Prima Categoria: 28esimo turno crocevia decisivo della stagione?

Nella foto il tecnico Iuri Pezzatini, quando era tecnico della Chiantigiana

GROSSETO Il 28esimo turno del girone F di Prima Categoria può essere la domenica che risolve pressochè definitivamente tutte le questioni in ballo di questo campionato. San Quirico-Chiantigiana è la classica sfida che vale una stagione: gli ospiti sono consapevoli che basta non perdere per mettere le mani sul primo posto (che sarebbe anche matematico in caso di successo e risultato favorevole da Ponte d’Arbia), mentre i ragazzi di Marchi proveranno a riaprire clamorosamente i giochi, seppur le assenze dell’ultimo periodo ne abbiano rallentato il cammino. Il Fonteblanda rimane così a metà strada tra la possibilità di puntare ancora al primato o quella più verosimile al momento, di blindare la seconda piazza: in ogni caso è necessario tornare a casa con il bottino pieno dall’ostico campo del Ponte d’Arbia. Il Quercegrossa chiede strada a un tranquillo Valentino Mazzola per posizionarsi al meglio in vista dei playoff, obiettivo e sogno in cui la Neania è tornata prepotentemente a credere dopo una serie di risultati davvero esaltanti: il derby contro il pericolante Montalcino sarà un crocevia fondamentale per Guscelli e compagni. Molto calda anche la lotta che riguarda la salvezza, a cui però sfugge la gara Argentario-Castell’Azzara, entrambe virtualmente salve e desiderose di passare in tranquillità questo finale di stagione. Molto passa dalla sfida tra Castiglionese e Valdarbia: i rossoblù, dopo gli ultimi dolorosi ko, conquistando tre punti cancellerebbero con molta probabilità il playout tra quint’ultima e penultima in classifica, fattore di primaria importanza visto che l’altra squadra in corsa, ovvero l’Alberese, potrebe far valere le sue maggiori motiviazioni nel match casalingo contro il tranquillo Barberino. Chiude il quadro tra il rigenerato Staggia e il Caldana, a cui serve tornare a muovere la classifica in vista della postseason. Nel girone D, cruciale sfida anche per il Monterotondo, nella tana del pericolante Saline: uscire con un risultato positivo spianerebbe la strada verso la permanenza in categoria, Aquila Scinitilla permettendo.

Il programma: Alberese-Barberino (Casini di Siena), Argentario-Castell’Azzara (Capuano di Grosseto), Castiglionese-Valdarbia (Macovila di Pisa), Montalcino-Neania Casteldelpiano (Barbetti di Arezzo), Ponte d’Arbia-Fonteblanda (Martini di Arezzo), San Quirico-Chiantigiana (Campagni di Firenze), Staggia-Caldana (Macchini di Pistoia), Valentino Mazzola-Quercegrossa (Serbishti di Arezzo). Girone D: Saline-Monterotondo (Falleni di Livorno).

GIRONE F

ALBERESE – BARBERINO 1X

ARGENTARIO – CASTELL’AZZARA 1X

CASTIGLIONESE – VALDARBIA 1

MONTALCINO – NEANIA CASTELDELPIANO X2

PONTE D’ARBIA – FONTEBLANDA X2

SAN QUIRICO – CHIANTIGIANA 1X2

STAGGIA – CALDANA X2

VALENTINO MAZZOLA – QUERCEGROSSA X2

GIRONE D

SALINE – MONTEROTONDO X2

3 Comments
  1. Special One 3 anni ago
    Reply

    Alberese – Barberino 1-1
    Argentario – Castell’Azzara 1-0
    Castiglionese – Valdarbia 2-0
    Montalcino – Neania Castel Del Piano 2-1
    Ponte D’Arbia – Fonteblanda 1-1
    San Quirico – Chiantigiana 2-1
    Staggia – Caldana 1-1

    • Special two 3 anni ago
      Reply

      Ahi ahi ahi….inizio a preoccuparmi un po’!!…ci hai dato vittoriosi….vabbè, speriamo che questa volta ci indovini!!

  2. Falco 3 anni ago
    Reply

    Special come altre volte manca un pronostico.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news