Connect with us

Foto e Video

Grosseto-Ostiamare. Giacomarro ne convoca 23 e dice: “Qualità e intensità per scardinare il loro bunker”

Published

on

Grosseto. In vista del match casalingo di domani, 8 novembre, tra Grosseto e Ostiamare, mister Giacomarro ha convocato i seguenti 23 giocatori, dopodiché si è concesso alle telecamere di Gs Tv (riprese di Luca Ginanneschi). Vediamo cosa ha dichiarato.

  1. Battaglia Juri (1998)
  2. Čeleski Boby (1997)
  3. Ciolli Andrea
  4. Cremonini Davide (1996)
  5. Daleno Giulio
  6. De Masi Gian Marco (1997)
  7. Di Gennaro Francesco
  8. Di Iorio Tommaso (1998)
  9. Lanzano Mattia
  10. Lauria Giuseppe
  11. Lavopa Vito (1995)
  12. Libutti Lorenzo (1997)
  13. Maciucca Riccardo (1996)
  14. Marino Gaetano (1996)
  15. Migliaccio Armando (1996)
  16. Murano Jacopo
  17. Nappello Umberto
  18. Olivieri Nikola
  19. Palumbo Roberto
  20. Platone Vincenzo
  21. Schettino Alberto
  22. Ungaro Gaetano
  23. Vaccaro Raoul (1996)

(video a cura di Yuri Galgani e Luca Ginanneschi)

GROSSETO – Domenico Giacomarro nel bel mezzo di una serie di scontri diretti parla alal stampa alla vigila di un altro scontro importante fra le inseguitrici al vertice del girone G di Serie D. il 4-0 di Arzachena ha fatto sorgere numerosi dubbi sulla competitività della squadra, la risposta d’obbligo domenica alle 14,30 allo Zecchini è tornare al successo, almeno è quel che i tifosi vorrebbero:

<< Lo sappiamo che è necessario vincere, dopo risultato eclatante di domenica scorsa è normale che sia così – risponde il tecnico del Grosseto – tutta la settimana abbiamo pensato a questo risultato, il calcio è bello perchè ci permette di chiudere un capitolo e aprirne un altro. Affrontiamo una squadra che ha corsa, tosta come tute le romane, cercheremo di ottenere il risultato con l’intelligenza e la qualità che talvolta non abbiamo messo fuori casa>>.

Reduce da due sconfitte consecutive l’Ostia Mare ha gli stessi punti del Grosseto, sebbene in fase calante è una concorrente diretta:

<<L’Ostia Mare è una squadra da prendere con le dovute cautele. La loro squadra rispecchia la società forte, i giovani hanno fatto settori giovanili importanti qualcuno anche la serie B. La maggior parte giocano assieme dall’anno scorso – prosegue Giacomarro – abbiamo la possibilità di prende le squadre davanti e riagganciare qualcuna. Visto che siamo tutti impegnati in una serie scontri diretti, dobbiamo ottenere il massimo e restare attaccati alla vetta>>.

Formazione con il classico 3-5-2 ma sono attese novità importanti. Difesa e attacco con Schettino e Di Gennaro ma si profila anche un esordio:

<<Ancora non ho deciso, c’è possibilità di far giocare in porta l’under (il macedone Čeleski) per recuperare un giocatore esperto, anche Schettino l’ho provato – aggiunge l’allenatore – Per adesso in difesa non mi stanno dando grandi garanzie. Noi giocheremo nel nostro modo arioso poi in settimana lavorando si vede chi ha più gamba e ci può dare una mano in campo domenica>>.

Segnare contro una delle difese più forti del torneo e migliorare la fase difensiva, il Grifone domenica non deve avere frenesia di risolvere l’incontro:

<<La nostra frenesia consiste nell’andare tutti a fare la fase d’attacco. Anche ad Arzachena non si può subire gol del tre a zero su ripartenza in superiorità numerica – conclude Giacomarro – Vorrei vedere la sagacia tattica e quella cattiveria che ancora non c’è. Non la compri ma la devi acquisire nel tempo, se qualcuno non va a contrasto lo devi allenare anche se ha abbiamo poco tempo. I quattro gol di differenza fra noi e l’Arzachena non ci stavano, non abbiamo interpretato bene la situazione di gara con la loro palla sulla punta polacca, però incassi e vai avanti>>.

(sala stampa realizzata da Fabio Lubrani)

Advertisement
1 Comment

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi