Il punto dopo l’ottava giornata in Prima Categoria: grossetane al potere

AURORA IN FUGA Ancora il campionato non è giunto nemmeno a un terzo di stagione, ma l’Aurora ormai non può nascondere le ambizioni: complice la striscia di sette vittorie e i risultati anche un po’ a sorpresa maturati sugli altri campi (vedi il ko interno del Quercegrossa), i gialloblù vantano ora cinque punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, che è ora la Neania. La gara con il Pianella non era certo la più proibitiva della stagione, ma il Pitigliano ha confermato tenacia e concentrazione, pur lasciando qualcosa negli ultimi minuti ai senesi. Paoloni si conferma bomber affidabile con il sesto centro in campionato, e ai marcatori stagionali si somma anche la prima gioia di Bonaventura. Che sia davvero l’occasione giusta per un doppio salto di categoria.

NEANIA E ARGENTARIO COMPLETANO IL PODIO VIRTUALE La trionfale giornata delle grossetane si colora anche delle imprese di Neania e Argentario: entrambe portano a casa i tre punti al termine di incontri pirotecnici e si issano in zona podio. La Neania vede sbloccarsi l’attaccante Bonelli, che rompe il digiuno di inizio stagione con la tripletta giusta al momento giusto, al cospetto di un Alberese comunque vivo e in partita nonostante il ko. L’Argentario dimostra carattere e sangue freddo nel fortino del Maracanà, rimontando due volte il Gracciano dello scatenato capocannoniere del girone Nencini. Picchianti azzecca la carta Pennisi nella ripresa e la vittoria acciuffata ieri può davvero far scattare la molla definitiva per una squadra che ha un potenziale davvero notevole.

LA SITUAZIONE DELLE ALTRE Le “big three” offuscano solo in parte la grande gara disputata dal Castell’Azzara contro la Castiglionese, con il Valdrighi che si dimostra un campo “amico” degli Orsi, già vincitori lo scorso anno con un largo parziale. Il 2 a 5 ottenuto dai ragazzi di Fortunati permette ai giallorossi di rientrare in orbita playoff, mentre risulta un pesante blocco nel processo di crescita di una Castiglionese che deve trovare solidità e certezze. Scarlino-Montalcino termina a reti bianche, e i ragazzi di Visalli danno così continuità ai propri risultati, mentre in chiave salvezza il ko del Paganico a Ponte d’Arbia è duro da digerire: i bianconeri si ritrovano infatti al penultimo posto dopo un incoraggiante avvio di stagione. Nel girone D pronto riscatto del Monterotondo, che va a imporsi con autorità per 1 a 3 sul campo del Forte di Bibbona: i rossoverdi riprendono subito il filo del discorso, con bomber Ferretti di nuovo protagonista, e si riportano al secondo posto a tre punti di distanza dalla capolista Castiglioncello: ciò rende forse ancor più doloroso il ko interno di sette giorni fa proprio contro i livornesi.

3 Comments
  1. gian marco bosi 3 anni ago
    Reply

    FORZA ARGENTARIO.

    Pitigliano ridicolo.

    Forza Orbetello.

  2. ildebrando 3 anni ago
    Reply

    Se il pitigliano e’ ridicolo con cinque punti di vantaggio, sulla seconda, le altre squadre compresa la tua pensa come sono

    • gian marco bosi 3 anni ago
      Reply

      PITIGLIANO RIDICOLO

      Forza Orbetello

Rispondi a gian marco bosi Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news