Connect with us

Grosseto Calcio

Grosseto: contro la Lavagnese ricomparsi vecchi limiti

Published

on

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
15 Comments

Commenti

15 risposte a “Grosseto: contro la Lavagnese ricomparsi vecchi limiti”

  1. Maremmano di ferro ha detto:

    Meglio pensare ad un torneo di briscola a coppie e smetterla di fare proclami prima di ogni gara…. È un gruppo scarso nel complesso, destinato ad una salvezza complicata che non sta onorando il passato. Sul punto: sarebbe meglio smetterla di parlare come FC Grosseto 1912, questo é solo FC Grosseto 2015. Sia ben chiaro!!

  2. sportivo ha detto:

    Sanna dovrebbe dimettersi senza parlare, ma…

  3. Sesto ha detto:

    Anche se non ho mai visto all’opera la squadra (e mi guarderò bene dal vederla), mi pare evidente che essa sia di una modestia tecnico-agonistica drammatica, ma il punto non è neanche questo, ed io sempre là io torno: quand’anche, con sforzo immane, riuscisse a salvarsi, mi volete spiegare che cavolo di prospettive ci sarebbero? E che cacchio di futuro avremmo davanti, stante l’assoluta inerzia, anzi vera e propria assenza, di Società, Proprietà e Dirigenza???

    • Io sono il calcio ha detto:

      Con il massimo rispetto…come si puo’ giudicare una squadra senza vederla mai ???
      Per me la Iuve Stabia nonostante sia in testa, io non la vedo mai , non gioca bene a calcio.
      Ma con che criterio uno puo’ permettersi di dare giudizi , solo per partito preso ?
      E se anche lei Sesto avesse ragione, cosa vuol dimostrare ??? ha la bacchetta magica per cambiare la situazione in corsa ?
      Fatti, non parole, non critiche, FATTI…FATTI…e fatti non ce ne sono, purtroppo….ma né da Lei caro Sesto, né da altri e nemmeno da me .

      • grifo65 ha detto:

        Caro Mauro. I fatti sono sotto gli occhi di tutti!!! e tu cerchi ancora i fatti? Presto ci saranno nuovi fatti stai sicuro!!!! questa società non mi rappresenta!!! chi è il nuovo socio americano? Siamo una barzelletta e mi sono stufato di farmi prendere in giro!!! Gioca Giuè!!!

      • Sesto ha detto:

        Questa è bella!…non si può giudicare (negativamente) una squadra che ha una media di 0,9 punti a partita, che ha una differenza reti di -4 e che ha perso la metà delle gare disputate, infatti questi dati non parlano chiaro…è necessario vederla all’opera per poter dire che è tecnicamente ed agonisticamente scarsa. Ma per piacere…oltretutto non andare allo stadio (scelta non certo capricciosa ma dettata da precise motivazioni, per altro condivise dalla stragrande maggioranza dei tifosi storici) non significa astenersi dall’informarsi e documentarsi. Trovo poi retorico il solito frusto richiamo ai “fatti”: come se uno come me, che vive del suo stipendio, potesse rilevare una società di serie D e magari portarla in B. Ma che modo di ragionare è?

        • Io sono il calcio ha detto:

          E allora cosa continui a blaterare, scrivi anche quando si vince non solo quando si perde …sei il classico tifoso occasionale caro Sig.Sesto.
          A me non risulta che la stragrande maggioranza dei tifosi storici la pensa come te…comunque , lo ripeto, scrivi anche nelle rare occasioni in cui vinciamo .

          • Sesto ha detto:

            Sì, hai proprio ragione : sono un tifoso occasionale…solo che le occasioni sono state tante, visto che la prima formazione che mi ricordo di aver sentito annunciare da un gracchiante altoparlante iniziava così : Lenzi, Banci, Dugaro… Ad occhio e croce ero ancora alle elementari.

    • ser ha detto:

      Penso che anche Lei, come tutti, sia già stato abituato e vaccinato negli anni passati, con altra proprietà, a non sapere il futuro che avrebbe aspettato la squadra di calcio del Grosseto, per cui oggi niente di nuovo sotto il sole

  4. Grifo65 ha detto:

    GIOCA GIUÈ!!!!!!!!!!! Domanda da un milione di euro. Si sa chi è il nuovo socio americano? Tu vo fa l’americano mericano, mericano,, ma sei nato in Italy!!!! Cose turche roba da torcibudella!!! Che doloreeee! Che tristezzaaaa!
    Povero amato Grifone!!!!

    • attilio regolo ha detto:

      Se davvero lo ami il Grifone domenica prossima fatti vivo in curva nord con la bandiera, Grifo65. Potrebbe essere questa davvero l’ultima occasione per il Grosseto battendo il Montemurlo per abbandonare definitivamente la pericolosa zona del retrocessione-playout.

      • Grifo65 ha detto:

        Caro Attilio bastassi io con la bandiera del Grifone in curva. Qui si lotta contro tribunali sportivi che devono rispondere a ex tesserati che hanno presentato istanze di pagamento. Cosa accadrà se queste richieste non verranno evase? Forse punti di penalizzazione? Sarebbe come levare l’acqua dal mare con il secchio. A Grosseto se si fa i cappelli nasce la gente senza testa. Vorrei aria pulita. Ma pulita.

  5. Antonio ha detto:

    Perché, c’è un nuovo socio americano? e se non si sa nemmeno chi è, cosa sarebbe venuto a fare? Almeno qualcuno prenotasse nei dintorni qualche vacanza per la prossima estate, allora forse qualche soldo per la Maremma si vedrebbe….

  6. Maremmano di ferro ha detto:

    Il Montemurlo l’ho visto a Gavorrano ed è una gran brutta bestia, sicuro. Se poi questi giovanotti non ricevono i rimborsi pattuiti….

    • ser ha detto:

      Io non so se sono o meno regolarmente pagati. Nel caso fossero creditori di diversi mesi potrebbero evitare di andare in campo evitando figure barbine a se stessi e alla Città. Andrebbe in campo la juniores e così tutti sapremmo la verità

Rispondi a Io sono il calcio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

 

 

Advertisement

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi