L’analisi della domenica di Prima Categoria: Montalcino con l’Aurora, Paganico e Neania giù

Lo stemma della Castiglionese

IL MONTALCINO SFIDERA’ L’AURORA PITIGLIANO Sarà il Montalcino a sfidare l’Aurora Poitigliano nella finale playoff: i ragazzi di Bonifacio si sono imposti per 1 a 0 nei tempi supplementari sul Gracciano, acquisendo il diritto di partecipare all’atto finale della postseason. Una gara bloccata per larga parte del match, con il gol di Pianigiani che è arrivata al 118′, con la squadra di Scarpellini tutta protesa in avanti alla ricerca del gol qualificazione. Un avversario tosto per i gialloblù di Galli, forse la squadra che meglio si è espressa nell’ultimo spicchio di stagione: un impegno da prendere con il massimo della concentrazione.

NEANIA E PAGANICO GIU’ In chiave salvezza è andata nel peggiore dei modi per le squadre della nostra provincia, con Casteldelpiano e Paganico costrette a ripartire dalla Seconda Categoria. Un epilogo comune per due realtà molto diverse, con i giallorossi che chiudono così nel peggiore dei modi un 2017 davvero nero. La Neania, dopo aver sfiorato la finale playoff la scorsa stagione, era ripartita con il piglio giusto, stazionando nella parte alta della classifica per tutto il girone di andata. Poi è iniziato il crollo, coinciso e in parte dipendente dal calciomercato invernale che ha come depotenziato e svuotato una squadra che poi non ha saputo reagire quando si è trovata coinvolta nella lotta salvezza. Ma si sa come sia difficile calarsi in una dimensione molto diversa da quella per cui la squadra era stata costruita. Il Pianella, invece, tornando proprio al mercato, ha trovato in Spada, arrivato a dicembre dal Quercegrossa, l’anima su cui fondare la risalita verso la salvezza per una squadra che per lungo tempo era sembrata spacciata. Discorso diverso per il Paganico, neopromossa con tanta voglia ma ben consapevole di dover trascorrere un anno alla ricerca della permanenza in categoria. Un inizio positivo, poi un lungo passaggio a vuoto e una ripresa a metà del girone di ritorno che sembrava di buon auspicio. Gli infortuni e un pizzico di inesperienza hanno però dato la mazzata finale ai bianconeri, come testimoniato nello scontro playout contro la Castiglionese. I rossoblù, invece, hanno ormai abituato a salvezze pazzesche dopo annate veramente difficili: nonostante penalizzazioni e problemi societari la squadra e la piazza castiglionese non hanno mai smesso di lottare centrando nelle ultime due stagioni due risultati davvero di spessore. Vero è che sarebbe lecito attendersi forse qualcosa di più a livello di ambizioni iniziali, ma portare in porto la nave dopo una stagione come quella appena passata è impresa da rimarcare.

1 Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news