Editoriale: Gs incolpevole. Le risposte le fornisca Pincione

Grosseto Abbiamo letto con un certo sgomento il comunicato stampa a firma del presidente Pincione, il quale ha accusato apertamente Gs di essere il colpevole della destabilizzazione dell’ambiente biancorosso tanto da dover sospendere la conferenza stampa straordinaria delle ore 16 e l’incontro con i tifosi delle ore 17.

Ebbene, iniziamo col dire che questo attacco diretto alla nostra testata è molto grave, sia perché è un goffo tentativo di screditare il nostro lavoro e sia per il fatto che si cerca di sviare l’attenzione della piazza da quelli che sono gli accadimenti sui quali Pincione oggi avrebbe dovuto rendere conto alla stampa e ai tifosi.

Dunque, Grosseto Sport respinge al mittente qualsiasi accusa e si dichiara NON COLPEVOLE.
Tra l’altro, è inconcepibile utilizzare il nostro giornale come un alibi per non fornire risposte e per confrontarsi sia con gli addetti ai lavori che con i tifosi. L’abbiamo detto in passato e lo ribadiamo: il tempo delle promesse è terminato, ora servono fatti e questi dicono che al 7 luglio l’Fc Grosseto non è ancora iscritto in Serie D, non ha presentato ufficialmente né il ds né il mister, ha annunciato appena tre giocatori e non ci ha detto che molti dei presunti colpi annunciati non verranno più. I fatti dicono anche che Pincione, dopo aver chiesto di mettere da parte le polemiche e garantito che la trattativa con l’Ancona era chiusa, ieri, e poi come riportato da molti organi di stampa è andato ancora una volta nelle Marche.

I fatti, poi, racconterebbero di un presidente che parla di programmi ambiziosi, ma che va a chiedere al Comune una serie di cose, senza voler in cambio mettere nero su bianco una progettualità pari alla durata della convenzione ed infatti riceve una controproposta dall’amministrazione stessa.

Sinceramente ho letto e riletto l’articolo del nostro collega Yuri Galgani e ho posto la domanda ad altri giornalisti della nostra testata: ma in quale parte si cerca di destabilizzare l’ambiente? Nessuno e dico nessuno ha saputo darsi una motivazione.

La risposta più bella però l’abbiamo ricevuta da molti tifosi e lettori che con tantissimi messaggi, telefonate ed e-mail ci hanno espresso la propria solidarietà riconoscendo il lavoro che facciamo in maniera trasparente e neutra.

Non posso permettere come direttore responsabile di GrossetoSport che la testata venga tirata in ballo o accusata di creare un clima destabilizzante solo perchè ha fatto il proprio mestiere in maniera chiara ed inequivocabile.

Continueremo a raccontare i fatti in maniera totalmente indipendente della squadra biancorossa, come è stato fatto nel passato con Camilli, come è adesso con Pincione e come sarà nel futuro con qualsiasi altra proprietà.

16 Comments
  1. CERNOPITECO 3 anni ago
    Reply

    Caro Fabio, piena solidarietà al vostro lavoro. Esatto lavoro…ma cosa dovrebbe fare un giornalista, serio, in possesso di una notizia verificata, se non pubblicarla. La libertà e la indipendenza dell’informazione è uno dei capisaldi della convivenza civile. Le smentite si fanno con i fatti e non con le accuse.
    Buon Lavoro

  2. CERNOPITECO 3 anni ago
    Reply

    Caro Fabio, piena solidarietà al vostro lavoro. Esatto lavoro…ma cosa dovrebbe fare un giornalista, serio, in possesso di una notizia verificata, se non pubblicarla. La libertà e l’ indipendenza dell’informazione è uno dei capisaldi della convivenza civile. Le smentite si fanno con i fatti e non con le accuse.
    Buon Lavoro

  3. stefanos 3 anni ago
    Reply

    Su Tuttoancona.com è riportata la notizia che oggi 8 luglio è in programma un incontro tra la società dorica e Max Pincione accompagnato da Nucifora. Nonostante ci sia già un accordo di massima con imprenditori romani, sembra che Pincione non molli.
    Se l’affare va in porto, porterebbe con sé l’allenatore Cari, il ds Spadoni e alcuni giocatori. Se la notizia è vera, come è molto probabile, mi sembra chiaro che Pincione & c. debbano dare diverse spiegazioni! Da quando va avanti questa storia? Perché ha smesso di pagare i giocatori? Forse il progetto di comprare l’Ancona va avanti già da un po’ di tempo. Se fosse così ti ci portiamo in collo ad Ancona, a te e a Nucifora!!!

  4. Buttero70 3 anni ago
    Reply

    Sono con voi.

  5. piede 3 anni ago
    Reply

    Pinicione ieri era ad Ancona insieme a Nucifora, pronto a rilanciare l’offerta per acquistare l’Ancona Calcio, e’ stato visto cenare in un noto ristorante del centro cittadino. Tutto scritto sul sito dell’Ancona… Potete controllare e leggere, quindi l’annullamento della conferenza stampa e incontri con i tifosi, sono tutte scuse.

