Us Paganico a fari spenti, ma con obiettivi importanti.

In una cornice di pubblico delle grandi occasioni ad affollare il parco comunale (non meno di 400 le persone intervenute), l’Us Paganico ha dato il via alla stagione 2015/16 e ha presentato ai suoi tifosi, squadre e programmi. Alla serata di festa hanno partecipato anche le massime autorità calcistiche, quali Gianni Canuti, consigliere regionale Figc e il presidente del comitato provinciale Agide Rossi che hanno rivolto il loro saluto alla società bianconera.

DSC_6327

A portare il saluto della comunità, il sindaco Alessandra Biondi: <<Voglio ringraziare l’Unione Sportiva per il lavoro svolto in questo ultimo periodo. Un lavoro intenso che ha portato a collaborazioni importanti, come il connubio con l’Ac Milan, un rapporto per nulla scontato e che ha aiutato nella crescita della società. I risultati raggiunti sono stati possibili per il lavoro tecnico sportivo svolto, ma anche grazie allo sforzo dell’amministrazione che ha investito, mettendo a disposizioni strutture che in Provincia al momento non hanno eguali. Investimenti che il Comune continuerà a fare per mantenere alto il livello qualitativo delle strutture. Sono ovviamente soddisfatta del lavoro svolto e dei risultati conseguiti e soprattutto per il fatto che questa società sia divenuta punto di riferimento non solo per la comunità locale, come testimoniano gli accordi di collaborazione stretti anche quest’anno. Come sindaco, ritengo che il calcio possa svolgere un ruolo importante in termini di ricaduta economica sul territorio. Mi auguro che la società riesca a cogliere tutte le potenzialità ancora inespresse e diventi sempre più elemento trainante per l’economia del paese e si adoperi per creare sinergie con gli operatori economici del territorio. Per questo dichiaro che l’amministrazione comunale, sarà al fianco della società, per l’organizzazione di eventi tra cui alcuni di prestigio, come il Torneo di Viareggio che porta Paganico ed il suo territorio all’attenzione del calcio giovanile mondiale>>.

DSC_6325

A fare da padrone di casa illustrando agli intervenuti il programma delle attività 2015/16 il presidente Fabio Rossi. Lo stesso, dopo aver ringraziato i molti collaboratori che hanno reso possibile questo momento di incontro e di festa, ha dichiarato: <<Mi corre l’obbligo di ringraziare il sindaco e l’amministrazione comunale che non perdono occasione per dimostrarci il loro sostegno. Quest’anno, l’obiettivo della società è quello di poter tornare velocemente nelle categorie che competono alla prima squadra e punta alla Prima Categoria. In merito al settore giovanile, sono soddisfatto dei molti accordi importanti raggiunti e in particolare voglio rimarcare come i risultati acquisiti sul campo ed una seria programmazione abbiano fatto sì che la società divenisse riferimento anche per molti atleti che in precedenza sarebbero stati ad esclusivo appannaggio delle società storiche di Grosseto, come dimostrano i molti innesti apportati alle rose di Giovanissimi, Allievi e Juniores. Propio in questa settimana abbiamo avuto una richiesta di collaborazione con la Robur Siena, ma abbiamo declinato gentilmente in considerazione del rapporto che abbiamo già con il Milan. Ma il fatto che una società come il Siena appena tornata nei professionisti, abbia pensato a noi, fa piacere>>.

DSC_6335

È stato il turno, poi, del responsabile del settore giovanile Federico Amedei, che ha dichiarato: <<A questo punto all’Us Paganico serve un salto di qualità sul campo. Abbiamo come obiettivo quello di piazzarci il più stabilmente possibile nei campionati regionali. Il lavoro che stiamo svolgendo ormai da diversi anni è arrivato a un punto dove è importante fare il salto di qualità. Siamo contenti del lavoro svolto dalla scuola calcio, che sotto la supervisione del Milan sta facendo passi da gigante. Ma quest’anno abbiamo raggiunto accordi importanti anche con il Montalcino e con la Fortis Grosseto 2011 che si aggiungono alle importanti collaborazioni con Campagnatico, Cinigiano ed Arcille. Sul fronte organici, abbiamo rinforzato i Giovanissimi con 7 arrivi dalla Fortis. Per la categoria Allievi gli innesti da Grosseto sono stati 6 che si sono aggiunti agli 8 destinati alla Juniores. Siamo molto contenti dei gruppi che sono stati allestiti; sono un mix di ragazzi di cui conosciamo il valore e altri che hanno dimostrato già in altre società le proprie peculiarità. Quest’anno abbiamo declinato i pacchetti a scatola chiusa proposti da società anche importanti, ma vista la possibilità, abbiamo voluto seguire una strada diversa e abbiamo scelto, intervenendo in maniera mirata ed allestendo le rose, prendendo i ragazzi che volevamo. Sarà ovviamente il campo a dirci se abbiamo operato bene, ma questa è comunque per noi una grandissima soddisfazione. Alla domanda su che Paganico aspettarsi, Amedei a risposto che <<…Per la prima squadra l’obiettivo è tornare in categorie più consone alla tradizione della società, mentre per il settore giovanile partiamo a fari spenti ed in punta di piedi, ma siamo consapevoli di avere rose importanti e pensiamo che saremo con le big a lottare fino in fondo>>.

Questi i tecnici per la stagione 2015/16:

Piccoli amici (2008-09-10) Marchetti Ilaria
Pulcini 1° anno (2007) Marzocchi Stefano
Pulcini 2°-3° anno (2005-06) Del Principe Mauro
Esordienti a 9 (2004) Ferretti Fabrizio
Esordienti a 9 ( 2004) Simoncelli Fabio
Espordienti 11 (2003) Rubegni Roberto
Giovanissimi (2001-02) Buso Claudio
Allievi (1999-’00) Silvestro Massimo
Juniores (1996-97-98) Chechi Rossano
Seconda Categoria Amedei Federico

1 Comment
  1. arci 4 anni ago
    Reply

    Bè direi ferretti grande acquisto per il salto di qualità…

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news