Calcio Juniores Settore Giovanile

Juniores Provinciali: multa salata per l’Atletico Grosseto

GROSSETO. Queste le decisioni del giudice sportivo per il campionato Juniores Provinciali.

A CARICO DI SOCIETA’
AMMENDA
Euro 150,00 ATLETICO GROSSETO 2015
Per contegno offensivo e minaccioso verso il D.G. e per mancato uso dei prescritti cartelli per le sostituzioni.
Euro 45,00 INTERCOMUNALE S.FIORA
Per aver causato ritardo nell’inizio della gara. Sanzione commisurata al tempo massimo di attesa ridotto.

A CARICO DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 6/ 1/2019

Luca Agostini

Prima dell inizio della gara si recava nello spogliatoio arbitrale perchiedere spiegazioni al DG su un possibile inserimento in distinta di un calciatore e ricevuto parere negativo usciva offendendo il DG e tutta la classe arbitrale; di poi ritornava nella zona spogliatoio minacciando il DG.

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 7/12/2018

PALMISANO MAURIZIO (FONTEBLANDA) DE SANTIS RICCARDO (INTERCOMUNALE S.FIORA)

A CARICO DI MASSAGGIATORI SQUALIFICA. FINO AL 7/12/2018

BIONDI ALESSANDRO (RIBOLLA) A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER DUE GARA/E EFFETTIVA/E

YILDIRAN OMERALI (ATLETICO GROSSETO 2015)

SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E

BARTALUCCI MARCO (RIBOLLA) CIARINI NICCOLO (RIBOLLA)

Redazione

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Credo che la sanzione sia esagerata per quello che è successo in campo. L’arbitro oltre al calciatore espulso dell’ Atletico GR doveva espellere anche uno del Fonteblanda. Così facendo ha sciupato e innervosito una partita che non aveva bisogno alcuno perché fino a quel momento era stata giocata in maniera corretta da entrambe le squadre.

  • In una Società che ha vinto la Coppa Disciplina lo scorso anno in questa categoria, arrivando tra le prime del campionato ed ha mantenuto più o meno lo stesso parco giocatori e lo stesso assetto tecnico, penso sia lecito chiedersi se questi provvedimenti disciplinari abbiano un fondamento. Alle autorità preposte il consiglio di vigilare affinché si rispettino regolamenti e si riportino i casi così come avvenuti nella realtà. Così si rispetta il calcio e i sacrifici che le Società fanno per schierare in modo dignitoso le proprie squadre.