Boxe: il team Conti Cavini di nuovo sul ring in Ungheria per il futuro tante novità

i coniugi Conti e Cavini in una foto d'archivio

Grosseto. Dopo il grande successo organizzativo ottenuto poco prima di Natale a Mugnano di Napoli, dove il campione italiano Nicola Cipolletta ha difeso alla grande la sua cintura contro un buon Laze Suat, la promoter grossetana Rosanna Conti Cavini in questo nuovo anno vuole iniziare alla grande la sua attività. Il primo impegno sarà sabato 18 febbraio in Ungheria a Papa, città che dista 120 km da Budapest, dove sarà nuovamente di scena il campione italiano Nicola Cipolletta che tenterà l’assalto al titolo d’Europa dei pesi super piuma versione Wbo, detenuto dall’ungherese Zoltan Kovacs, match previsto sulla distanza delle dieci riprese e in terra magiara sarà accompagnato da tutta la famiglia Conti Cavini, con la promoter Rosanna Conti, sua figlia Monia, il genero Fabrizio Corsini, presidente della Pugilistica Grossetana e la piccola Desireè figlia di Monia e Fabrizio. Naturalmente Cipolletta sarà accompagnato dal suo maestro Antonio Chiacchio dal fratello Lucio, dallo zio Mimmo Cipolletta e da tanti altri tifosi che andranno in Ungheria a sostenere il campione italiano.

Ma la signora Rosanna Conti Cavini pensa in grande alla sua città per continuare la tradizione del grande pugilato professionistico e non, dopo una pausa dovuta alla perdita del marito Umberto e lo vuol fare anche per lui dato che Umberto Cavini amava tanto la sua terra, la Maremma, la sua città e dal lontano 1979 con la Pugilistica Grossetana e dal 1981 anche in campo professionistico con sua moglie e tutta la sua famiglia.

I programmi dell’organizzatrice grossetana sono quelli di organizzare degli eventi importanti ad iniziare dalla prossima primavera inoltrata, con il la difesa del titolo italiano di Nicola Cipolletta contro Davide Dieli, dato che la trattativa è già stata effettuata e nell’estate un titolo internazionale dove sarà protagonista Adriano Nicchi e la volontà della promoter internazionale sarebbe quella di organizzarla in piazza Dante per cercare di ripetere il grande evento dell’agosto 2005, alla presenza di oltre 5.000 spettatori, manifestazione che ebbe una grande risonanza mondiale dato che fu premiata da una rivista specializzata americana, la manifestazione del mese e non poteva che essere che così, con l’organizzazione perfetta e uno scenario unico come piazza Dante, con il Duomo, i palazzi comunale e provinciale, Canapone e chi più ne ha più ne metta perché piazza Dante è unica, con queste due manifestazioni che avranno la diretta televisiva delle varie emittenti nazionali.

Naturalmente per organizzare un evento così importante in piazza Dante ci vorrà anche il consenso delle varie autorità civili ed ecclesiastiche, oltre anche quello di cercare sponsor e altri consensi e poi a fine anno, per poter chiudere in bellezza il 2017, l’organizzazione del Memorial Umberto Cavini, che a tal proposito il 9 febbraio prossimo sono due anni che è venuto a mancare il marito della signora Rosanna Conti.

A proposito del 2005 è giusto ricordare che per la signora Rosanna Conti Cavini è stato davvero un’anno eccezionale che, oltre il successo con la manifestazione di Piazza Dante ha ricevuto ad Ancona la massima onoreficenza nel mondo della boxe  e cioè l’Oscar del Pugilato. (nella foto insieme al marito Umberto Cavini).

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW