Calcio Gavorrano Calcio Settore Giovanile

Cristiano Podestà, il baby bomber grossetano che sta conquistando la Serie D

Nella foto Cristiano Podestà (Seravezza 2018/2019)

Seravezza. C’è sicuramente un grossetano che sta facendo bene nel campionato di Serie D, girone “E”. Stiamo parlando del classe 2000 Cristiano Podestà, ingaggiato questa estate dal Seravezza (che ha creduto fortemente in lui) e che ha realizzato 2 reti in 13 incontri in campionato.
Per lui anche 2 presenze in Coppa Italia.
Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile, dopo quattro anni trovando poco spazio è approdato alla Nuova Grosseto dove ha trovato due allenatori come Vallefuoco e Leone che hanno creduto in lui.
Podestà mettendosi in luce ha attirato le attenzioni del Margine Coperta, che prima lo ha prelevato e poi dopo una stagione lo ha girato in prestito al Gavorrano dove ha disputato il campionato Berretti.
Infine il suo arrivo in lucchesia.

“Il mister  mi impiega come laterale nei cinque di centrocampo, va bene così, ma mi piacerebbe giocare attaccante esterno” commenta il giocatore che comunque è molto soddisfatto del suo rendimento e del suo minutaggio, come del resto lo è la società che tiene a precisare che è stato acquisito a titolo definitivo.

Un ragazzo tranquillo, Cristiano, che ci confessa i suoi hobbies  “Mi piace uscire con gli amici e amiche, con i miei compagni di squadra, studiare e visitare nuovi posti”
Insomma un calciatore promettente che sicuramente non potrà altro che crescere e fare bene.

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.