    • Buttero70 3 anni ago
      Reply

      Mamma mia che gente…chissà se qualcuno di una nota emittente cittadina lo giustifica ancora….o qualche ”esperto” giornalista….
      E pensare che gli era stata dedicata anche una canzone…..si vede siamo fatti x essere presi per il cu..

  6. Buttero70 3 anni ago
    Reply

    A conferma di tutto ciò andate a vedere ”tutto ancona.com”…anche oggi Pincione ad Ancona x concludere l’affare, col fido scudiero Nucifora….ovviamente lo staff prevederebbe anche Mr Cari e Spadoni….che comiche…
    Yuri ricontatta quell’imprenditore interessato al GR…. !!!

  7. Sesto 3 anni ago
    Reply

    Il Grosseto, o meglio il NOSTRO vecchio glorioso e amato GRIFONE non è una cosa qualunque, ma è patrimonio della comunità grossetana e – la butto la’ – forse sarebbe il caso che in qualche modo il Sindaco o l’assessore intervenissero per vedere se e come si può impedire questo scempio. Onestamente non so se esistano margini per un’azione del genere, ma gli ultimi sviluppi rendono necessario che qualcuno faccia la voce grossa e questo qualcuno, ahimè, non può essere la tifoseria.

  8. ser 3 anni ago
    Reply

    In un articolo sul Tirreno Pincione afferma che non vi è mai stata alcuna proposta di acquisto. Dal momento che vi dà dei bugiardi non sarebbe opportuno che venisse sconfessato facendo nome e cognome?

    • Yuri Galgani 3 anni ago
      Reply

      Ser,
      questi giochini con noi non attaccano.
      Abbiamo già dato prova di aver detto al presidente dell’offerta di 500 mila euro.
      Se gli fosse interessato trattare, ci avrebbe chiesto di metterlo in contatto con i mediatori dell’imprenditore, ma non ha fatto niente di tutto ciò.
      Sinceramente, Pincione può raccontare ciò che vuole, tanto sono i fatti a parlare e noi parliamo con quelli.
      In ogni caso, invece di smentire la verità su altre testate, può sempre farlo tramite noi.
      Noi siamo corretti e diamo spazio a tutti.
      Di certo non siamo dei “servi sciocchi” di qualcuno, pertanto agiamo solo per raccontare la realtà dei fatti e continueremo a farlo.
      Figuriamoci se siamo stati noi o meglio, io, a destabilizzare l’ambiente!
      Piuttosto, Pincione venga a Grosseto in conferenza stampa o all’incontro con i tifosi a dire certe cose, così potremo tutti replicare alle sue affermazioni.

      • piero politi 3 anni ago
        Reply

        mi associo Yuri, nn solo per l’amicizia, ma anche per la stima che ho nei tuoi confronti. Ci sarebbe da scrivere una nuova Odissea tra questa società, amministratori gaudenti, ed incompetenza tecnica ed amministrativa di chi ha gestito la situazione. Credo che voi, come testata giornalistica, fuori dalla polveri politiche, siate in grado di aiutare colui o coloro che hanno nel cuore, veramente, e nn come operazioni di visibilità, la sorti della Grosseto calcistica.

  9. Dario 3 anni ago
    Reply

    Inoltre sul tirreno dice che se luo va ad Ancona o a Lanciano non è affar nostro, perche come gruppo potrebbero benissimo eventualmente tenere entrambe le squadre…
    Mah…io non ci sto capendo piu nulla…
    SINDACO ENTRI IN CAMPO LEI….VOGLIAMO CHE SI FACCIA SENTIRE..

  10. Sesto 3 anni ago
    Reply

    Ma poi, a ben guardare, dov’è il problema? Il Sig. Pincione – come a suo tempo preannunciato – iscriva regolarmente (e alla svelta perché il tempo è agli sgoccioli) il Grosseto alla D, successivamente presenti la domanda di ripescaggio ed infine allestisca una squadra competitiva… ecco allora che miracolosamente ogni attrito con la piazza svanira’, noi tifosi riconosceremo umilmente di aver preso lucciole per lanterne e si andrà avanti felici e contenti.

    • Fabio 3 anni ago
      Reply

      Stavolta sono pienamente d’accordo con Sesto!

  11. Massimo 3 anni ago
    Reply

    Eh no! Non può mica finire tutto a tarallucci e vino, magari a gridare “grande presidente” , “forza pincione”, ma che razza di gente siamo. Ma un minimo di dignità, di orgoglio mai ? Questi figuri devono levarsi dai coglioni e il sistema é molto semplice: niente convenzione. Caro sindaco ora vediamo se te hai veramente le palle o sei come quello che c’era prima.

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      Guarda Massimo, ho l’impressione che non sia stato colto il senso estremamente dubitativo del mio precedente messaggio : ho detto quello che ho detto, quasi a livello di battuta, nella convinzione che tutto si verificherà tranne le tre condizioni da me indicate. La mentalità dei tarallucci e vino non mi appartiene…se poi, per assurdo, dovesse succedere sul serio, ognuno valuterà e sarà libero di prendere la posizione che gli sembra più opportuna.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW