Grosseto a costi ridotti per un campionato anonimo?

GROSSETO. Quella che sta per iniziare sarà una settimana cruciale per il destino del Grosseto. Sette giorni in cui verrà ufficializzato l’organigramma tecnico e societario.

Niente voli pindarici, ha ripetuto più volte patron Camilli, che pare sempre più orientato a impiegare maggiormente il suo tempo sulla Viterbese, che come dichiarato nel video dei colleghi di TusciaSportLife dovrà scalare le classifiche.

Insomma pare che l’operazione “Viterbese” non sia proprio come quella che Camilli ha fatto a Pisa e che lui stesso la definì un’operazione di carattere commerciale.

Tornando a casa Grosseto, al momento la società che è composta solo dal fidato Ranucci e dalla segretaria Zuppardo, ufficializzerà in settimana i nuovi quadri tecnici.
Di nomi ne sono stati fatti tanti, da Tedino a Firicano (il più gettonato, ndr), ma in realtà il profilo che si prospetta sarà di più basso valore  tecnico.
Un Grosseto quindi low cost, che penserà a piazzare i suoi pezzi pregiati e togliersi gli ingaggi pesanti, per poi mettere in mostra i propri giovani in un campionato dove non ci saranno retrocessioni e che vedrà premiato in termini economici le rose più giovani.

Camilli ha ribadito più volte il suo disinteressamento per la squadra, che rimane comunque in vendita, anche se all’orizzonte non ci sono acquirenti. Insomma, sembra proprio la storia di chi gridava “al lupo al lupo” ; adesso che l’imprenditore di Grotte di Castro pare fare sul serio, nessuno ci crede più ed invece…

9 Comments
  1. il tanche 6 anni ago
    Reply

    fa bene camilli con certa stampa che rema contro fa bene è giusto che noi si ritorni nelle categorie che ci competano e ha fare merende con il salame nei campi di provincia cosi qualcuno li viene offerto gratis la merenda è contento e scrive bene hahahaha

    • Fabio Lombardi 6 anni ago
      Reply

      Buonasera Tanche, scusi ma Lei preferisce delle notizie belle, ma false? Purtroppo, al momento questa è la realtà dei fatti. Speriamo vivamente di sbagliarci, ma oggi è l’8 luglio e tra una settimana dovrebbe iniziare il ritiro con una società composta dal sig. Ranucci e dalla sig.ra Zuppardo. Beh, per programmare una grande stagione e fare bene mi sembra pochino, non crede?

  2. mb326 6 anni ago
    Reply

    …Ma basta, per favore!

  3. il tanche 6 anni ago
    Reply

    scusi sig lombardi ma lei è sicuro che non ci sia l’organigramma ho vive di sue sensazioni… le chiedo questo, senza polemica visto che in giro ve ne sono troppe, e non fatte da me questo è sicuro

    • Fabio Lombardi 6 anni ago
      Reply

      Al momento di staff non ce ne è e questo è il primo punto da cui partire. In settimana come detto Camilli verrà ufficializzato staff tecnico e dirigenziali, ma i nomi che circolano (e sono molto più che solo voci) non sono certo di primo livello. E’ anche vero che quando le stagioni partono in sordina con pochi soldi e poche aspettative si possono ottenere anche risultati inimmaginabili, ma tornando con i piedi sulla terra al momento questa è la triste situazione.
      Camilli più volte ha detto di voler lasciare per tornare sui suoi passi, ed in questo caso che sembra fare sul serio ed andare fino in fondo in pochi ci credono.

  4. sirio 6 anni ago
    Reply

    Ma dai, ci vuole poco a capillo. Quest’anno Camilli riprende tutti i soldi che deve avere dal Grosseto e anche se si arriva ultimi tanto non si retrocede. Poi consegna la squadra al sindaco. Oppure la puo’ vendere a basso costo tanto tutti i crediti li ha riscossi durante quest’anno.
    Io mi chiedo una cosa,Come fai a fare la festa della curva con una situazione simile.
    Io guardo l’intervista del figlio di Camilli che parla della Viterbese e poi me lo immagino ospite alla festa del Grosseto,
    Prevedo un’annata con lo stadio vuoto, senza spettatori.
    La partenza e’ dinuovo sbagliata.

  5. portavecchia 6 anni ago
    Reply

    Calma e gesso.Ma secondo voi uno come Camilli attaccato alla famiglia intesa nel senso piu’ completo del termine, metterebbe in difficolta’ i propri figli, campionato anonimo x far cassa e poi a giugno cedere? Io ho tutt’ altre notizie… ne vedremo delle belle…intanto aspettiamo domani: giornata FONDAMENTALE

  6. portavecchia 6 anni ago
    Reply

    Calma e gesso.Ma secondo voi Camilli attaccato come e` alla famiglia e la massima considerazione che ha della stessa darebbe in mano ai figli una ” sola”.Farebbe fare un campionato anonimo e poi vendere a giugno? Io ho tutt’ altre notizie…ne vedremo delle belle..Intanto domani in Lega giornata FONDAMENTALE

  7. tifoso santostefanese 6 anni ago
    Reply

    Vorrei fare alcune considerazioni circa la situazione attuale del Grosseto, e gli interessi che potrebbero avere i Camilli in prospettiva futura:questa sembra la volta buona che Piero Camilli possa prendersi un impegno serio con la Viterbese, e portarla fra i professionisti, d’altronde è noto il suo impegno nelle istituzioni politichr dell’Alto Lazio(Sindaco di Grotte di Castro e presidente del Consiglio Provinciale), e questo secondo me è un fattore fondamentale negli impegni futuri di Camilli. Questo potrebbe far pensare a un futuro disimpegno nel Grosseto, ma non penso sia così, anche se questa stagione 2013-14 possa servigli per incassare i crediti, non credo che Piero, molli così il Grosseto a mo’ di un’Anzidei, lui in qualche modo è legato alla nostra terra, e il passaggio delle quote ai figli lascia presupporre che la famiglia(anche se con meno risorse)continui il sodalizio con la società biancorossa

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news