), Esposito (20’ De Rose), Fratelli, F. Santini, Pedone (25’ st Cozzolino), Pieri. A disposizione: Cocola, De Rose, Meconcelli, Ceccarelli, Cozzolino. All. Scheggi.
ARGENTARIO: Milani, V. Moriani (30’ st Sordini), De Pirro (23’ st Costanzo), S. Moriani, Schiano, Ferrari, Sclano, Cedroni, M. Alocci, Palombo (30’ Pennisi), Giovani. A disposizione: Costantini, Costanzo, S. Della Monaca, A. Della Monaca, Pennisi, J. Alocci, Sordini. All. Procaccini.
ARBITRO:
RETI: 28’ e 42’ st Cedroni.
NOTE: espulso al Senserini al 20’ st.

L’Argentario si dimostra la bestia nera del Ribolla in questa stagione: i santostefanesi vìolano lo Scirea con il punteggio di 0 a 2 e bissano il successo ottenuto all’andata, che aveva fatto perdere il primo posto al Ribolla a favore delle Badesse.
Il primo tempo corre sui binari dell’equilibrio, anche a causa del campo molto allentato che non permette molto di giocare la palla. Prevale quindi un po’ di confusione, ma il team di Procaccini si dimostra abile nello sbloccare il parziale al 28’ con il sempre più interessante Cedroni, che anticipa l’intervento di Santini e sblocca la gara.
Il Ribolla prova a pareggiare, ma a cavallo dei due tempi, se la deve vedere con le due ottime parate sfoderate da Milani, che salva la propria squadra. L’espulsione di Senserini, poi, complica i piani dei minerari, che sono costretti ad alzare bandiera bianca a tre minuti dalla fine: il solito Cedroni, in contropiede, sigla lo 0 a 2 finale, chiudendo definitivamente il blitz.

Rimonta roboante per il Sorano, che supera il Pievescola con un eloquente 5 a 1. Dopo un primo tempo chiuso a reti bianche, con i senesi abili a soffocare la manovra dei padroni di casa, nella ripresa, il gol di Carletti, scaturito da un errore in disimpegno del Sorano, scatena la reazione dei padroni di casa, che innalzano nettamente il livello di gioco: le reti arrivano a ripetizione: con la doppietta di Buosi (seconda rete con una pregevole rovesciata), i centri di Ventura e Sequino, e il rigore di Bibi. Nota stonata, però, l’infortunio occorso a Ventura in occasione del rigore del 5 a 1.

SAN QUIRICO – PIENZA 1-0

SAN QUIRICO: Borghi, El Ghiat, De Luca, De Bernardi M., Bianciardi, Marconi, Bensi (69’ Dinetti), Vento, (89’ Mangiavacchi), Bindi, (74’ Tollapi), Migliorini, Magini. A disp. Pricope, Popa, Bernetti, De Bernardi R. All. Pecci.
PIENZA: Minocci, Iammatteo, Bonari, Mangiavacchi G., Pasquetti (40 Bindi G.), Anselmi, Agnoletti (75 Murgia), Bindi E. (61 Fioravanti), Bai, Leporini, Nocchi. A disp. Mangiavacchi, Pomi. All. Battisti.
ARBITRO: Laici (Valdarno)
RETE: 48 Marconi.
NOTE Espulso Bindi G.

SORANO – PIEVESCOLA 5-1

SORANO: Cappelletti, Alborino, Caronna, Brizi, Onori, Bufalini, Di Carlo (7’ st Ventura), Falchi, Sequino, Buosi (32’ st Bibi), Bacci (38’ st Dominici). A disposizione: Tramontana, Sonnini, Santinami, Coli. All. Gaggi.
PIEVESCOLA: Andreola, De Luca, Sesto, Bagni, Di Libero, Pratesi (20’ st Ndow), Schiano, Youkan (1’ st D’Auria), Carletti, Vojdulla, Marcoionni. A disposizione: Tafa, Esposito. All. Tintisona.
ARBITRO: Baldi di San Giovanni Valdarno.
RETI: 5’ st Carletti, 12’ st e 18’ st Buosi, 32’ st Ventura, 39’ st Sequino, 45’ st (rig.) Bibi.

VIRTUS CHIANCIANO – FONTEBLANDA 1-3

VIRTUS CHIANCIANO: Marianelli, Fucelli, Fallerini (51′ Mencarelli), Barbetti (71′ Riccio), Daviddi, Benicchi M, Esposito, Menconi, Rosadini, Cozzi Lepri (59′ Marchetti), Bernetti. A disp: Benicchi G, Landi.
FONTEBLANDA: Bartali, Censini, Ricci, Lubrano N, Lubrano S, Melchionda (70′ Santini), Boni, Cerboneschi (87′ Cagnacci), Falciani (64′ Bifini), Angelini, Giani. A disp: Angiolini, Ricchiuti, Picchianti, Mazzoli. Al. Russo.
ARBITRO: Raniolo di Empoli.
RETI: 12′ Angelini, 32′ Falciani, 68′ Bifini, 90′ Rosadini.

FOLLONICA – PALAZZI MONTEVERDI 0-2

FOLLONICA: Bigoni, Decembrini, Bucchioni, Garofalo, Errico, Vecce (1’ st Bientinesi), Falleni, Batistoni, Corrado (1’ st Bruni), Barbosa (35’ st Zinali), Monterisi. A disposizione: Corti, Zinali, Bientinesi, Bruni, Caratelli, Tocchi, Mancini. All. Ballerini.
PALAZZI MONTEVERDI: Pialli, Danti, Dini, Marraffino (Cucchiana), Agelli, Macchioni, Mori (Vargione), Chichizzola, Vanni, Casini, Ghelardini. A disposizione: Locci, Vargione, Vinci, Cucchiana, Bini, Bichisecchi, Filippi. All. Lorenzi.
ARBITRO: Lombardi di Pontedera.
RETI: 44’ Casini, 32’ st Vanni

Brutta battuta d’arresto casalinga per il Follonica, superata a domicilio per 0 a 2 da un cinico Palazzi Monteverdi.
I livornesi, infatti, interpretano al meglio la gara, facendo sfuriare i giovani follonichesi per poi colpire con veloci e ficcanti ripartenze; attenti e fortunati in fase difensiva, i ragazzi di Lorenzi trovano il vantaggio a un minuto dall’intervallo con Casini.
I biancoazzurri, invece, sprecano molto con i vari Monterisi, Falleni (clamorosa la sua occasione a tu per tu con il portiere), Decembrini, Garofalo (su azione di calcio d’angolo) e, infine, con Errico. La palla non ne vuole proprio sapere di entrare, mentre il Palazzi chiude i conti poco dopo la mezz’ora della ripresa: Vanni calcia a rete superando Bigoni e fissando il finale sul definitivo 0 a 2.

MONTEROTONDO – ACCIAIOLO CALCIO

MONTEROTONDO: Bugelli, Barsacchi, Neri, Giacomini, Castellani, Ciaravolo, Bencini, Vezzi, Khouribech, Perciavalle (20’ st Cascinelli), Hajjaj (20’ st Gragnani). A disposizione: Quadelli, Gragnani, Flori, Lonzi, Cascinelli, Toscanelli. All. Cavaglioni.
ACCIAIOLO CALCIO: Cateni, Daniele, Melani, Pruscino, Malasoma (5’ st Meli), Rossi, Garbini (5’ st Luchetti), Cogoni, Bandinelli, Garzelli, Ciolli. A disposizione: Rossi, Luchetti, Bertini, Meli, Galluzzi, Accordino, Zanobetti. All. Bargigli.
ARBITRO: Ravara di San Giovanni Valdarno.
RETI: 7’ Khouribech, 26’ st Rossi.

I rossoverdi vivono una gara molto simile a quella di una settimana fa, andando in vantaggio molto presto, per poi venire raggiunti nel corso della seconda frazione. Infatti, dopo soli sette minuti, è il solito Khouribech a portare in vantaggio i suoi, con la conclusione dell’ex Albinia che non lascia scampo all’incolpevole Cateni. Il Monterotondo, però, non riesce a trovare il gol della tranquillità, lasciando in bilico la gara: così, a metà ripresa, la reazione dell’Acciaiolo viene premiata dal gol di Rossi, che permette ai ragazzi di Bargigli di uscire da questa trasferta con un risultato positivo.

11 Comments
  1. Il calcio e' un altra cosa 6 anni ago
    Reply

    Penso che la vergogna della giornata calcistica oggi si sia consumata a Ponte D’arbia, quando insiegabilmente l’attaccante Bonadonna della Valdarbia ha colpito con un pugno il faccia un giovane giocatore del 92. Da quel momento in poi non e’ stata piu’ una partita di calcio,con risse in campo e fuori..una giornata di sport rovinata sempre dai soliti pseudo-giocatori che scambiano il rettangolo verde per un ring! La valdarbia sul campo ha vinto,ma lo sport ha indubbiamente perso!

  2. xmisterx 6 anni ago
    Reply

    caro mister x cambia pronostici x l argentario forse non conosci bene noi santo stefanesi 1o gol non ce li fa nessuno te lo assicuro ciao

  3. X il calcio... 6 anni ago
    Reply

    Anche un giocatore del ribolla ha fatto la stessa cosa… xxxxxxxxxxxx del calcio non hanno capito niente p.s vinci ribollese….

  4. Vittorio Gaggi 6 anni ago
    Reply

    Allora oggi è proprio una settimana storta per il calcio( GIOCATO), a Sorano un giocatore della squadra ospite , a dir poco esperto classe ‘ 69, al 90° sul 4-1 ha rotto il perone al giovane giocatore locale del 94 una cosa indegna!
    P.S. arrivati ad un certo punto bisogna smettere!

  5. Ronconali street 6 anni ago
    Reply

    Il calcio e’ più semplice di quanto possa sembrare. Prima al paesello ci allenava una brava persona ma di calcio poca cosa, ora il Proca ci capisce e mette gli uomini al punto giusto ed è tutta un’altra cosa. Il cambio fatto tre domeniche prima ed eravamo già terzi

    • X ronconali 6 anni ago
      Reply

      Te di sicuro di calcio ci capisci 0 assoluto ….
      Abbiamo fortemente voluto la conferma di mister Francioli tutti quanti , giocatori e dirigenti ma, probabilmente non ci siamo comportati benissimo in fatto di impegno.
      Resta il fatto che il mister Procaccini e un bravissimo allenatore come Francioli.

  6. Antonio Senserini 6 anni ago
    Reply

    Buona sera, mai sono solito scrivere su questo sito anche se sono da sempre sostenitore e fedele lettore, colgo l’occasione del forum per chiedere SCUSA da parte mia e da parte di tutto il Ribolla per la brutta partita di oggi e di come sono andati i fatti, con tafferugli ripetuti e scorrettezze reciproche. Spero con questo “commento” di smorzare i toni della discussione e vorrei fare i miei complimenti all’Argentario per i 6 punti ottenuti contro di noi, ( andata e ritorno ) e un augurio di buon proseguimento di Campionato.

    antonio senserini

    • sorensen 6 anni ago
      Reply

      Senserini, guardiamo di ricordassene quando siamo in campo di queste cose, le scuse dopo so’ capaci tutti a falle! Questo tuo eccesso di buonismo contrasta con quello che fai in campo, a dirla tutta!

  7. tifoso 6 anni ago
    Reply

    senserini le tue scuse sono sincere ed opportune ,ma la prossima volta fai tesoro del brutto gesto che oggi poteva far succedere cose che in queste categorie succedono troppo spesso.giocare deve essere una gioia anche quando si perde,anche se e difficile ma un po di sportivita farebbe bene a tutti.ricordate tutti che si gioca x diletto .si vince si perde ma il lunedi si ritorna alla vita di sempre.ciao e pensate a divertirvi

  8. Sportivo 6 anni ago
    Reply

    Personaggi come quelli che dirigono e pensano alla Valdarbia Calcio dovrebbero smettere di frequentari i campi sportivi dilettantistici! E’ una vergogna,il calcio e’ uno sport! Atteggiamenti aggressivi e violenti verso ragazzi del 92 e’ da vigliacchi!

    Palesemente protetti dalla classe arbitrale in questo campionato!!

    • Anonimo 6 anni ago
      Reply

      POSA IL FIASCO!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW