Connect with us

Calcio

Super Boccardi ed il Grosseto sbanca il “Porta Elisa”. 2 a 0 alla Lucchese

Published

on

LUCCHESE-US GROSSETO 0-2
LUCCHESE
 (4-3-3) Coletta; Bartolomei, Panariello, Benassi, Lo Curto; Kosovan, Cruciani (46′, Meucci), Lionetti (54′, Bitep); Nannelli (79′, Panati), Bianchi (66′, Moreo), Scalzi (46′, ConvittoA disposizione Biggeri, Cellamare, Signori, Solcia, Fazzi, Adamoli, De Vito All. Francesco Monaco
US GROSSETO (4-3-1-2) Antonino, Polidori, Ciolli (cap.), Gorelli, Raimo; Sersanti (54′, Kraja), Vrdoljak, Sicurella (76′, Fratini); Pedrini (59′, Kalaj); Moscati (76′, Galligani), Boccardi A disposizione Barosi, Fomov, Cretella, Pierangioli, Campeol, Russo, Bertoli All. Magrini
Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia
Assistenti: Andrea Bianchini e Antonio D’Angelo, entrambi di Perugia
Quarto ufficiale: Marco Ricci di Firenze
Reti: 23′ e 48′ Boccardi
Ammonizioni: 15′ Sicurella, 24′ Raimo, 38′ Polidori, 41′ Cruciani (Lu), 64′ Bartolomei (Lu), 70′ Antonino, 84′ Lo Curto (Lu), 90’+1′ Gorelli

Lucca – Un Grosseto bello, cinico e padrone del campo espugna meritatamente il “Porta Elisa” con un netto 0 a 2, grazie alla splendida doppietta di Filippo Boccardi, uomo partita.
Grifone, come detto, che ha saputo gestire l’incontro in maniera saggia contro i rossoneri che hanno mostrato ben poco e hanno evidenziato i difetti difensivi già visti nei primi due incontri.

Mister Magrini (che è ritornato in panchina dopo la squalifica rimediata lo scorso anno contro il Monterosi) si è giocato subito la carta Sersanti, mentre in attacco spazio alla coppia Moscati-Boccardi.

Primo tempo – Primi venti minuti di gioco non certamente esaltanti con le squadre che sono ben coperte. A spezzare l’equilibrio ci pensa Pippo Boccardi che al 23′ recupera palla in attacco e fa partire un rasoterra che batte l’incolpevole Coletta.
I biancorossi acquisiscono fiducia, mentre la gara ed i padroni di casa si innervosiscono. Fioccano i cartellini gialli: Raimo, Polidori e Cruciani.

Secondo tempo – Nella ripresa ci si attende una Lucchese più propositiva e aggressiva, ma al 3′ è ancora un fantastico Boccardi con un sinistro a girare sul secondo palo per il gol dello 0 a 2. Per i padroni di casa è una mazzata.
Mister Monaco tenta la carta Moreo per dare maggiore vivacità alla manovra della propria squadra, ma la retroguardia maremmana è pressoché perfetta e Antonino non viene mai chiamato in causa.
Al 76′ doppio cambio maremmano: entrano Galligani e Fratini al posto di Moscati e Sicurella e mister Magrini pensa a far gestire il risultato.
Prima Boccardi e poi Galligani in contropiede sfiorano lo 0 a 3. Al 93′ ultima occasione, questa volta per i rossoneri, con Panariello che anticipa Antonino, ma non trova lo specchio della porta.
Il Grifone vince meritatamente e conquista altri tre punti in trasferta e sabato spera nel tris contro la Pergolettese.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
3 Comments
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Io scrivo positivamente perché oltre a essere tifoso sono uno sportivo e plaudo sempre positivamente ai gruppi dirigenziali delle società perché so che essere dirigente o far parte di società sportive non è semplice specie in questo momento. Così le mie considerazioni per il Grosseto calcio e la famiglia Ceri sarànno sempre positive vita natural durante. Poi ci sono gli sportivi tifosi che scendono e salgono via via sul carro dei vincitori come è sempre stato. Il mio disgusto è iniziato quando ho sentito critiche all operato dei Ceri per la serie c. Mi son detto: macome si possono sentire simili ragionamenti improntati al pessimismo totale senza essere padroni della realtà nazionale. Abbiamo visto ora che il campionato di serie C può essere alla portata del team unionisti composto da persone e giocatori qualificati che danno il cuore per la società. Vedi per esempio Ciolli tanto per fare un nome che è venuto dal basso e ha dimostrato con grande professionalità il suo valore in tutte le categorie. Non contano i nomi famosi a tutti i livelli. Conta il cuore e sapere trasmettere l impegno e la passione a tutto l ambiente. Questo dopo tre giornate di campionato deve servire agli increduli a coloro che parlano senza cognizione di causa serve di lezione ai disfattista ecc ecc. Forza Ceri forza ragazzi siete nel mio cuore.

Com’è che a Grosseto c’è il limite di 1.000 spettatori, mentre negli altri stadi, Lucca compreso, il limite è del 25% della capienza?
Stasera c’erano quasi 3.000 spettatori di cui quasi 1.000 paganti oltre gli abbonati

 

 

“”>




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

3
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x